1. Transilvania

    di , il 14/12/2007 16:41

    Ciao a Capodanno farò un tour della Transilvania (in bus da Milano) , passando per Budapest, Oradea, Cluj, Brasov, Bran, Sibiu (2 notti) , Sigisoara e Timisoara...ho letto che son posti bellissimi,me lo confermate???..avete qualche consiglio da darmi?farà freddissimo???posso portare qualcosa ai romeni che possa servirgli?Grazie a tutti

    Raf

  2. utente_deiscritto_10
    , 31/12/2007 14:35
    Un an nou fericit!
  3. romi
    , 24/12/2007 18:19
    un bel sito su sibiu (se può interessare a Raffaele) è http://www.sibiu.ro/

    e sono certa che non tutti i Rumeni sono discriminanti verso altre etnie come Ramona quindi non preoccupiamoci troppo.
    buon Natale!
  4. Marco e Carla
    , 23/12/2007 16:04
    Cari amici, diamoci una calmata, non stiamo dando consigli giusti all’amico che parte per le feste di fine anno in Romania, intervenendo nel forum su questioni di razzismo e di appartenenze etniche varie.
    Ricordiamoci tutti che siamo cittadini europei e in questi giorni sono state tolte le dogane a 9 (mi pare 9) stati e che presto anche quelle di Romania, Bulgaria e Cipro saranno eliminate.
    Dico questo, per precisare che in Europa stiamo costruendo una unica entità continentale.
    Abbiamo iniziato a costruire l’Unione Europea con regole economiche e solo adesso iniziamo, con molte difficoltà (vedi statuto Europeo), l’entità politica europea.
    Concluso questo processo, sarà più facile integrarci in una unica cultura, rispettosa delle diverse differenze di origine.
    Foglio affermare, per richiamare l'attenzione di tutti, che navighiamo in questo sito e partecipiamo ai diversi forum, perchè amiamo essere turisti del mondo, capire e comprendere le diverse differenze culturali e sociali.
    Differenze che spesso possono essere anche negative, tanto più ai nostri occhi occidentali, quali: sottosviluppo, sfruttamento dei poveri e dei minori e mancanza di beni essenziali. Se amiamo viaggiare, per conoscere nuovi paesi e diverse culture, dobbiamo pur capire le tante differenze tra i popoli. Non certo, elevare steccati e barriere con i diversi da noi.
    Mi pare giusto, comprendere le ragioni e le cose che ci sembrano negative, per le quali un popolo è diverso da noi o per quali motivi soffre.
    La Romania, ha certo molti difetti, ma dobbiamo cercare comprendere e capire quali sono le differenze di base, con il nostro normale modo di vedere. Solo comprendendo questo, possiamo discutere e costruire un dialogo valido tra di noi.
    Mi scuso, con il nostro viaggiatore “Raf”, ma voglio dare un piccolo contributo a capire il popolo romeno e la sua situazione attuale:
    a) anni addietro alla TV vidi un splendido film, che non ricordo il titolo, di Anthony Quinn, che interpretava la parte di un contadino romeno, prima dell’ultima guerra mondiale, quando la Romania era uno stato monarchico di destra. Questo contadino, dovette scappare dalla Romania, per i continui soprusi del capo della polizia, che voleva corteggiare sua moglie. Scappato dalla Romania, fu preso di mira dalle SS tedesche, che vedevano il lui le perfette caratteriste di uomo “ariano”. La sua immagine parve in tutta Europa, nei manifesti di propaganda nazista, fino ad arrivare nel suo villaggio nativo. Finita la guerra, abbattuta la nazifascista monarchia, ma subentrata la dittatura comunista, ritorno a casa, ma violentemente fu nuovamente cacciato dal suo paese, perché ritenuto, visti i manifesti, simbolo del nazismo. Morale del film, il popolo romeno, non ha pace da tempi lontani;
