Vietnam fai-da-te da Nord a Sud in 3 settimane

Il nostro viaggio in Vietnam, della durata di 21 giorni, è stato completamente organizzato da noi circa tre mesi prima della partenza.
 
Partenza il: 26/07/2019
Ritorno il: 16/08/2019
Viaggiatori: 3
Spesa: 3000 €

Il nostro viaggio in Vietnam, della durata di 21 giorni, è stato completamente organizzato da noi circa tre mesi prima della partenza. È iniziato ad Hanoi e terminato ad Ho Chi Minh, attraversando il Paese da Nord a Sud. Non abbiamo mai dormito per più di due notti nello stesso posto, a parte i cinque giorni di meritato riposo al mare. Nelle tre settimane abbiamo effettuato 1 spostamento in treno notturno, 1 in bus, 2 voli interni e 2 spostamenti in auto privata e preso numerosi taxi, biciclette, barche e persino il kayak! Ci siamo avvalsi del supporto di due agenzie in particolare, entrambe di turismo sostenibile, per l’organizzazione delle due escursioni più lunghe (prenotate dall’Italia) mentre per le altre abbiamo organizzato direttamente sul posto tramite l’hotel o per conto nostro. Tutti i dettagli nel diario!

Indicazioni di carattere generale

Alcune indicazioni di carattere generale. Iniziamo col dire che per entrare in Vietnam occorre il visto se la permanenza è superiore ai 15 giorni e si può fare on-line sul sito ufficiale al costo di circa 600.000 Dong (23€) e richiedendolo con anticipo arriva in una settimana più o meno.

Il costo della vita in Vietnam è estremamente economico e il cambio Dong/Euro molto favorevole (basti pensare che ad oggi 1 euro sono 26.000 dong circa). Noi abbiamo dormito quasi sempre in alberghi a 4 stelle e in homestay, con trattamenti di colazione inclusa. Si può scegliere di dormire in homestay al costo di 6-7€ a notte in alberghi a 20-25€, oppure scegliere soluzioni più care, che comunque risulteranno molto più economiche delle strutture a pari servizi in Europa.

Anche i taxi sono molto economici e ben diffusi, con 120-150.000 dong (cioè 5-6€) si effettuano percorsi di 20-25 minuti, perciò li consigliamo vivamente quando il caldo e l’umidità hanno messo a dura prova il vostro fisico. Abbiate cura soltanto di portare con voi l’indirizzo scritto, perché in generale non sanno l’inglese e la nostra pronuncia azzardata delle parole in vietnamita è sempre sbagliata.

Si mangia con pochi euro tutto il giorno, perché tutto il giorno si trova offerta di ottimo cibo fresco, appena cucinato ad ogni angolo delle strade e nei ristoranti (dove ovviamente il conto diventa un po’ più alto).

La spesa che incide di più è quella dei voli: i voli intercontinentali sarebbe bene acquistarli con maggiore anticipo rispetto ai nostri tre mesi prima, per spuntare prezzi migliori; per il resto penso che i tre mesi di anticipo siano un tempo più che ragionevole per pianificare le cose con grande calma.

Conviene acquistare subito una sim telefonica locale per usufruire della navigazione internet quando ci si trova per strada o in zone non coperte; il wi-fi è ovunque perciò non si fa fatica a connettersi e in alcuni posti è persino per strada, ma a volte ci si trova in aree senza copertura dove una connessione può fare la differenza. Una tessera da 30 giga costa una ventina di dollari.

Si paga ovunque in Dong (oppure dollari/euro) e nei ristoranti, alberghi, negozi, ecc. anche con carta di credito Visa e MasterCard, più raramente American Express. Noi abbiamo preferito utilizzare sempre la moneta locale quando non potevamo usare la carta di credito, perciò abbiamo spesso prelevato dagli ATM ben distribuiti ovunque: il tetto massimo del prelievo è pari a 3 milioni di Dong, circa 118€.

Abbiamo acquistato un volo Qatar Airlines con partenza da Milano Malpensa e scalo a Doha (andata Hanoi – ritorno Saigon 960€), con il quale abbiamo volato molto bene senza problemi di alcun tipo. Il costo dei voli interni Vietnam Airlines è stato circa tra i 70 e i 90€.

Diario di viaggio

1° giorno – PARTENZA DALL’ITALIA

L’abbiamo trascorso in volo. Partiti alle 9 del mattino siamo arrivati nel pomeriggio a Doha, ripartiti verso le 20 siamo atterrati alle 7 del giorno dopo con 5 ore di fuso in pù.

2° giorno – HANOI

All’aeroporto di Hanoi siamo stati accolti dal pick-up del nostro albergo che ci ha condotti in città. Dopo aver effettuato il check-in e lasciato i bagagli, ci siamo subito incamminati verso il centro nei pressi del Lago Hoan Kiem per prendere confidenza con la città. Intorno al lago sorgono alcune attrazioni turistiche come la torre della tartaruga Thap Hoa Phong, la statua del re Ly Thai To, il ponte The Huc, attraversato il quale c’è il Tempio Ngoc Son, o Tempio della montagna di giada, che si può visitare ed è molto interessante (costo biglietto 30.000 Dong).

