1. Croazia

    di , il 16/11/2006 00:00

    Le Guide per Caso della Croazia sono Sara (saruccia-87) e Chiara (kia81)

    Ciao a tutti i TpC! Siamo Sara e Chiara,le vostre nuove Guide per Caso della Croazia. Questo meraviglioso paese può offrire davvero tanto: mare, collina, montagna, fiumi, parchi naturali, meravigliose città e ovviamente tante tradizioni! Saremo liete di rispondere ad ogni vostra domanda o dubbio!

    ** messaggio della redazione: Sara ci ha informato che per un po' di tempo non riuscirà a essere presente sul forum, aspettiamo il suo ritorno! **

  2. Marina68
    , 13/11/2017 18:58
    Cara Kia grazie per le info!!
    Dunque, cerchiamo un albergo per stare tutti insieme.
    Abbiamo deciso di arrivare via tessa con sosta di due giorni a Trieste (sentiero Rilke e visita di Trieste).
    Poi, essendo la nostra una vavcnza di trekking, per non smentirci (e non tradire troppo i nostri trascorsi aplini!), puntiamo su Pltivice (e avremmo pensato anche a Una Park in Bosnia dove peraltro potremmo pernottare in modo più economico).
    Ottimo il tuo consiglio per una sosta a Rastoke: mi sembra davvero molto molto carino.
    Poi vorremmo puntare su Paklenica (avremmo trovato in zona buone opportunità di sistemazione) e da lì visitare tutti i parchi della zona (Paklenica, Zrmaja, Krka) con un paio di giornate alle isole Konati e al Telascia e la visita di Zara.
    E poi ritorno.
    Lasciamo ad una seconda puntata la Dalmazia meridionale con isole e con puntata a Mostar.
    Che ne pensi?
  3. isa281
    , 11/11/2017 21:51
    Ciao a tutti. Non so perché non usciva mai il mio racconto. Finalmente l'ho trovato...
  4. Kia81
    , 7/11/2017 14:41
    Ciao Marina,
    caspita , che gruppone...per curiosità, come vi organizzate per dormore? affittate un intero hotel? o dormote anche inhotel / appartamenti separati?
    Allora, arrivando dal Lazio vi conviene davvero prendere il traghetto, secondo me potreste fare unpaio di giorni a Pltivice visitandolo per bene, una mezza giornata nella zona dei mulini ad acqua a Rastoke, poi scendere verso la costa e visitare il parco nazionale del fiume Krka e infine puntare al mare...lì avete l'imbarzzo della scelta...io sceglierei un'isola , perchè se penso alla Croazia la prima cosa che mi viene in mente è il suo mare...se non cercate mondaneità io vi consiglio l'isola di Vis oppure Korcula...però visto che siete in tanti mi muoverei già a gennaio per prenotare gli hotel o gli appartmaenti, soprattutto a Vis che è un'isola piccola (ma con borghi stupendi , grotte, calette di tutti i tipi...sabbia, sassolini, scogli...)
    quando hai più dettagli , scrivimi ancora...o se ti servono info più specifiche
    ciao e scusa il ritardo, ma mi collego poco fuori stagione
  5. Marina68
    , 24/10/2017 16:48
    Cara Kia,vorrei chiedere un consiglio per una vacanza di gruppo (meglio dire, gruppone) di famiglie per la prossima estate.Siamo circa 50 amici e ogni anno, ci rechiamo in un posto di montagna per fare escursioni, visitare posti nuovi e stare insieme.


    Per la prossima estate saremmo tentati dalla Croazia: vorremmo combinare escursioni e mare, facendo base in due diversi posti.


    Ci muoviamo sempre con un pullman.


    Mi potresti aiutare a mettere a punto un programma?


    Mi piacere sostare ai laghi di Plitvice, magari aggiungendo qualche altro percorso naturalistica.


    Quanto al mare, non saprei proprio dove fermarci... non siamo modaioli, e ci piacciono i posti belli!


    Grazie mille!


    Noi risiediamo nel Lazio: l'idea potrebbe essere di imbarcarci ad Ancona o Pescara.
  6. Marina68
    , 24/10/2017 16:47
    Cara Kia,vorrei chiedere un consiglio per una vacanza di gruppo (meglio dire, gruppone) di famiglie per la prossima estate.Siamo circa 50 amici e ogni anno, ci rechiamo in un posto di montagna per fare escursioni, visitare posti nuovi e stare insieme.


    Per la prossima estate saremmo tentati dalla Croazia: vorremmo combinare escursioni e mare, facendo base in due diversi posti.