    b) specialmente, noi italiani, dobbiamo capire che il popolo romeno, forse i giovani meno (come ben sappiamo oggi si vive una vita accelerata di interessi, dove un giovane è più interessato all’immediato che lo circonda) degli anziani, valorizza, come nessun altro cittadino di origine latina, la sua appartenenza alla cultura dell’impero romano. Il popolo romeno, ha mantenuto salda la sua appartenenza al popolo latino, vivendo come in un isola romana, in mezzo al popolo slavo;
    c) non è un caso che la loro nazione si chiamo Romania, nome preso da Roma;
    d) dobbiamo ben distinguere il popolo e la cultura zingara e le sue diverse etnie, l’etnia Rom, non vuole significare “rom”, perché di origine romena. L’etnia Rom ha il suo nome come altre, l’etnia zingara italiana, che vive in Italia da circa 800 anni è raggiunge un numero stimato di 100.000 persone, è maggioritaria Rom è minoritaria Sinti insieme ad altre;
    e) occorre anche riflettere, del perché in Romania, come in Serbia, ci sono molti zingari, se non teniamo conto, che i nomadi provenienti dall’India, erano cacciati e uccisi dai mussulmani. Gli zingari nel suo nomadismo, furono fermati dalle invasioni arabe ottomane, in Romania; paese che fermò le armate ottomane senza essere mai stata occupata (vedi origine della leggenda del Conte “Dracola”). Anche per questa ragione, nel mondo ci sono solo 30.000 zingari, che “diciamo” sono mussulmani, mentre il resto degli zingari (diciamo) è di fede cristiana;
    f) riguardo poi alle diverse etnie (ungherese, tedesca e italiana. Si, anche quella italiana, nel parlamento romeno è presente un membro che rappresenta i romeni di origine italiana), occorre, a me pare, distinguere, quella tedesca e italiana con quella ungherese, perché le prime ha avuto origine con l’immigrazione contadina e muratori, molti muratori italiani, per 1.800, si sono trasferiti in Romania, il Castello di Pec di Sinaia è stato costruito da italiani e molte famiglie di Sinaia hanno il nome italiano, mentre quella ungherese (origine finna) è stanziale da sempre. Già nel X e XI secolo, troviamo principati e reami nella transilvania, ancor prima che si parlasse di entità nazionale romena. Certo le rivalità e l’odio tra i popoli parte dei poveri, perché più deboli, e non tra i potenti, in effetti la Romania, nasce come nazione sotto la monarchia tedesca; il primo Re romeno era tedesco e la famiglia che ha regnato fino al 1945 di origine tedesca. Unico (ha mia modesta conoscenza) personaggio unificatore e dato un significativo senso nazionale della Romania è stato Santo Stefano, principe “moldavo”, che unificò le terre Moldave con quelle del Mar Nero, non certo il centro della transilvania.
    Ma oggi tutto questo, io ritengo, utile alla conoscenza e alla nostra crescita culturale, perché siamo cittadini TUTTI dell’Unione Europea. Io oggi mi sento prima Europeo e dopo italiano.
    Scusate se sono stato lungo e noioso, nell’inviarvi ad essere solo Europei che vogliono conoscere il mondo, ciao
  5. ramona13
    , 23/12/2007 00:11
    legge istoria dei tutti imperii e tutte le romanie. sono ungherese rumena ma gli tuoi amici sovini non vogliono riconoscere niente come te ,che ti da fastidio la storia dei rrom, degli ungheresi e dei rrom . non voglio litigare con nesuno ma non puoi arrivare a dare tu dei consigli, a afirmare delle cose dopo la tua buona volonta e piacere senza nesuna base. dai consiglii a tutti quanti .ho visto .e devi avere sempre ragione . se no ti arrabbi.
    e non mi hai datto nesuna risposta gli rrom cosa sono?
