Zanzibar

Mare, Spiagge e Isole

Descrizione

Bella roba zanzibar...!!!

  Messenger
  •  
    Periodo vacanza (dal 26/12/2012 al 03/01/2013) Salve a tutti!!!o meglio JAMBO JAMBO…!!! Tornati il 3 gennaio da Zanzibar dopo una settimana trascorsa al WAIKIKI e visitando questa splendida isola… Cercherò di non essere troppo lungo nel racconto ma nello stesso tempo darvi info utili per il vostro viaggio a Zanzibar. Premesso che sono un amante del FAI DA TE, ho prenotato volo e alloggio sul web per DUE PERSONE, risparmiando sul prezzo totale, paragonato alle migliori offerte fatte dalle varie agenzie(ZANZIBARTRAVEL, HARAKA VIAGGI, EASYAFRICA, ecc. ecc.) 1300 euro, che in questi periodi sono una bella cifra. Volo prenotato con la NEOS, compagnia della quale sono rimasto veramente molto soddisfatto, sia per la pulizia che per i servizi a bordo, spuntino e cena abbondanti e le bevute non mancano mai, cuscino, coperta,ecc… posti non molto spaziosi ma non dimentichiamoci che stiamo viaggiando in classe economy su un volo charter. Passiamo al WAIKIKI, resort del quale sono rimasto molto soddisfatto; camere sempre pulite, le mami passano due volte al giorno, la mattina sistemano il letto e cambiano le asciugamani (ricordatevi di lasciarle per terra, significa che vanno cambiate), il pomeriggio verso le 18 circa passano a chiudere il letto con la rete antizanzare e spruzzano l’insetticida; nel caso in cui si dimenticassero di lasciare le asciugamani basta chiedere ad Alberto o chi per lui che con molta disponibilità va a prendervele. La cucina è molto varia e si mangia abbastanza bene, non ho avuto mai problemi tranne l’ultimo giorno perché ho abusato di pasti “crudi”, come il carpaccio e l’insalata, che eviterei di mangiare, non perché non siano buoni ma perché inevitabilmente provocano pesanti effetti lassativi… comunque due pasticche di dissenten sistemano tutto. Consiglio la camera Safari con aria condizionata, è a due passi dal mare e costa solo 100 euro in più a settimana rispetto a quella senza aria condizionata(a mio avviso obbligatoria). Abbiamo conosciuto Said e Abramo, quest’ultimo molto simpatico, preparato e parla 4 lingue quindi riesce a spiegarvi ovunque andate il significato delle cose che vedete e la storia che c’è dietro di esse (un altro si chiamava Miraggio ma l’ho sempre evitato perché mi stava proprio sullo stomaco..), con essi abbiamo fatto insieme ad altre 3 o 4 coppie di italiani tutte le escursioni più belle: Mnemba, Safari blu(incluso c’era un maxi pranzo con cicale, aragoste, tonno, patate, ecc…), tour delle spezie e visita a Stone Town(qui non perdetevi l’Africanhouse), Nakupenda e un giorno abbiamo preso un taxi e siamo andati a Nungwi a Nord dove il mare era davvero splendido e c’è un tramonto meraviglioso. Queste per me sono le escursioni “obbligatorie” poi se riuscite e avete il tempo fate anche le altre. Un consiglio importante: i prezzi delle escursioni e di tutto ciò che vorrete comprare dalla gente del posto sono tutti “LIEVITATI”, perciò TRATTATE TRATTATE TRATTATE SEMPRE perché si risparmiano parecchi soldini. Figuratevi che con 150 dollari totali io e la mia ragazza abbiamo fatto tutte le escursioni che vi ho elencato sopra. Le escursioni potete farle anche con i beach boys che stanno sulla spiaggia e risparmiate anche, però dato il gruppo che si era creato e dati i prezzi che comunque erano convenienti ci siamo sentiti più sicuri nell’andare con le guide del Waikiki (Abramo e Said). Altro consiglio portatevi dollari americani dal 2003 in poi con voi poiché il cambio è a noi favorevole, per darvi un’idea ho cambiato 500 euro e mi hanno dato 625 dollari; 50 dollari di tasse in entrata e 35 dollari in uscita; consideriamo 100 dollari per le escursioni, il resto per ricordini bevute e cose varie e sono tornato a casa con 240 dollari, quindi si riesce a fare una signora vacanza senza spendere neanche tanto. Portatevi una lampadina buona, vi aiuterà in qualche momento di blackout, portatevi una boccetta di AUTAN da 100 ml, noi in due ci siamo andati una settimana, essendo molto ventilato le zanzare fanno fatica a stare in giro. a mio avviso, non fatevi assolutamente nessun vaccino o nessuna cura contro la malaria. Per quel che ho visto ci sono molte più zanzare dalle mie parti piuttosto che a Zanzibar e dati gli effetti collaterali delle cure per la malaria rischiate di starvene tutta la settimana a letto o comunque non in brillante forma per trascorrere al meglio la vacanza. INCELOFANATE il bagaglio che va in stiva sia all’andata che al ritorno così nessuno avrà voglia di aprirvi la valigia sia per scroccarvi la mancia e sia per evitare spiacevoli inconvenienti. Sicuramente mi starò dimenticando di qualcosa ma mi auguro di esservi stato utile. Godetevi Zanzibar ma soprattutto HAKUNA MATATA a tutti!!!! Se qualcuno vuole qualche altra info questa è la mia mail: fabiolif@tiscali.It di , 28 Giu. 2013
  •  
