1. New York

    di , il 27/5/2014 13:02

    La guida per caso di New York è Daniele

  2. DANIELE80
    , 30/10/2015 18:26
    Ciao Alisa,

    per il subaffitto dell'appartamento direi che 100$ in tre è buono! La posizione più che discreta. Io ti consiglio quindi di tenere tutto così, anche perché prenotando per date così ravvicinate rischieresti di pagare una cifra assai più alta.

    Il Pass per me, come dico sempre, conviene a patto che si sfrutti al massimo delle sue potenzialità. In ogni caso potrai sempre farlo in loco.

    Bene invece per assicurazione ed esta. Siete pronti per partire insomma :-)

    Buon viaggio ...

    Ciao Daniele
  3. alisa75
    , 29/10/2015 19:59
    ciao Daniele,
    vado a NY dal 15 al 22.
    volo American Air 390eu diretto su JFK.
    per dormire stiamo in subaffitto nel monolocale di un amico di un'amica. Si trova tra la 27th e park avenue...100$ a notte e siamo in tre. ho visto le foto e' molto carino. come posizione come ti sembra?
    meglio se cerco altro su arbnb?
    quanto potrebbe costarci il taxi fin li?


    assicurazione stipulata con viaggiare sicuri, la oro senza franchigia 45eu a testa circa (grazie ad un codice promo del 15%)


    esta fatta 14$
    siamo quasi pronte, ora mi leggo tutti gli itinerari che consigli... devo solo decidere se fare il NY pass per le attrazioni...ma potrei farlo anche direttamente da NY.
    Grazie
  4. DANIELE80
    , 8/10/2015 11:47
    Ciao Maurizio,

    la presa americana è questa:

    http://www.turistiaognicosto.com/2012/11/presa-corrente-usa.html

    Anche per il cellulare è necessario l'adattatore.





    Ciao Daniele
  5. Cecconi Maurizio
    , 8/10/2015 11:00
    Ciao Daniele, per quanto riguarda le prese di corrente ne ho una a due lamelle fini senza la terra, può andare bene o ne devo acquistare un' altra con la terra? E il samsung S3 neo va bene o devo prendere un trasformatore da 220 v a 115/120 v? Grazie in anticipo,
    Maurizio
  6. DANIELE80
    , 1/10/2015 18:54
    Ciao Sara, piacere di risentirti.

    Per un itinerario di qualche giorno ti consiglio un percorso che tocca i punti salienti senza
    tralasciare alcune chicche degne di essere viste per assorbire al massimo
    l'anima della Grande Mela.

    Partite da Harlem e assistete ad una messa Gospel. Fate un bel pieno di sensazioni che
    difficilmente dimenticherete. Consiglio le meno turistiche, meno affollate e
    più autentiche, come ad esempio la Bethel Gospel Assembly sulla 120th St tra la
    5th e Madison Ave o ancora nella 138° la Union Congregation Church o la Salem United Methodist,
    sull’Adam Clayton Blvd; In alternativa, nel caso non vi interessasse posizionatevi sulla 125 St. e
    percorretela in direzione ovest e osservate le architetture urbane del
    quartiere nero di New York. Raggiungete la Columbia University a Morningside
    Heights. In metro o bus risalite la Columbus Avenue fino al Columbus Circle e
    bazzicate nei dintorni del Lincoln Center. Se invece amate la storia naturale è
    d’obbligo una tappa all’American Museum of Natural History.

    Attraversate l’arteria principale e tuffatevi in Central Park, il polmone verde di Manhattan. Non è
    necessario che lo visitiate tutto: Strawberry Fields, Bethesda Terrace e
    Bethesda Fountain, condito con un pranzo sulle panchine accanto al Bow Bridge
    sono già una conquista notevole. All’interno del parco il superlativo
    Metropolitan Museum of Art offre un tesoro inestimabile. Il secondo giorno
    dalla 59th imboccate in direzione sud la mitica 5th Avenue, una strada unica
    tra boutique, negozi (uno su tutti il leggendario Tiffany, ma anche FAO
    Schwarz, Apple Store) e numerose attrazioni. All’incrocio tra la 5th e la 53rd
    Street troverete il MOMA. Sempre sulla quinta strada non mancate una rapida
    sosta presso la New York Public Library vicino a Bryant Park e una sulla 42nd
    St per ciondolare qualche minuto nel gigantesco atrio delle partenze della
    Grand Central Station. Raggiungete, sempre sulla 5th Ave, l’incrocio con la
    34th Street. Fermatevi per salire sul monumentale Empire State Building e
    godetevi lo spettacolo della città dall'alto. All’uscita, percorrete la 34th
    fino ad Herald Square passando oltre i grandi magazzini Macy’s e arrivando alla
    Penn Station e al Madison Square Garden.