    adio non vale la pena
    raf va tranquillo e vedra da solo tutto quello che ce. direi di non fare il buono samariteano con dei consigli visti dal tuo punto di vista sempre categorico( n.b pure su la Bulgaria) acceta le opinioni degli alltri e cosi crescerai. ti lo prendi pure con l imperatore TRaian? poverino ha sbagliato qundo e venuto in Dacia per nascere il popolo rumeno. la prossima volta non lo fara ...dobamo modificare l istoria per essere in sintonia. e poi che te nefrega se la transilvania e rumena o ungherese?perche ti infastidisce l ideea di essere parte da sempre della Romania? come dicevo ho gli miei dubi..e mi diverto;)adio se non sono d accordo con te sono razzissta ? va bene cosi , ma gli rrom da tutto il mondo cosa sono? a questa domanda nesuna risposta. sarano mica rumenii?non credo proprio tu lo sai meglio di me, come sai anche che la Roamania non ha rubatto la Transilvania e ANZZI infatti tutto il contrario
  6. utente_deiscritto_10
    , 22/12/2007 23:45
    Eh sì, l'Impero Romano è stato fondato dai rumeni. Questa l'ho già snetita, chissà dove... :-P
    Ma poi deciditi, sei rumena o ungherese?
    :-)
    Hai dimostrato che non è che non avevi capito, ma fai finta, giusto per dare addosso alle persone (almeno la prossima volta becca qualcuno che non sa nulla di storia...).
    Peccato non sia proprio il forum adatto. Quindi, se vuoi litigare con qualcuno o cercare di far valere il tuo razzismo, fallo altrove e con qualcun'altro. Grazie.

    Buona vacanza a Raf!
  7. ramona13
    , 22/12/2007 22:43
    mi dispiace ma non ce nesun problema di lingua. la stessa cosa potrei dire pure io di te.continui a dire che la Transilvania e stata rubata a la Ungheria .e che i tuoi ammicii ungheresii rumeni ti dicono una e altra . SONO UNGHERESE PURE IO MA NON DICO DE LE SOCHEZZE! quelli la si chiamano SOVINI! sai chi sono ?razzistii contro gli rumeni. non li a mai parlato nesuno male , nesuno non ha niente con te se sei ungherese o magiara. ti lo dico io perche io sono ungherese ma non sono siovina!(RAZZISSTa) come loro. . poi non ho vistuo niente , un periodo bruto per questa cosa di essere ungherese mai!da 40 anni da quando sono nata non ci sono mai stata maltrata per questa.-e direi che non si puo che la TRansilvania fossi ungherese perche se incominciamo dall inizio magari possiamo dire che siamo romanii da roma visto l ocupazzione romana dell teritorio con la nostra lupa traiana con nomi delle citta NAPOCA, TOMIS, SARMISEGETUZA ,. APPULLUM etc. con la lingua neolatina. l invasione romana si e fata prima delle invasione barbariche di ATTILLA e altri unii che si trovavano in campagnia PANONICA. con le storie dell apartenenza al Ungherie non ce niente solo idee nazionalistiche. mi dispaice che qualcuno parla le cose piu o meno vere sull internet..poi mi sembra che la prima che ha avuto influenze razziste sei stata tu.. dicevi la populazzione rumena non e gentile . e gentile quella della Transivania che e stata rubata della UNGHERIA.perche? perche di la sono gli ungheresi, o no?quasi quasi gli rumenii non sono bravi, no?e poi non mi hai rispsto a la domada dei rrom?e vero, glio rrom sono diversi e non gli faciamo nesun bene mischiarli con gli altri cercare a nascondergli soto altre diverse etnie anche quelle dei rumenii. se si vuole veramente il loro bene si deve fare qualcosa per non vergoniarsi piu di quello che sono. di poter manifestarsi in tranquilitta la loro cultura indo -europea la loro lingua e le loro tradizioni.GLI NOMADII italianii sono italianii o no se vivono qua da 1500 di anni?sono italiani o sono dei rrom o sono nomadii o sono zingarii cosa sono? mi piacerebe una risposta e poi ci parliamo . Non puoi afirmare delle cose senza avere qualche certezza . transilvani rumena o ungherese?sei un storico? non credo . il problemma e sensisibile e non ci possiamo permetere afirmare delle cose solo per la simpatia
    io ci penserei cmq un po..gli rumenii sono sempre stati la in zona della Transilvania visto il fato che li DACII SONO STaTI OCUPATTI DEI ROMANII e non gozzii, vizzigozzi, unii etc lege l istoria e capirai , se vuoi e non quella scritta da una sola parte, ma io ho alquni dubbi ni tuoi confronti.... aspeto la risposta dei rrom
  8. utente_deiscritto_10
    , 22/12/2007 20:02
    Sarà per il problema della lingua, ma non hai capito nulla di quello che dicevo. Tant'è che hai scritto cose che non c'entrano nulla.
