1. VEGETARIANI IN VIAGGIO: considerazioni

    di , il 11/6/2007 18:29

    Ovviamente sono vegetariana, è per questo che sono curiosa di leggere vs commenti in proposito... Qualcuno di Voi lo è? Come si è trovato in viaggio? Si riesce a mangiare qualcosa di più in Italia o all'estero?

    .. Grazie!

    Ciao!

    Adriana

  2. DIDIADRY
    , 12/10/2007 23:26
    .. sono passate ormai due settimane.. spero che la tua gattina si sia ripresa..
    ciao.
    Adriana
  3. DIDIADRY
    , 12/10/2007 23:22
    Ciao Tillio,
    ho letto solo adesso i tuoi pensieri sulla tua gattina, purtroppo, malata... ti sono vicina.. e' tremendo vedere il proprio animale soffrire e non poter fare nulla ..
  4. Tillio
    , 28/9/2007 21:52
    Hai ragione cara Didi, la mia gatta stà male, potrebbe non farcela, praticamente è diventata anorressica, non mangia, è diventata pelle e ossa ha una lipidosi grave, oggi le hanno messo il sondino per nutrirla forzatamente, questa è l'unica possibilità per salvarla ma se entro tre giorni non riprende le forze è condannata....non abbiamo dormito tutta la notte, tenendola nel lettone, al caldo, in mezzo a noi...capivo dal suo sguardo che era riconoscente per questo, ma talmente debilitata da non riuscire neanche a fare le fusa. Adesso è qui, in una gabbietta con coperta di lana e luce rossa xchè deve stare al caldo, le ho dato la pappa con una siringa attraverso il sondino e spero tanto che si riprenda... noi tutti le vogliamo bene. Ecco, io non capisco gli individui che fanno del male agli animali, chi non rispetta gli animali non rispetta neanche gli uomini, Silve per noi è una di famiglia (stà con noi da 9 anni) e vogliamo coccolarla ancora per un bel pò di anni ma , allo stesso tempo, non tollero che soffra più del dovuto...
  5. DIDIADRY
    , 26/9/2007 15:20
    Mi fa piacere leggere che siete sensibili alle esigenze dei ns amici animali e questo anche se siete onnivore...
    Anche io .. tempo fa .. avevo tre gatti e anche un cane preso al canile e quando andavo in vacanza aveo mia suocera che veniva a coccolarli e a dargli il cibo quotidiano, l'anno scorso il mio ultimo micio Pucci era ammalato, non potevamo lasciarlo solo per più di 24/36 ore e così ci siamo organizzate delle vacanze lampo, con i voli low cost adesso si può fare, ci si stanca un po' ma ne vale sempre la pena.. e il ns Pucci non stava troppo solo.
    Sono convinta che con il tempo ci sarà sempre più sensibilità e rispetto per gli animali.
    Ciao.. grazie!
  6. Tillio
    , 26/9/2007 11:29
    x Caterina
    Sono pienamente d'accordo con te, io mangio carne (poca), mio marito non vive senza...la bimba la mangia ma non troppa e cerco di alternare con pesce ed altre proteine, comunque se crescendo volesse diventare vegetariana io non avrei nulla in contrario. Come te trovo ABOMINEVOLI quelle donne (e anche uomini) che per pura vanità ( e non necessità) vanno in giro con pellicce e magari ne hanno più di una (molti animali si sono estinti o sono a rischio per colpa delle pellicce!!!); così come considero criminali quelli che abbandonano gli animali l'estate, quando diventano "scomodi" (meglio pensarci prima), io ho tre gatti, non rinuncio ai viaggi (come fanno molti che hanno animali) ma non mi sognerei mai di abbandonarli, prima di partire trovo sempre una persona di fiducia che se ne prenda cura, e non credo che sia così difficile da trovare, basta volerlo ma evidentemente per qualcuno è più facile lasciali in mezzo ad una strada!!!! Come giustamente dici esiste l'ecopelle, la pelliccia sintetica ma, ancora meglio, la cara, vecchia sana LANA, un bel cappotto vale più di una costosa (e mortale) pelliccia!!!!
  7. Tillio
    , 26/9/2007 11:28
    x Caterina
