1. CLONAZIONE

    di , il 28/11/2001 00:00

    .....dopo tutto quello che hanno detto i media, cosa ne pensate?

  2. Fabio Esquilino
    , 22/1/2002 00:00
    Ah, una cosa IMPORTANTISSIMA: quando ho detto "al rogo!" intendevo naturalmente in senso METAFORICO!
    Al rogo ci va la clonazione, non certo gli scienziati!
    Ci tengo a chiarire questo punto, internet è una trappola di incomprensioni e potrei passare per quello che NON sono!
    Ciao a tutti!
  3. Fabio Esquilino
    , 22/1/2002 00:00
    Intervengo soltanto con poche parole, che servono a sintetizzare il mio pensiero verso la clonazione:

    Al rogo!!!
    Sia la clonazione animale, che umana...
    pensando a questa nuova tecnica scientifica mi viene in mente una sola esclamazione: CHE SCHIFO!!!
    MA CHI SI PENSANO DI ESSERE??? E per favore, la smettessero con la SCUSA della cura delle malattie, con il loro "fine buono".... per fini buoni si sono creati dei disastri incredibili!!!
    Sapete poi qual'è il bello di tutta la faccenda? Che anche molti scienziati sono CONTRARI alla clonazione!!! Bhè, per esserlo loro!
    Ciao a tutti!
  4. Roberto G
    , 25/12/2001 00:00
    Ciao a tutte... Primo intervento maschile del forum, avete notato? Il problema clonazione, a mio avviso, è molto complesso, anche perchè sotto il termine "clonazione" sono state fatte rientrare molte cose... Inoltre noi profani, quando si parla di cloni pensiamo sempre ai film dell'orrore, e questo ci fa partire un po' prevenuti. La clonazione di cellule umane, così come è stata intesa finora, mi pare di aver capito che consista nel costruire in laboratorio delle cellule (si badi bene, cellule, non organi) geneticamente compatibili con tizio caio o sempronio. Queste cellule, una volta innestate nei signori di cui sopra, dovrebbero avere il potere di far regredire o scomparire una malattia... E' un po' il concetto del trapianto di midollo osseo, dove una piccola parte di midollo sano, prelevato da un individuo geneticamente compatibile, viene innestata nel midollo del soggetto malato e, in buona parte dei casi, serve a far regredire malattie come la leucemia. Se la clonazione di cellule permettera' di ottenere il successo nel 100% dei casi, anche per quanto riguarda altre malattie, beh allora W la clonazione! Altro discorso è cominciare ad immaginare la clonazione di individui... la stessa pecora Dolly, non è nata e cresciuta in un'ampolla... l'ovulo fecondato che avrebbe poi generato Dolly, è stato modificato geneticamente perchè l'animale nascituro avesse determinate caratteristiche, un po' come si fa con i piselli od i fiori quando si vuole che siano maturi prima o di particolari colori. Anche in questo caso, se fosse possibile annullare malattie legate alle malformazioni genetiche (sindrome di Down, anemia mediterranea ecc.) ri-W la clonazione... Credo che sia necessario, anche in questo caso, stabilire regole chiare, senza lasciarsi suggestionare dall'emozione del momento, ed avere fiducia negli addetti ai lavori... In fin dei conti abbiamo miliardi di esempi di invenzioni e scoperte che possono essere positive o negative a seconda dell'uso che se ne fa!!! Comunque, per fare un bambino, io preferisco il metodo tradizionale... magari provandoci un po' di volte!
    Ciao!
  5. kenya5872
    , 22/12/2001 00:00
    Giusta considerazione!c'è da chiederselo!e seriamente.
    Ornella.
  6. utente_deiscritto_93872
    , 21/12/2001 00:00
    Forse i "non folli" sono proprio gli animali e non noi uomini purtroppo!
  7. kenya5872
    , 21/12/2001 00:00