    Ci muoviamo sempre con un pullman.


    Mi potresti aiutare a mettere a punto un programma?


    Mi piacere sostare ai laghi di Plitvice, magari aggiungendo qualche altro percorso naturalistica.


    Quanto al mare, non saprei proprio dove fermarci... non siamo modaioli, e ci piacciono i posti belli!


    Grazie mille!


    Noi risiediamo nel Lazio: l'idea potrebbe essere di imbarcarci ad Ancona o Pescara.
  7. Marina68
    , 24/10/2017 16:46
    Ciao Kia,vorrei chiedere un consiglio per una vacanza di gruppo (meglio dire, gruppone) di famiglie per la prossima estate.Siamo circa 50 amici e ogni anno, ci rechiamo in un posto di montagna per fare escursioni, visitare posti nuovi e stare insieme.


    Per la prossima estate saremmo tentati dalla Croazia: vorremmo combinare escursioni e mare, facendo base in due diversi posti.


    Ci muoviamo sempre con un pullman.


    Mi potresti aiutare a mettere a punto un programma?


    Mi piacere sostare ai laghi di Plitvice, magari aggiungendo qualche altro percorso naturalistica.


    Quanto al mare, non saprei proprio dove fermarci... non siamo modaioli, e ci piacciono i posti belli!


    Grazie mille!


    Noi risiediamo nel Lazio: l'idea potrebbe essere di imbarcarci ad Ancona o Pescara.
  8. Kia81
    , 23/10/2017 13:29
    Grazie a Isa e Beatrice per le loro testimonianze! Appena esce andrò a leggerlo. Per l'anno nuovo avete già in mente altre mete in Croazia o cambiate zone?
  9. isa281
    , 22/10/2017 13:51
    ciao a tutti
    volevo solo dirvi che a breve esce il racconto delle ns vacanze di agosto 2017 nei diari di viaggio. si intitola "Croazia agosto 2017".
    Chiedo scusa se non è scritto benissimo, ma il tempo è sempre poco. Volevo solo dare un'idea di quello che si riusciva a fare in 18 giorni circa.
    ps la spesa complessiva è stata di 1130 euro a testa
  10. beatriceallegra
    , 7/9/2017 13:43
    Ciao!noi abbiamo trascorso luglio 2017 in Croazia, abbiamo visto veramente tante cose, con nostra figlia di 8 anni al seguito e auto per muoverci con comodità.
    In 23 giorni abbiamo incontrato due italiani da soli, come noi, e poi tanti croceristi a Dubrovnik.
    Il paese ci è sembrato in generale un pochino meno caro dell'Italia: benzina un filo meno cara, autostrada un po' meno ara, mangiare e dormire un pochino meno cari, più economica la parte meno turistica, al nord di Zagabria. Pe rio dormire abbiamo speso tra i 40 e gli 85 euro (appartamento per tre persone); abbiamo cucinato diverse volte in casa, ma la spesa non è economica (ci eravamo portati pasta sughi e parmigiano da casa).
    L'autostrada è comoda e poco trafficata, purtroppo non attraversa l'intero paese: si interrompe, ad es., al confine con la Bosnia, quindi per arrivare a Dubrovnik c'è la strada costiera che, in piena estate, può essere trafficata.


    Il nostro tour: SPALATO - FORTEZZA DI KLIS - TROGIR - PARCO DI KRKA - SEBENICO - BRELA (dove si trova la celebre spiaggia di Punta Rata) - DUBROVNIK - ARBORETUM DI TRSTENO - ISOLA DI LOKRUM - ISOLE ELAFITI - ZARA - RASTOKE - PARCO DI PLITVICE - ZAGABRIA - KAPRINA - CASTELLO DI TRAKOSCAN - CASTELLO DI VELIKI TABOR - TERME DI Krapinske Toplice


    Spero che il diario completo appaia presto su TpC
  11. Kia81
    , 30/8/2017 14:47
    Ciao a tutti, come state?



    Com’è andata la vostra vacanza in Croazia? Avete voglia di
    passare di qui a raccontarla? Ogni contributo è prezioso!!



    Inizio io…allora, siamo stati due giorni a Slunj nella
    regione di Karlovac, Slunj in sé non dice molto, è un paesotto anche un po’
    squallido se vogliamo, ma l’abbiamo usato come base per visitare il vicino
    villaggio di Rastoke e la città di Karlovac.