    Io non condividevo quello che sembrava, da come hai scritto, essere il tuo punto di vista, ovvero un certo razzismo verso certe popolazioni che vivono in Romania, ma non sono rumene, che (l'hai scritto tu) hanno la pelle scura, da cui (l'hai sempre scritto tu) bisgona guardarsi bene, ecc..
    E' proprio un'altra cosa rispetto a quello che dici tu.
    Per quanto concerne, poi, il fatto che tra ungheresi e rumeni non c'è molta simpatia (anche se, per fortuna, non ci sono più i sentimenti di odio o quasi che c'erano fino a pochi decenni fa), è verissimo, e non perchè lo dica io. Com'è vero che la Transilvania era ungherese. Com'è vero che gli ungheresi che ancora vivono in Transilvania spesso non sono ben visti dalla popolazione rumena molto attaccata alle proprie tradizioni, pur vivendo in territori che rumeni non erano. Ma sono i rumeni i primi a dirlo.
    E' logico che non tutti si comportano allo stesso modo. Una mia amica rumena, per esempio, ha il nonno magiaro, e chiaramente lei, pur essendo nata in Romania, non ha nulla contro la cultura magiara. Ma mi ha anche raccontato (come altri rumeni e vari ungheresi) come suo nonno ed altri magiari che ora vivono in Transilvania o in Romania in generale siano spesso mal visti (non tanto dai giovani, bisogna dirlo, perchè sono epoche ben diverse).
    E quel discorso l'avevo fatto perchè mi stupivo (e rammaricavo) di come una donna rumena, che, per altro, è nata in un'ex territorio magiaro, potesse avere un atteggiamento abbastanza discriminatorio (tale appariva dalle tue parole, poi magari non è così) verso i non nativi rumeni che ora abitano in Romania. perchè solitamente proprio chi vive certe situazioni dovrebbe essere più comprensivo verso le minoranze.
    Spero che adesso tu abbia compreso quanto volevo dire.
  9. ramona13
    , 22/12/2007 18:40
    Cara Annarita,
    mi dispiace ma dicevi che hai visuto qualche mese in Romania, non hai capito niente o fai finta e non capisco il ruolo
    prima il mio padre E UNGHERESE e non e mai stato persequitato di nesuno. anzi lui e io ho fato l asilo, le elementare , superiore in lingua ungherese a universita no l ho fata in rumeno , o ti sembra stragno?ma ci sono tanti che fano tante altre universita in UNGHERESE: HAI MAI SENTITO DI UNIVERSITA BABES _ BALYAI? e la piu grande della EUROPA DEL EST? di la si studia in ungherese . poi transilvania non emai stata rubata al ungherie . e una storia lunga . gli ungheresi non ci sono mai stati e non sono persequitatai!! e tutto il contrario quando la Transilvania era con Ungheria GLI RUMENI SONO SCAPATI IN MONTAGNIA !perche erano maltaratti. hano totlo la lingua dovevei per orza parlare ungherese. adeso no. sono dei posti dove gli ungheresi rumeni non sano parlare il rumeno. non lo conosco. vai un po la in COVASNA ; HARGHITA; ETC:ho avuto dei amici al universita CHE NON SAPEVANO IL RUMENO!!!e vivono in romania da generazione intere. che ci sono delle dite che non asumono gli rumeni. ! se il capo e ungherese non asumono un rumeno. e condizionato della conoscenza del ungherese. in 2007 in Romania.dicci ceh sono razzista o gli rumeni sono razzisti in romania dove tutte le minorita hanno un sacco di diritti scuole tv giornali sono representanti in parlamentoetc sono tuttti uguali. gli rrom vivono in case vanno a scuola lavorano magari alcuni.e il solito discorso gli rrom rumeni sono rumeni, ma gli rrom italiani che vivono qua da 1500 anni in roulotte sono chiamati nomadi? perche?non sono italiani? come mai? sono arrivatti qua 1500 anni fa. percche si tiene a nominarli con l etnia e neancheà si chiamano solo nomadi?perche non italiani? non voglio