    Il terzo giorno dedicatelo a Downtown: Wall Street, il 9/11 Memorial e il 9/11 Museum. Se
    volete è ora possibile visitare anche il nuovo One World Trade Center, quella
    che è stata ribattezzata Freedom Tower. Poi dirigetevi verso il South Ferry
    Loop e prendete il traghetto gratuito per Staten Island. Un modo per risparmiare
    e ammirare da vicino il simbolo di New York, la Statua della Libertà con tanto
    di vista sullo skyline di Manhattan mentre il battello si allontana dal molo e
    dalla terraferma. Sulla via del ritorno il profilo del ponte di Brooklyn. Se
    invece volete godervi la Statua dal suo interno e vivere la storia
    dell’immigrazione negli Stati Uniti con tappa a Ellis Island prendete il
    traghetto da Battery Park.

    Dulcis in fundo l’ombelico del mondo: Times Square. Andateci di mattina, quando è deserta, di
    pomeriggio, quando è affollata, la sera quando è super illuminata! Lasciatevi
    inghiottire dalla sua atmosfera e naturalmente allungate il passo fino a
    Broadway con la sua magia teatrale e verso il complesso del Rockefeller Center
    lungo la 6th Avenue. Concedetevi un po’ di relax lungo le bancarelle e le aree
    di sosta del Pier 17 ai piedi del Brooklyn Bridge oppure nei vari parchi e
    giardini che sono disseminati nella giungla urbana di Manhattan. Se potete, una
    volta nella vita, godetevi un musical di Broadway a vostra scelta,
    possibilmente accaparrandovi biglietti a prezzi stracciati al tkts counter di
    Times Square oppure on line (https://www.tdf.org/nyc/7/TKTS-ticket-booths) il
    giorno stesso della rappresentazione. Sono scontati al 50%. In caso contrario
    non preoccupatevi: siete a NYC, ogni strada, angolo, parco ammirerete
    spettacoli, concerti ed esibizioni artistiche di qualsiasi genere gratis! Se la
    stanchezza non vi ha sopraffatto e avete ancora ‘fame di New York’ fate quattro
    passi nello studentesco Greenwich Village fino a Union Square sbucando al
    Flatiron Building. Sulla stessa scia spingetevi oltre il ponte con una salutare
    passeggiata e a Brooklyn ammirate il nuovo quartiere bohémien o des artistes,
    il DUMBO. Per i turisti più esperti che hanno già visitato New York altre volte
    potrebbe essere allettante un giro turistico sulla panoramica Roosvelt Island
    Tramway (sotto il tunnel tra la 59th e la 60th). Dalla Roosvelt Island si gode
    un’ottima vista del palazzo delle Nazioni Unite.

    Prevedete magari tempi un po' più allungati per la visita di musei quali il MET se ti interessa.

    Spero di averti aiutato.

    Ciao Daniele
  7. ..SaRa..
    , 1/10/2015 16:30
    Ciao Daniele,
    manca poco più di un mese alla nostra partenza...07/11...e sto cercando di buttare giù una bozza di itinerario...ma non so da che parte cominciare!!!!!!!!!!!!
    Essendo la prima volta a NY abbiamo sicuramente intenzione di acquistare il city pass, penso siano 6 attrazioni imprescindibili...però poi?! non ti chiedo un itinerario preciso...ma un indicazione su cosa non ci possiamo perdere nei nostri 8 giorni di vacanza...ci piace un pò tutto, arte cultura sport musical...sicuramente vorrei pattinare al Rockfeller Center, è meglio di giorno o di notte??
    Grazie!!!!
  8. DANIELE80
    , 30/9/2015 17:49
    Ciao Elovia,

    eccoti di ritorno! Già sento le lacrime della nostalgia :-)