    Sono pienamente d'accordo con te, io mangio carne (poca), mio marito non vive senza...la bimba la mangia ma non troppa e cerco di alternare con pesce ed altre proteine, comunque se crescendo volesse diventare vegetariana io non avrei nulla in contrario. Come te trovo ABOMINEVOLI quelle donne (e anche uomini) che per pura vanità ( e non necessità) vanno in giro con pellicce e magari ne hanno più di una (molti animali si sono estinti o sono a rischio per colpa delle pellicce!!!); così come considero criminali quelli che abbandonano gli animali l'estate, quando diventano "scomodi" (meglio pensarci prima), io ho tre gatti, non rinuncio ai viaggi (come fanno molti che hanno animali) ma non mi sognerei mai di abbandonarli, prima di partire trovo sempre una persona di fiducia che se ne prenda cura, e non credo che sia così difficile da trovare, basta volerlo ma evidentemente per qualcuno è più facile lasciali in mezzo ad una strada!!!! Come giustamente dici esiste l'ecopelle, la pelliccia sintetica ma, ancora meglio, la cara, vecchia sana LANA, un bel cappotto vale più di una costosa (e mortale) pelliccia!!!!
  8. CaterinaC
    , 20/9/2007 09:51
    dimenticavo...
    esiste anche l'ecopelle, esistono linee di abbigliamento attente alle scelte meno di impatto per l'ecosistema (ho scoperto con piacere che esiste una linea di piumoni fatta con piume di oche morte utilizzate per l'alimentazione, consideriamo che invece in media sono spennate vive per un piaio di volte nella loro esistenza con evidente sofferenza inutile dell'animale e non poco stress delle operaie che lo fanno---)
    insomma siamo sempre al solito punto: ciò che non va è la non ottimizzazione delle risorse, se ogni animale ucciso nella catena alimentare venisse trattato con rispetto nessun animalista avrebbe da dire...
  9. CaterinaC
    , 20/9/2007 09:48
    Concordo che gli estremismi siano sempre dannosi/pericolosi/censurabili... e che rispetto reciproco sia indice di civiltà e permetta a tutti di convivere, anche con idee radicalmente diverse.
    Vorrei anche presentare il rovescio della medaglia: a volte hanno tentato di farmi sentire "a-normale" perchè veggie. Addirittura hanno provato ad accusarmi di abitudini malsane! (casi sporadici, 2,3 in tutta la vita) quasi come se davvvero la mia scelta mettesse queste persone a disagio (io sospetto per loro sensi di colpa, ma andremmo troppo lontano)
    A casa mia ho una regola: gli ospiti non possono portare carni, ciò posto quando si cena da altri amici o fuori ognuno mangi cosa piu' gli piace! Qaundo dopo la cena di natale mia madre divide l'arrosto e fa il pacchettino per mio marito io sono veramente contenta per lui, perchè so che lo adora e io non mi sentirei di cucinarglielo. Lui per lavoro pranza fuori e se lo desidera mangia tutta la carne che vuole, benchè lui stesso abbia negli anni con me (15) capito che meno carne è piu' salutare ed ha trovato un suo equilibrio...
    Se parli di condanna, vedrai nei miei occhi la peggiore condanna per chi indossa pellicce! Una mia conoscente se ne è fatta regalare una per la nascita del figlio e io non ho nascosto il mio disgusto quando mi è ballonzolata davanti con quell'oggetto sacrilego (vita per vita? non si usa piu' piantare un albero per un bimbo che nasce? non era meglio un bel viaggio? o anche un gioiello se proprio sei di gusti classici?), sempre con educazione chiaramente... o senza pensarci troppo condanno chi compra costosi e illegali accessori in pelli rare (in rete troverete fior di articoli)
    Chi abbandona gli animali è un barbaro e per il resto, con una sano equilibrio e una alimentazione veramente onnivora staremmo tutti bene...
    p.e.: quante volte vi siete posti il problema di variare il tipo di proteine che mangiate? i vegetariani questo problema se lo pongon spesso e... non vorrei dire, ma io non ho mai avuto probelmi di anemia e ho degli esami del sangue perfetti! :)
  10. Robin
    , 17/9/2007 14:54
    Vorrei sottolineare, come diceva Tillio, che tante volte, sono proprio i vegetariani/vegani a condannare noi onnivori ...... se mangio una bistecca mi "urta" i nervi essere guardata con biasimo da chi si ritiene un gradino sopra grazie alla sua scelta di vita.