essere ofensiva voglio solo saper magari mi lo spieghi tu. puoi mi puoi dire che gli rumeni sono razzissti con gli ungheresii . io sono metta ungherese nata in Transilvania, e sono fierra essere meta meta . noi pensiamo che ogni uno si deve mantenere la propria identa cullturale anche se sono natti in steso paese. se sono di culture diverse con tradizioni diverse e giusto di essere rispettate e conservate.se la magioranza e ortodossa cosa si dovebrefare secondo te una sola PASQUA, e cosi tutti diventono rumenii?no se ogni uno per la lege pUo festegiarla quando e giuSto per la SUA TRADIZIONE, E GIUSTO ANCHE ESSERE DI NAZZIONALITA DIVERSA.citadinii rumenii ma nazionalita diverse congnomi ungeresi , rumeni tedeschi rrom ebrai ukraini con le loro tradizzioni e culture . se gli unghersei sono rumeni e gli rrom pure perche hano dei partiti ha parte L UNIONE DEI MAGHIARI DELLA ROMANIA??perche hnno scleto fare questa?perche non vogliono imparare il rumeno?non voglio fare piu polemiche. ho finito, solo che non ho capito il tuo interese in a dire che rumenni rzzissti nei confronti dei ungheresi , se dicevi nei confronti dei rrom potevi avere un puo di ragione , siamo prevenuti con loro come tutta l europa.ciao
  10. utente_deiscritto_10
    , 22/12/2007 13:57
    Ciao Ramona!
    Veramente io intendevo che fai un brutto discorso (non voglio dire razzista, e magari nemmeno volevi intendere certe cose, però scritte così sembrano avere quel senso...) su chi, in Romania, non è rumeno. E detto da chi vive in una parte del paese che è stata letteralmente rubata all'Ungheria è ancora peggio...
    Ma, ripeto, magari è solo un fraintendimento, perchè già questo tuo ultimo post sembra voler dire cose diverse.
    Mi dispiaceva leggere che magari qualche romeno, come te, discriminasse chi vive nel proprio Paese ma non è romeno al 100%... Un po' come tanti italiani pensano male dei romeni senza mai averli conosciuti e senza mai essere stati in Romania.
    Però, ripeto, probabilmente non era quello che volevi dire. Sai, è che ho visto che, effettivamente, in diverse zone della Romania chi è di origine ungherese, per esempio, viene davvero trattato malissimo e in maniera razzista, ed è una cosa bruttissima.

    Tu per caso sai chi pensò di mettere la scritta "Brasov" sulla collina della città stile Hollywood? E' una cosa che mi son sempre chiesta...
    :-P
    Grazie in anticipo.
  11. ramona13
    , 21/12/2007 22:43
    si anaritta della CULTURA ho dimenticato una parola e poi non facio nesun discorso nei confronti dei rumenii IO SONO RUMENA. solo che da noi si tiene conto della nationalita senza razzismo!siamo natti cresciuti cosi. abiammo rumenii ungherezi tedeschi ukraini e zingarii rom e altri ciascuno di loro e representato in parlamento. tutti loro si chiamano minorita conlocuitoare. La pasqua se tiene 2 volte per catolici e ortodossi a Cluj. il mio padre era ungherese calvinisto di religione magari ci siamo capiti male.ci sono 2 cose da noi la citadinaza e la nazionalita. gkli ungheresi hanno un grande partito U.D.M.R. gli rom Partitul Romilor che da noi si scrive con 2 rr rrom, gli tedeschi sono representati in parlamento. tutti hanno transmisioni televisive in lingua materna. il fatto che sindaco e tedesco non ce niente di male. anzi. e poi lo dice lui. non ce nesun ofessa da nesuna parte. mi dspiace non siamo tutti una aqua e una terra come si dice ma non si offende nesuno neanche gli rrom anzi ci sono alquni laureati aprezzati non siamo razzisti ma ci tieniamo a la nostra nazionalita . e la nostra cultura . ci siamo cresciuti educati cosi,e non ni piaciono le confuzioni interetnice, senza ofessa.