    Periodo vacanza (dal 26/12/2012 al 03/01/2013) Salve a tutti!!!o meglio JAMBO JAMBO…!!! Tornati il 3 gennaio da Zanzibar dopo una settimana trascorsa al WAIKIKI e visitando questa splendida isola… Cercherò di non essere troppo lungo nel racconto ma nello stesso tempo darvi info utili per il vostro viaggio a Zanzibar. Premesso che sono un amante del FAI DA TE, ho prenotato volo e alloggio sul web per DUE PERSONE, risparmiando sul prezzo totale, paragonato alle migliori offerte fatte dalle varie agenzie(ZANZIBARTRAVEL, HARAKA VIAGGI, EASYAFRICA, ecc. ecc.) 1300 euro, che in questi periodi sono una bella cifra. Volo prenotato con la NEOS, compagnia della quale sono rimasto veramente molto soddisfatto, sia per la pulizia che per i servizi a bordo, spuntino e cena abbondanti e le bevute non mancano mai, cuscino, coperta,ecc… posti non molto spaziosi ma non dimentichiamoci che stiamo viaggiando in classe economy su un volo charter. Passiamo al WAIKIKI, resort del quale sono rimasto molto soddisfatto; camere sempre pulite, le mami passano due volte al giorno, la mattina sistemano il letto e cambiano le asciugamani (ricordatevi di lasciarle per terra, significa che vanno cambiate), il pomeriggio verso le 18 circa passano a chiudere il letto con la rete antizanzare e spruzzano l’insetticida; nel caso in cui si dimenticassero di lasciare le asciugamani basta chiedere ad Alberto o chi per lui che con molta disponibilità va a prendervele. La cucina è molto varia e si mangia abbastanza bene, non ho avuto mai problemi tranne l’ultimo giorno perché ho abusato di pasti “crudi”, come il carpaccio e l’insalata, che eviterei di mangiare, non perché non siano buoni ma perché inevitabilmente provocano pesanti effetti lassativi… comunque due pasticche di dissenten sistemano tutto. Consiglio la camera Safari con aria condizionata, è a due passi dal mare e costa solo 100 euro in più a settimana rispetto a quella senza aria condizionata(a mio avviso obbligatoria). Abbiamo conosciuto Said e Abramo, quest’ultimo molto simpatico, preparato e parla 4 lingue quindi riesce a spiegarvi ovunque andate il significato delle cose che vedete e la storia che c’è dietro di esse (un altro si chiamava Miraggio ma l’ho sempre evitato perché mi stava proprio sullo stomaco..), con essi abbiamo fatto insieme ad altre 3 o 4 coppie di italiani tutte le escursioni più belle: Mnemba, Safari blu(incluso c’era un maxi pranzo con cicale, aragoste, tonno, patate, ecc…), tour delle spezie e visita a Stone Town(qui non perdetevi l’Africanhouse), Nakupenda e un giorno abbiamo preso un taxi e siamo andati a Nungwi a Nord dove il mare era davvero splendido e c’è un tramonto meraviglioso. Queste per me sono le escursioni “obbligatorie” poi se riuscite e avete il tempo fate anche le altre. Un consiglio importante: i prezzi delle escursioni e di tutto ciò che vorrete comprare dalla gente del posto sono tutti “LIEVITATI”, perciò TRATTATE TRATTATE TRATTATE SEMPRE perché si risparmiano parecchi soldini. Figuratevi che con 150 dollari totali io e la mia ragazza abbiamo fatto tutte le escursioni che vi ho elencato sopra. Le escursioni potete farle anche con i beach boys che stanno sulla spiaggia e risparmiate anche, però dato il gruppo che si era creato e dati i prezzi che comunque erano convenienti ci siamo sentiti più sicuri nell’andare con le guide del Waikiki (Abramo e Said). Altro consiglio portatevi dollari americani dal 2003 in poi con voi poiché il cambio è a noi favorevole, per darvi un’idea ho cambiato 500 euro e mi hanno dato 625 dollari; 50 dollari di tasse in entrata e 35 dollari in uscita; consideriamo 100 dollari per le escursioni, il resto per ricordini bevute e cose varie e sono tornato a casa con 240 dollari, quindi si riesce a fare una signora vacanza senza spendere neanche tanto. Portatevi una lampadina buona, vi aiuterà in qualche momento di blackout, portatevi una boccetta di AUTAN da 100 ml, noi in due ci siamo andati una settimana, essendo molto ventilato le zanzare fanno fatica a stare in giro. a mio avviso, non fatevi assolutamente nessun vaccino o nessuna cura contro la malaria. Per quel che ho visto ci sono molte più zanzare dalle mie parti piuttosto che a Zanzibar e dati gli effetti collaterali delle cure per la malaria rischiate di starvene tutta la settimana a letto o comunque non in brillante forma per trascorrere al meglio la vacanza. INCELOFANATE il bagaglio che va in stiva sia all’andata che al ritorno così nessuno avrà voglia di aprirvi la valigia sia per scroccarvi la mancia e sia per evitare spiacevoli inconvenienti. Sicuramente mi starò dimenticando di qualcosa ma mi auguro di esservi stato utile. Godetevi Zanzibar ma soprattutto HAKUNA MATATA a tutti!!!! Se qualcuno vuole qualche altra info questa è la mia mail: fabiolif@tiscali.It di , 28 Giu. 2013
  •  
Indirizzo
Zanzibar - Zanzibar, Tanzania
Durata consigliata della visita
Cinque e più giorni
Dimensione
Medio

« Torna all'elenco    Aggiungi la tua segnalazione »