    I tuoi commenti mi riempiono di gioia! Anche tu hai gustato
    la Grande Mela. Ti entra nelle vene, peggio di una droga e ti rende dipendente!
    La sua energia fatta di contrasti, di vita, di libertà …

    E’ difficile esprimere sensazioni su una città così, ma
    leggendo le tue parole mi hai ricordato la prima volta a New York circa quindici
    anni fa. Ho rivissuto la tua meraviglia, il tuo stupore. Tutto è amplificato e
    le emozioni viaggiano alla velocità della luce. Grazie a te per tutto, ma soprattutto
    per questo viaggio nelle sensazioni passate che mi hai regalato. Ti assicuro
    che ogni ritorno a NY scoprirai sempre qualcosa di nuovo, di diverso. Una città
    che spesso va presa con le pinze o tenuta per le redini, ma dove ogni tanto è
    anche bello lasciarsi inghiottire dal vortice.

    Spero tu possa rigodertela innumerevoli volte!

    Un grosso grazie e un saluto ancor più grande!

    Ciao Daniele

    Ps. I newyorkesi sono insuperabili!
  9. Elovia
    , 30/9/2015 16:43
    Ciao Daniele!!!!!

    E ciao a tutti i partecipanti del forum....a chi è partito e chi partirà per questa grande città!!!Tornata venerdì scorso ma la testa ancora oltreoceano :'( voglio ringraziare personalmente Daniele per la disponibilità e l'aiuto nell'organizzazione del miglior programma fattibile e ci tenevo a riportare le mie impressioni a caldo!!!!!!L'ho amata NY ancor prima di metterci piede.....ho tentato di documentarmi il più possibile sulla storia , sui contrasti leggendo guide e letteratura ( nei miei limiti) .... ma arrivata lì ho avuto la netta sensazione anche un pò inquietante di sentirmene parte....una città mitica e mitizzata .... mi è apparsa da subito familiare e magica al contempo....Ho capito di trovarmi in un "enclave" e non nell'America delle enormi distanze e della provincia( non ho avuto modo di andare ancora) , un unicum dove si mischiano contrasti enormi e dove ogni quartiere soprattutto i più lontani dalle luci sfavillanti e dalle vetrine luccicanti della fifth regala sensazioni, profumi diversi e a sè stanti come tante città in una o come tanti pezzetti di mondo in uno! MI ha sorpreso la gentilezza dei newyorkesi (non facevo in tempo ad aprire la cartina e subito ... "Can I help you?" con tanto di sorriso sfavillante e rassicurante).. ho visto le persone lavorare con dignità e sorriso sempre pronti....ho visto tanti poveri....troppi....e molto giovani... :( ho amato la quasi totale indipendenza dal giudizio del vicino , ballare , cantare e muoversi al ritmo della musica come in un concerto ma stretti dentro la metro senza ledere lo spazio altrui...ma anche tristezza e solitudine in mezzo alla ricchezza e alla follal!! Mi ha affascinato il fermento culturale, le librerie, i musei (la strandbookstore......il paradiso dei lettori....mai visto i carrelli per fare la spesa di libriiiii :doc: ) l'angolo della lettura nelle piazze e quello per il gioco, lo stare insieme in piazza con tutto a disposizione e libero di essere usato e rispettato(soprattutto) tavolini e sedie compresi....ne ero estasiata .... Sono sempre del parere che per capire un posto non bastano pochi giorni ma NY comunque ti affama dentro di voglia di tornarci anche quando sei lì... per capire meglio.....per camminarci ancora.....per avere il tempo di stare fermi e immobili su una panchina ad osservare l'incessante brulichio di varia umanità.....per trovare ancora le nostre radici di migranti (tanto per rinfrescare la memoria )e sperare che il sogno di una società multirazziale non resti ancora incompiuto e senza speranze....... Scusate se ho rubato del tempo e dello spazio ad informazioni logistiche ma desideravo esprimere semplicemente le mie emozioni e impressioni!!!!!

    Grazie Daniele e Buona New York a tutti!!!!!!!!!!!
  10. DANIELE80
    , 30/9/2015 14:18
    Ciao Paola,

    perfetto. Grazie a te.