  12. ramona13
    , 21/12/2007 22:28
    ah ! non valle la pena andare a Alba Iulia non ce niente di particolare, e poi la gente e Brava basta di non prenderli con superiorita.in timisoara devi fare atenzione per che e citta di frontiera. non cambiare nulla su la strada , a casse di cambio fa atenzione legge bene comision 0 parlo di cambiare dei soldi.ci sono cassedi cambio che fanno delle trufe danno prezzi grandi ma prendono comision , un percentuale. ti fregano! legalmente dicco. legge con atenzione!da brasov fa una scapatella a Poiana Brasov sara una favola come a nevicato!poi un stranezza vedi che ci sono dei supermercatti non stop, apertti sempre. il mio marito estato impresionato da questa cosa!si faa spesa di notte.
  13. utente_deiscritto_10
    , 21/12/2007 22:19
    Scusa Ramona, ma fai lo stesso discorso che tanta gente dell'Europa occidentale fa nei confronti dei rumeni... E non è bello!


    P.S.: Sibiu è capitale EUROPEA della Cultura... E quest'anno hanno davvero organizzato tantissime manifestazioni interessanti per l'occasione. La Municipalità di Sibiu ha davvero saputo meritarsi questo onore/onere. :-)
  14. ramona13
    , 21/12/2007 22:14
    ciao Raf,
    si fa fredo ma e un fredo secco diverso e a nevicato. non perderti Brasov e bellissimo!!! sibiu non e la piu bella citta e bella ma vedi Brasov. sibiu e la capitale europea in quest anno. chiudera in 31 .magari sara interesenate per cappo d anno sarano belli fuochi!il sindaco e tedesco e ha senso prattico.ma non perderti brasov e Cluj. saluta la mia bellisimma citta.magari dovevi prendere un aerio con il pulman sara un incubo!:)ci sono a prezzi buoni. su www.bluair.it non lo so da dove vai, qualle e la citta.vai a castelul peles in sinaia, e ti prego non ridere dei nostri contadinii , magari vedrai con le caroze e cavalli a l antica. sono simpaticii, e brava gente . e poi non sono per niente stupidii!fidati di me anche se fa schifo come scrivi la mia ortografia!lavoro come impiegata qua e il mio marito e italiano, a casa ero veterinaria. e dificille scrivere l italianio. transilvania e bella ma ti serve tempo per conoscerla. non ti fidare in gente cvon la pelle scura non sono meridionali;)non sono rumenii. noi abiamo dell etnie diverse . rumenii ungheresi tedeschi etc. prova la ciorba de burta a mangiare. e un po pesante un tipo di minestra con la trippa panna acida che non essiste qua , ma e interesante, e beve un po di grappa si fa con la prugne non sentirai piu il freddo:)
  15. utente_deiscritto_10
    , 20/12/2007 17:26
    Raf, intanto che Ramona ti risponde posso dirti che a Sibiu mi hanno detto che in questi giorni fa sempre più freddo. Di sera e di notte le temperature sono di oltre 10 gradi sotto zero! E anche di giorno il freddo è davvero tanto (da zero ad almeno 6 o 7 gradi sotto zero). E io che mi lamentavo delle temperature a casa nei Paesi Bassi...
    Comunque hai scelto forse la città più bella di tutta la Romania per festeggiare il Capodanno. Ed è anche un posto che si sta dando da fare per migliorare e per mettere ancora più in luce il suo bel centro storico (soprattutto le sue tre piazze storiche e gli edifici lì intorno).
    Pensi di fare un salto anche nell'ex capitale transilvana, Alba Iulia?
  16. raffaelecasanov
    , 20/12/2007 09:29
    Grazie a entrambe per la cortese risposta..colgo l'occasione per chiedere a Ramona che temperatura troverò e se ha già nevicato..eheh.A bucarest non passerò, faremo il giro solo della transilvania fermandoci credo a Sibiu per capodanno..
    Grazie ancora
    Raf