    Gli animali non sono un modello x l'uomo,dunque l'errore c'è fin dall'inizio.nemmeno le scimmie antropomorfe,stile scimpanze'che condivide con noi il 98%del patrimonio genetico,sono un modello attendibile.l'aspirina è tossica x i topi,curativa x noi.esempi ce ne sono moltissimi.ricordate il caso del talidomide?chi va,o è andato,a dire a quelle donne che hanno partorito figli"deformi",anzi,focomelici,(triste realtà,purtroppo):guardate che è stato uno sbaglio.....voglio dire,non c'è + nessuna giustificazione x testare sugli animali,e chiedetevi xchè la lobby dei medici(x fortuna alcuni di essi dissentiscono)e scienziati in generale ha interesse a mantenerla.da questo ne deriva che,se si permetterà che continuino certi esperimenti sugli animali e sull'uomo,non dovremo stupirci se gli inquietanti film di clonazione diventassero realtà.quando clonarono Dolly,io,come animalista,reagii malissimo,ma mi chiesi:dove vogliono arrivare?mi sembra che ora si stia capendo!dolly era solo l'anticamera di un esperimento,tanto + grande quanto + terribile!dobbiamo opporci ad ogni tipo di clonazione,ogni tipo,xchè la follia umana mai si fermerà,proviamoci noi,umani non folli(x fortuna nostra!).
  8. utente_deiscritto_93872
    , 7/12/2001 00:00
    Beh...condivido la tua paura al 100%!
    Anche a me da' noia e molto di + che facciano esperimenti sugli animali! Ma dobbiamo anche dire che è grazie a questi esperimenti che molte malattie un tempo mortali oggi sono facilmente curabili! Non si muore piu' x morbillo o scarlattina ecc! In un modo dovevano pur sperimentare i vaccini creati!
    Non credo che gli scienziati siano dei mostri...non loro personalmente dico!
  9. Patrizia La mantia
    , 7/12/2001 00:00
    La cosa che credo mi faccia più paura è forse che possano fare esperimenti su questi poveri esseri, che li usino da cavie insomma. Già mi urta parecchio che facciano esperimenti sugli animali figuriamoci sugli umani. Si, dico umani perchè sono convinta che una volta clonata una cellula questi non li fermerà più nessuno. Io penso questo, spero di pensar male. Sarei curiosa di sapere cosa ne pensa Syusy.
  10. utente_deiscritto_93872
    , 6/12/2001 00:00
    Paradossalmente mi fa' piu' paura l'idea di clonare solo parti di uomo che non l'uomo in tutta la sua persona! E' un'argomento troppo complesso...credo che prima di dire qualcosa dovrei saperne di sicuro di piu'! Ma cos'è che vi fa' paura esattamente? io ho delle paure ma anche delle speranze sul caso
  11. Patrizia La mantia
    , 6/12/2001 00:00
    Forse hai ragione Sara Z., ma se servisse solo ad aiutare chi soffre forse accetterei la clonazione, ma ho paura che qualcuno proverà a portare a termine il tutto e chissà se il resto dell'umanità verrà a saperlo....se non lo hanno già fatto.
  12. Sara Bergamaschi
    , 6/12/2001 00:00
    Cara Sarah, nn saprei cosa risponderti, forse per pensarci seriamente bisognerebbe trovarsi in una situazione così, ma speriamo di no. C'è già tanta crudeltà al mondo...
    Ciao a tutti
  13. utente_deiscritto_93872
    , 6/12/2001 00:00
    Beh...da un lato con la clonazione sarebbe possibile eliminare delle malattie genetiche ed inoltre sarebbe possibile ottenere un trapianto di organi (tanta gente muore aspettandone uno..tra cui anche bambini)...inoltre sappiamo benissimo che vi è un commercio clandestino , che vengono venduti bambini dei paesi poveri o rapiti x il commercio dei trapianti!
    Da un altro punto di vista penso che creare un "uomo" x farlo a "pezzi"( xchè non credo che stiano studiando solo x darci un "gemello") sia orrendo! Non so' sono molto combattuta sull'argomento...Pero' ditemi: se aveste un figlio o una persona cara che abbia bisogno di un trapianto in pochissimo tempo non ricorrereste nemmeno in quel caso ad accettare un organo clonato?!
  14. Sara Bergamaschi
    , 2/12/2001 00:00
    Io ti dico cosa penso della clonazione, penso che sia più importante. E' una bella stronzata! Possibile che per farsi pubblicità debbano fare delle cose del genere? Lo trovate giusto? E poi vi piacerebbe che ci fossero in giro per strada dei vostri "gemelli"? A me farebbe pure senso. NN la trovo affatto una cosa naturale, anzi, dire artifiaciale sarebbe anche poco. Cosa ne dite?
    Ciao
  15. Patrizia La mantia
    , 28/11/2001 00:00
    .....dopo tutto quello che hanno detto i media, cosa ne pensate?