    Fermo restando la conspevolezza che abbiamo raggiunto un livello di consumismo che ha degradato gli animali a semplici bistecche senza diritti di sorta: situazione riprovevole dal punto di vista sia di un vegetariano che di un onnivoro. :-)

    Come al solito non si può fare di tutta l'erba un fascio .....
  11. Tillio
    , 11/9/2007 19:16
    Ciao, sono tornata ieri da Cuba e non ho potuto risponderti prima.. forse ci saimo un pò confusi, io non condanno nessuno, anzi credo che la libera scelta sia un'aspetto fondamentale della ns vita, è che ho conosciuto dei vegetariani che condannavano gli omnivveri, li consideravano a livello di cannibali !!!! Mi sembra un pò troppo non trovi ? Poi per fortuna il mondo è vario.... Ciao vado a farmi una bella insalatona (non lo dico con ironia, ma ne vado davvero matta!!!) a presto
  12. DIDIADRY
    , 2/9/2007 10:39
    ... dimenticato di dire.. se anche ci sono i vegani o i vegetariani .. tutte queste scelte personali, anche se, come pensi tu, sono "estremiste", non "danneggiano" nessuno, anzi ...
    Quindi "perchè" lo condanni???
  13. DIDIADRY
    , 2/9/2007 10:19
    Scua.. ma perchè parli di assolutismo? Chi è vegetariano non è assolutista, lo sono i vegani, e se si mangiano meno uova è evidente che nascono meno galline nello stesso modo che se si mangia meno carne nascono meno animali da macello .. meno pesce e meno pesci allevati - lo sai no che quelli che vendono provengono per la maggior parte da allevamenti?? - questa è semplicemente matematica .. non ci hai pensato?? Per il resto sono convinta che la natura si regola da sola.. sembra quasi che tu voglia discolparti perchè sei onnivora.. E riguardo alle scarpe o borse di pelle, quelle che vengono vendute, quelle normali intendo non quelle ci coccodrillo o altro, hanno come fonte la pella che proviene dall'uccisione di animali che servono per gli onnivori.. Quindi non c'è nessuna uccisione forzata... Anche io avevo tre gatti e un cane (preso al canile era la più disastrata e desiderosa di cure).
    Gli acquari, invece, .....
    Buona vacanza!!
  14. Tillio
    , 31/8/2007 18:04
    No carissimo, ho scritto che la mia era una provocazione..voglio dire che l'assolutismo non va bene, la vita non è bianca o nera, ma ci sono migliaia di colori e di grigi....
    Riguardo alle scarpe...bhe, con 10 gradi sotto zero voglio vederti con le scarpe di tela !!! Comunque io non ho assolutamente nulla contro i vegetariani, solo non amo gli estremismi. Anche scrivere che se non si mangiano più uova non nasceranno più galline...non mi sembra una cosa molto "sana", ribadisco, sono gli eccessi che distruggono, lo spreco che danneggia l'uomo e l'ecosistema (vedi effetto serra, animali in via di estinzione ecc). Penso solo che adottando un pò di sano buon senso si può essere vegetariani o meno, importante è il rispetto di tutti, anche degli animali. (io mangio carne e in casa ho tre gatti, un cane e 10 pesci nell'acquario, odio chi abbandona gli animali o fa loro del male senza motivo) Spero un giorno di potermi trasferire in campagna con tanti animali ...Domenica parto per le sospirate vacanze....quindi ciao a tutti
  15. davovad
    , 31/8/2007 17:44
    Beh Tillio, potrei anche essere d'accordo con alcune tue affermazioni. Però altre no:

    "l'uomo per sua natura è onnivoro, quindi essere vegani è contro la nostra stessa natura!"
    ??

    "i vegetariani che scarpe usano? le scarpe sono fatte con cuoio (quindi animale, che viene ucciso spesso in modo barbaro e tralasci le pellicce alle quali sono contrarissima!!!) così le borse ec... Allora non usiamo più le scarpe?"
    Ti ricordo che esistono scarpe di tela o di altri mille materiali che non siano cuoio.

    "l'uomo si nutre di animali da qundo è apparso sulla faccia della terra"
    Sei un paleontologo, forse, per fare affermazioni così assolute?
  16. Tillio
    , 31/8/2007 11:41
    scusate l'uomo per sua natura è onnivoro, quindi essere vegani è contro la nostra stessa natura! Certo potrebbero non nascere più galline xchè non si mangiano più uova..ma allora non ci sarebbero più mucche, maiali ecc..? Ogni creatura che esiste sulla terra ha un suo perchè...tranne l'uomo. Il problema, secondo me, non è essere vegetariani o meno, ma il non abusare nelle cose..la carne serve al ns organismo (soprattutto ai bambini non è giusto imporre l'essere vegetariano, questa deve essere una scelta consapevole e non imposta) ma ovviamente non bisogna abusarne (lo dicono anche i medici), il pesce è fondamentale per molte funzioni del ns cervello, e ne andrebbe consumato di più rispetto alla carne... Questo non vuol dire che non condivido le scelte di chi rifiuta la carne...però scusate (e questa vuole essere una piccola provocazione)..i vegetariani che scarpe usano? le scarpe sono fatte con cuoio (quindi animale, che viene ucciso spesso in modo barbaro e tralasci le pellicce alle quali sono contrarissima!!!) così le borse ec... Allora non usiamo più le scarpe? Voglio dire la cosa che fa male è lo sperpero di cibo in occidente e nelle "società" evolute, quando il resto del mondo patisce la fame...Dovremmo mangiare meno carne tutti, e inviarne a chi ha bisogno di nutrirsi...(comunque l'uomo si nutre di animali da qundo è apparso sulla faccia della terra e dire che ognuno dovrebbe uccidere l'animale che poi mangia mi sembra estremo, essere vegetarini non significa fare un balzo indietro nella storia dell'umanità... se possiamo comunicare tra di noi, senza conoscerci e a km e km di distanza lo dobbiamo anche ai passi avanti fatti dall'umanità - purtroppo non in tutti i settori!!! -) Come molti hanno detto, non bisogna mai estremizzare, io mangio carne (non molta) e la dò anche a mia figlia (poca), ma le insegno anche a mangiare frutta e verdura perchè sono importanti x la sua crescita (sbagliatissime sono tutte le merendine varie !!!) se crescendo decidesse di diventare vegetariana non la ostacolerei, ma come ho detto prima deve essere una scelta consapevole! Buone vacanze a tutti