    Rastoke è il villaggio dei mulini ad acqua, si raggiunge in
    venti minuti a piedi da Slunj ed è molto grazioso. Si tratta di un villaggio
    fatto di casette in legno caratteristiche con alla base dei mulini ad acqua, il
    villaggio infatti si affaccia sul fiume Slunjcica e tra cascate e cascatelle attiva i mulini
    che venivano usati per svariate attività come macinare il grano (un mulino
    vendeva tutt’ora la farina ) o lavare i panni (come se fossero delle
    centrifughe). Il villaggio si visita gratuitamente , solo un’area è riservata e
    si visita a pagamento , ma al punto informazioni dove inizia il percorso ci
    hanno detto che è un’opzione riservata a gruppi organizzati.



    Karlovac è un’interessante cittadina, ha dei bei palazzi
    storici purtroppo avrebbero bisogno di un restauro. Il centro storico con la
    pianta a stella è circondao da un parco, noi ci abbiamo fatto un bel pic nic.



    Poco fuori la città c’è il quartiere di Dubovac dove sorge
    un castello visitabile e che dalla cima della sua torre offre una vista a
    perdita d’occhio sulla città e i dintorni



    Prima di rientrare a Slunj abbiamo visitato il museo all’aperto
    delle armi usate durante la guerra civile degli anni 90,



    Mi sarebbe piaciuto fae anche una visita guidata al
    birrificio della famosa birra Karlovac, ma non c’è stato tempo.



    I 5 giorni successivi abbiamo soggiornato a Omis, sulla
    costa tra Spalato e la Riviera di Markarska.



    Avete presente il mare cristallino, la costa selvaggia, le
    spiagge semideserte, il Mediterraneo com’era una volta? Ecco, qui a Omis
    dimenticatevelo, ma io devo adempiere anche al ruolo di mamma e quindi questi 5
    giorni erano stati pensati proprio per i miei due piccolini…A Omis troverete
    spiagge di sabbia, venditori di leccornie sulla spiaggia e sul lungomare, la
    lunga spiaggia di Duce , le bancarelle di souvenir, i parchi gioco, i
    gonfiabili galleggianti sul mare, le moto d’acqua e persino un luna park che
    ovviamente i miei figli hanno adoato. Ma Omis non è tutta qui…troverete un
    graziosissimo centro storico tutto da esplorare e panorami mozzafiato con il
    fiume Cetina che incontra il mare facendosi strada tra le alte rocce della
    montagna e formando un canyon molto scenografico. Il fiume può essere risalito
    in barca partecipando a escursioni guidate o affittando autonomamente una
    barchetta , oppure vi si può fare rafting.



    Il mare a Omis non è granchè sia per via della sabbia scura
    , sia per il fatto che di sicuro il fiume e le correnti smuovono il mare sia
    per la tanta gente che fa il bagno nella spiaggia cittadina. Al mattino infatti
    è pulito e trasparente , ma nel pomeriggio….ciaooooooo



    Meglio la situazione del mare di Duce, la spiaggia di km a nord di Omis…acqua più pulita e
    trasparente, ma i livelli di mare caraibico a cui sono abituata in Croazia qui
    sono lontani anni luce.



    Abbiamo cmq esplorato i dintorni andando verso Brela, lì il
    mare torna a essere cristallino.



    La spiaggia di Vrulje meriterebbe un discorso a parte…selvaggia
    e raggiungibile solo in barca o con un impervio sentiero che noi giunti a metà
    abbiamo abbandonato pechjè con i bimbi piccoli era troppo pericoloso, ma la
    spiaggia dall’alto sembrava bellissima.



    Poi abbiamo fatto 7 giorni sull’isola di Mljet…mare
    bellissimo, pochi9ssima gente (almeno dove eravamo noi a Saplunara) ,
    selvaggia,…forse anche troppo…e molto cara rispetto agli standard croati. La
    consiglierei per chi vuole fare solo mare (zero paesini caratteristici da
    esplorare) diemnticandosi totalmente il caos della città , i divertimenti e la
    bolgia…qui la sera c’erano solo una manciata di ristorantini e
    taaaaaaaaaaaantissime stelle in cielo da ammirare dall spiaggia o dal terrazzo
    di casa.



    Saplunara merita un discorso a sé, penso che in Croazia sia
    un caso più unico che raro …la baia è suddivisa in 4 spiagge sabbiose con dune
    , gigli di mare e pinete…e poco dopo il promontorio c’+è la selvaggia spiaggia
    di Blace, lunghissimo ferro di cavallo quasi chiuso interamente dagli scogli,
    tanto da sembrare un lago a seconda del punto in cui la si guarda. La sabbia
    forma delle dune anche alte parecchi metri
    e sullo sfondo sono abbracciate da una folta pineta. Totale famiglie
    contate a ferragosto in spiaggia: 6….praticamente eavamo da soli.



