1. Paesi Fantasma In Italia..Come salvarli?

    di , il 11/3/2008 19:39

    Sono sempre di più i paesi della nostra nazione che vedono il numero dei loro abitanti calare vertiginosamente...paesi arroccati sui monti rischiano di scomparire; molti sono già "fantasma", per esempio in Sicilia od in Calabria...

    Vorrei parlare di questa tematica molto importante, anche perchè spesso questi paesi sono veri e propri pezzi di storia, e scomparendo si trascinano dietro la loro cultura, il loro dialetto, le tradizioni, qualcosa di prezioso va perduto per sempre. Cosa si può fare x impedire questo?

    Stefano

  2. Englewood
    , 15/6/2008 11:13
    Beh.. Amici, potremmo anche usufruire di quest'indirizzo per promuovere e sensibilizzare paesi fantasma che purtroppo sono abbandonati a se stessi! Che ne dite?
  3. freddonevoso
    , 9/6/2008 13:04
    Sarebbe un 'ottima idea. Si potrebbe aprire una sezione apposita ma questo credo sia nella discrezione dei gestori del sito a cui giraimo la proposta sperando venga accolta.
  4. cloe76
    , 19/5/2008 10:13
    Vedo che siete molto informati su questi tesori della notra bella Italia, io a parte Civita di Bagnoregio (certamente ben nota) non ho granché da raccontare...
    intanto peró chi vuole puó recensire i paesi visti, magari aprire una sezione qui nel sito, per farli conoscere... ognuno scrive su ció che ha visto, fino a creare una raccolta di paesi-fantasma d'Italia.
    Intanto se si fanno conoscere (magari sulle guide non si trovano) e la gente inizia ad andarci, si posono "salvare"... che ne pensate?
  5. silviatorrexi
    , 14/5/2008 12:18
    Ciao Orsagiuliva, mi fa piacere che tu abbia parlato di Bussana Vecchia. E' un posto molto carino che dagli anni '60 a subito un vero e proprio sconvolgimento in positivo.
    Ci sono stato molte volte essendo andata per tanti anni al mare dalle parti di San Remo e tutte le volte che qualcuno veniva a trovarmi era immancabile una visita a Bussana Vecchia. Un bacio
  6. Orsagiuliva
    , 10/5/2008 18:57
    ...molto scontatamente....se trattasi di paesi semi-fantasma (nel senso ormai quasi completamente abbandonati dalla popolazione) vuol dire che sono paesi antichi,spesso molto molto antichi che quindi hanno quasi semprisssimo delle costruzioni architettoniche interessanti, delle parti uniche ed imperdibili, od una storia alle spalle da raccontare, che potrebbero diventare il motivo del loro "nuovo" rifiorire...faccio due esempi a me vicini: Bussana vecchia, abbandonata e distrutta quasi completamente in seguito ad un antico terremoto e tornata a nuova vita -unica e caratteristica - grazie agli hippyes europei vi hanno aperto le loro piccole botteghe nelle rovine delle case semidistrutte; la splendida Triora, diventata famosa per la sua storia antica di streghe ed un processo realmente avvenuto con condanna a rogo finale....questo, solo per citarne due esempini di quel che potrebbe esser il futuro a nuova vita di un paese ormai quasi defunto.
    :O)....
  7. cloe76
    , 9/5/2008 09:10
    Molto interessante questa tematica!
    Il problema é che oggi siamo tutti presi dalla ns vita ed édifficile trovare volontari per esempio che spendano un po' del loro tempo informandosi su cosa si puó fare con l'appoggio di Associazioni come Legambiente e molte altre; soprattutto il il F.A.I. che ogni anno lancia una iniziativa nazionale, si propone un sito o un luogo da adottare si raccolgono firme e il FAI che si regge sul volontariato, si interessa per recuperarlo gestirlo e mantenerlo fuibile al pubblico.
    Qui vicino, a Tivoli, hanno recuperato il bellissimo Parco di Villa Gregoriana.
    Sicuramente é pieno di Associazioni simili, io cito il FAI perché lo conosco ma si puó far una ricerca.
  8. freddonevoso
    , 8/5/2008 17:25
    Sono di Genova :-)) Il freddo e la neve sono stupendi ma anche il sole non e' male se non fa troppo caldo
  9. Englewood
    , 7/5/2008 17:40
    Noooh! Io non potrei mai vivere senza il mare ed il caldo!!! Non a caso l'inverno mi mette tristezza.. Scommettiamo che sei del nord.. Magari di Bolzano? Quindi in estate vai in vacanza sulla neve?
  10. freddonevoso
    , 6/5/2008 11:32
    Perche' amo il freddo e la neve :-))
  11. Englewood
    , 5/5/2008 22:18
    Perkè ti kiami freddonevoso? E'strano come nick..
  12. freddonevoso
    , 5/5/2008 15:14
    Concordo appieno con englewood. I piccoli paesi nascondono tesoi inestimabili ma l'abbandono e l'incuria li riducono alla rovina. E' un vero peccato :-(
  13. Englewood
    , 26/4/2008 19:32
    Cmq si dovrebbero prendere opportuni provvedimenti. E'triste vedere la fine storica di paesi che in tempi ormai remoti avranno sicuramente contribuito allo sviluppo socio-culturale dell'Italia. Fondiamo un'associazione per la difesa dei piccoli paesi!
  14. freddonevoso
    , 23/4/2008 13:25
    Esistono paesi gioiello che ormai stano subendo un processo di "desertificazione" inarrestabile. Un esempio su tutti il borgo di Suvero in prov. di Spezia, ci sono stato per Sonica 2007 e ne sono rimasto affascianto, e' meraviglioso con la sua immensa pineta (guardate il sito che illustra il luogo suvero.altervista.org) e il suo Castello Malaspina o i sentieri dell'Alta Via di Monti ma, come questo, in Italia ne esistono a migliaia e andrebbero valorizzati molto ma molto di piu' !!
  15. freddie06
    , 20/4/2008 12:14
    anch'io come little lady abito in friuli e confermo il fatto che anche da noi certi piccoli paesi in particolare nelle zone di montagna sono delle realtà che vanno sempre in peggio. apprezzo però lo sforzo che stanno facendo alcuni nel risollevarsi, nel proporre un modello di sviluppo integrato in ambito turistico, quale l'albergo diffuso. da quando ho scoperto della loro esistenza, ne sono diventata ospite fisso e mi sono informata al riguardo.....è un modello nato in friuli, ma che è stato esportato anche in altre regioni, anche nel meridione...evidentemente è una formula che alcuni credono vincente
  16. Englewood
    , 20/4/2008 10:00
    Fateci caso: tutti i paesini abbandonati si trovano nel sud Italia. Perchè? Semplice il problema principale è la carenza di occupazione. Amministrazioni locali disinteressate allo sviluppo di microsocietà all'orlo della scomparsa! E'triste senza dubbio, ma almeno per il momento non si può fare un gran che.. Questi piccoli villaggi potrebbero solo sopravvivere di turismo. Insomma per quei 3/4 mesi all'anno! Ci sarebbe bisogno di una vera e propria scossa nelle istituzioni politiche.