    Buona vacanza!




    Ciao Daniele
  11. Paolina21
    , 30/9/2015 10:39
    Grazie mille Daniele, utile come sempre! la nostra vacanza è stata pianificata anche per vedere le partite di NHL essendo appassionati di hockey percio per gli eventi sportivi siamo a posto, ma in effetti sarebbe stato un ottimo suggerimento!

    Ti auguro una buona giornata

    Paola
  12. DANIELE80
    , 29/9/2015 14:45
    Ciao Paola,

    per i tour in limousine avrai l’imbarazzo della scelta.

    Dire tantissimi è ancora poco. Ti lascio i link dei due/tre solitamente più gettonati:

    NY Top Limo (www.nytoplimo.com);

    oppure www.nypremierlimousine.com/nyc-limo-tour.aspx;
    ancora qui http://www.nyctrip.com/Pages/Index.aspx?PageID=899


    Fate però molta attenzione a cosa comprenda il prezzo; di solito gli extra hanno prezzi notevoli. Pensate anche in anticipo a che tappe far fare all’autista in modo da programmare soste in
    luoghi particolari per foto etc. Confrontate i costi.

    L’idea è carina. In alternativa, ma dipenderà dal vostro interesse, ci sono anche tour che vi fanno visitare le location di film/telefilm più famosi ambientati o girati a NYC.

    Dipende poi se il tuo fidanzato è uno sportivo o meno … altrimenti potreste vagliare anche qualche soluzione in tal senso (partite NBA etc.).
    A NY è difficile non riuscire ad esaudire i propri desideri.
    Se ti servisse altro chiedi pure.

    Ciao Daniele

    PS. Sì, la Svizzera spesso lasciata un po’ in disparte ma con perle inestimabili da offrire.
  13. Paolina21
    , 29/9/2015 11:14
    [url=]None[/url]Ciao
    Daniele







    Il 28.11.2015 partirò
    in vacanza in USA con il mio ragazzo e 3 amici. La prima città dove andremo è
    NY e ci resteremo fino al 03.12. La conosciamo un pochino visto che è la terza
    volta che ci andiamo e come in passato ti scrivo per un tuo consiglio. Il 02.12
    il mio ragazzo compie 30anni e vorremmo fargli fare qualcosa di speciale e
    originale. Escludendo la cerimonia per l’accensione dell’albero e il giro in
    elicottero la sola cosa che mi è venuta in mente è un tour in limousine. Tu hai
    qualche suggerimento in merito? O qualche idea alternativa?





    Grazie mille!



    Paola

    P.s.: ho visto che sei anche la guida per la Svizzera, Bravo! Io sono del
    Canton Ticino J
  14. ramonina
    , 29/9/2015 07:46
    Ciao Daniele !! Questo è il mio primo messaggio post-New York ... volevo ringraziarti per i consigli che mi ci hai dato e se ce ne fosse bisogno confermare che New York è una città bellissima, che come previsto ci ha rubato il cuore !!! Grazie ancora ... e per tutti quelli che ancora devono partire ... beati voi !!! :-D

    PS ho visto che sei la guida anche per Boston e New England ... spero di aver bisogno dei tuoi consigli per l'autunno 2016 ;-) Ciao
  15. DANIELE80
    , 12/9/2015 16:01
    Prego Noumea, non c'è di che.

    A ChiarAgo:


    Ciao, piacere di risentirti. Ti auguro un'indimenticabile permanenza nella Grande Mela. Senza dubbio alcuno imbocca la corsia pedonale del Brooklyn Bridge da Manhattan (all'altezza del City Hall).


    Buon viaggio a tutti quelli che partiranno per gli States nei prossimi giorni!


    Enjoy the amazing NY guys!


    Daniele
  16. ChiarAgo
    , 12/9/2015 00:07
    Ciao Daniele ti ho scritto un po di tempo fa chiedendo suggerimenti per i parcheggi disabili e ti ringrazio di nuovo perchè ho seguito il forum e mi sono organizzata piuttosto bene....ora ho un'ultima domanda...volendo fare il ponte di Brooklyn a piedi ( solo un pezzetto ) è più comodo prenderlo a Manhattan o a Brooklyn ??....grazie di nuovo,partiamo martedì !!!!!!!!