    Bellissima la spiaggia di Sutmiholjska con acque verde
    smeraldo che sembravano vetro fuso…



    La zona del paco nazionale l’avevamo già girata nel 2002,
    sta volta non ci siamo tornati tanto ai bambini non interessava (siamo onesti…)
    e noi essendoci già stati ci siamo risparmiati i soldi di ingresso e i capricci
    dei bimbi che avrebbero di sicuro voluto andare in spiaggia…



    Al ritorno breve visita a Ston, che avrebbe meritato un’intera
    giornata , il giro delle mura al tramonto (faceva troppo caldo e non ce la
    siamo sentita ) sarebbe stato bellissimo così come la visita al museo delle
    saline dove ho solo acquistato i miei souvenir…ma conto di tornarci magari per
    un breve soggiorno a Mali Ston così da fare il bagno nelle splendide acque di
    prapratno che ho solo visto mentre bevevo un caffè…



    La sera ci siamo fermati a Sibenik a dormire e l’abbiamo
    rivita volentieri in veste by night, io adoro questa città.-…per me è più bella
    di Spalato e Zara…e vorrei tornarci ancora per un soggiorno più lungo e
    visitare i dintorni meglio…



    E niente…rinnovo il mio amore per la Croazia e anche sta
    volta torno con un sacco di bei ricordi e voglia di tornare…#nostalgia
  12. isa281
    , 4/8/2017 22:02
    ciao, ti riporto quanto avevo già scritto a febbraio

    Partenza 11 sera e arrivo (quando non si sa…) sabato 12 a
    Grebastica. Ci fermiamo dal 12 al 16 e usiamo questi giorni per : parco Krka,
    Primosten, Sibenik e Trogir e isola di Ciovo.

    Il 16 si parte e si raggiunge Spalato per imbarcarsi per
    Brac dove ci fermiamo dal 16 al 24 dividendo la ns permanenza a Supetar e poi a
    Bol per ottimizzare gli spostamenti. Così i primi giorni visitiamo i paesi e le
    baie del nord + Milna e gli altri giorni ci concentriamo sulla zona sud.


    Il 24 ritorniamo sulla terraferma e ci imbarchiamo per Solta
    dove restiamo fino al 28 mattina (lunedì) quando torniamo a Spalato e
    probabilmente usiamo questo ultimo giorno per visitare la città in attesa del
    traghetto x Ancona che parte alle 22. Arrivo previsto ad Ancona alle 9 di
    mattina e da lì partiamo per il Piemonte. Abbiamo deciso almeno per il ritorno
    di provare il traghetto così proviamo se davvero è un incubo oppure si può fare…


    l'unica variazione è che forse partiamo la notte fra il 10 e l'11 e ci fermiamo a Rastoke...


    come ti sembra?
    Ale
  13. Kia81
    , 2/8/2017 22:43
    Ciao Iessandra,
    spero tu ci vada perchè sono stra curiosa...se vai, torna a raccontarci com'è andata
  14. lessandraa
    , 2/8/2017 13:52
    Grazie Kia! Il sito che mi hai segnalato non l'avevo ancora adocchiato. Io pensavo, se possibile, di noleggiare una barchetta qualche giorno per visitare le spiagge più irraggiungibili a piedi. Ti farò sapere comunque perchè, se trovo posto, ci vado la settimana a cavallo di ferragosto!
  15. Kia81
    , 1/8/2017 22:37
    Ciao lessandraa,


    io avevo trovato le info qui http://www.otok-susak.org/en/the-story-of-susak/beaches/
    più che altro mi chiedevo avendo due bimbi di cui uno piccolissimo, come fare ad arrivare alle spiagge fuori dal capoluogo senza usare la macchina..i miei bimbi si stancano facilmente a camminare.
    Cmq l'isola mi affascina moltissimo...prima o poi ci andrò
  16. lessandraa
    , 1/8/2017 09:31
    Kia, grazie per le info su Susak. Mi diresti per piacere da quali siti/blog hai preso info? Io avevo trovato un sito che descriveva le spiagge di Susak e alcune non mi sembravano irraggiungibili (dopo la mezz'ora di camminata la considero irraggiungibile, visti i piccolini al seguito!). Ovviamente vorrei trovare mare bello! Altrimenti potrei puntare su Uglijan, sperando sia all'altezza di Dugi Otok!