Girando intorno al lago raggiungiamo la Cattedrale di San Giuseppe che visitiamo. Siamo morti, mangiamo qualcosa e torniamo in albergo a riposare un po’. Il caldo e l’umidità di questa città ci uccidono! Oltretutto abbiamo il fuso orario di 5 ore che pesa sul nostro sonno mancato.

Dopo aver riposato (e dopo una bella doccia) ci inoltriamo nel dedalo di viuzze e vicoli che costituisce la città antica. L’impatto è notevole. Il caos pure. Ovunque regna l’odore di cibo e il rumore incessante dei clacson, soprattutto dei motorini, ma anche delle auto e dei bus, che i vietnamiti utilizzano generosamente per avvisarti che loro stanno arrivando e intendono passare, e poco importa che sei sulle strisce, magari col semaforo verde, e vuoi attraversare… alla fine si impara ad attraversare comunque e ovunque senza più temere di essere travolti! Smog, cibo, puzza di durian (non lo conoscete? è un frutto particolare, dall’odore nauseante che troverete in ogni bancarella o quasi. Il sapore non posso descriverlo perché non ho mai avuto il coraggio di assaggiarlo, ma imparerete a riconoscerlo!), inquinamento acustico da clacson, voci: è il battesimo che ogni turista deve ricevere, ma essenziale se si vuole vedere e capire qualcosa di unico. Rilassatevi e perdetevi tra le 36 vie del quartiere.

A seconda del clima che troverete e della vostra resistenza, potrete decidere di proseguire cercando la Casa Storica per farsi un’idea dell’architettura “a tubo” della pianta delle case, il Tempio Bach Ma che è il più vecchio del quartiere, oppure potete dirigervi verso il quartiere francese e l’Opera. Noi siamo andati di corsa a prenotare i biglietti per lo spettacolo delle Marionette sull’acqua del giorno dopo e siamo andati a vedere la via dove i treni passano tra le case: è davvero particolare perché fino a pochi minuti prima dell’orario di passaggio del treno, tutto vive per strada. Ci sono sedie e tavolini, bambini che giocano, gente che va e viene; poi all’improvviso tutto scompare e lascia spazio al treno. Successivamente abbiamo cercato un posto carino dove gustare la meravigliosa cucina vietnamita, che è una delle tante bellezze di questo Paese. La cucina vietnamita infatti è molto varia e ricca di piatti tipici che variano da Nord a Sud, un po’ come in Italia.

Guarda la gallery
vietnam-7jcgh

Hoi An mare

vietnam-w5fhd

Risaie a Sa Pa Vietnam

vietnam-a2qsq

Vietnam



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Hanoi
    Diari di viaggio
    sorrisi all'orientale

    Sorrisi all’Orientale

    "Good morning in Vietnam": ecco l’ennesimo film che mi ha ispirato a questo meraviglioso viaggio; marito e figlio di 13 anni, accettano...

    Diari di viaggio
    vietnam e cambogia, la semplice felicità

    Vietnam e Cambogia, la semplice felicità

    Vietnam e Cambogia 2018 21/9/18 venerdì - Ore 6 il mio gatto Birra ci da la sveglia, oggi si parte, Vietnam e Cambogia ci aspettano,...

    Diari di viaggio
    vietnam fai-da-te da nord a sud in 3 settimane

    Vietnam fai-da-te da Nord a Sud in 3 settimane

    Il nostro viaggio in Vietnam, della durata di 21 giorni, è stato completamente organizzato da noi circa tre mesi prima della partenza. È...

    Diari di viaggio
    vietnam da nord a sud 6

    Vietnam da nord a sud 6

    Vietnam. Ormai è chiaro abbiamo un debole per il sud est asiatico, dopo aver visitato la Thailandia già un paio di volte, Indonesia, Bali...

    Diari di viaggio
    tre amiche in vietnam, zaino in spalla

    Tre amiche in Vietnam, zaino in spalla

    Che viaggio è stato: amiche, zaino in spalla, fai da te in autonomia Mezzi di trasporto:1) voli: Qatar da Milano a/r, volo interno...

    Diari di viaggio
    due settimane in vietnam

    Due settimane in Vietnam

    Alcune indicazioni generali prima di passare al racconto delle singole giornate: 1. Riguardo alla sicurezza, nonostante i resoconti a volte...

    Diari di viaggio
    vietnam sull'acqua e tra i motorini

    Vietnam sull’acqua e tra i motorini

    breve rovescio che abbiamo evitato in quanto eravamo in auto o in hotel. Siamo capitati in pieno solo con un forte acquazzone che però è...

    Diari di viaggio
    vietnam, emozione pura

    Vietnam, emozione pura

    del gruppo che domani partirà. Cominciamo a sentire alle porte ormai la fine della vacanza. E’ adesso possiamo dire che è stato...

    Diari di viaggio
    vietnam da nord a sud: un buon caffè dal gusto un po’ amaro

    Vietnam da nord a sud: un buon caffè dal gusto un po’ amaro

    Dopo la bellissima esperienza in Cambogia nel 2015 c’era rimasta la voglia di visitare il vicino Vietnam e così è stato, e nel...

    Diari di viaggio
    vietnam su misura 2

    Vietnam su misura 2

    Hoa Lu e visita dei templi dei Re Dinh*.Trasferimento per Ninh Binh, escursione in sampan sul fiume Ngo Dong, baia di Halong...