Viaggio on the road in Polonia

Viaggio in Polonia attraversando la Germania
 
Partenza il: 18/08/2021
Ritorno il: 28/08/2021
Viaggiatori: 3
Spesa: 1000 €

Viaggio on the road, destinazione Polonia.

Estate 2021 (seconda estate in epoca di coronavirus), io e mia moglie Donatella decidiamo di fare il nostro viaggio annuale on the road, quest’anno scegliamo di recarci in Polonia. I motivi della scelta sono i nostri consueti, ovvero un posto dove non siamo mai stati e che ci incuriosisca, inoltre ultimamente privilegiamo i paesi dell’est Europa che sono più economici ed hanno regole meno stringenti per il controllo del coronavirus. Essendo il viaggio piuttosto lungo decidiamo di fare tappa a Norimberga ed a Dresda nel nostro percorso di avvicinamento alla Polonia.

18 agosto 2021

Partiamo presto da Cogoleto e prima delle 15 siamo già arrivati alla nostra prima tappa : Norimberga. Norimberga è la seconda città della Baviera ed è situata sulle rive del fiume Pegnitz che crea all’interno della città molti angoli suggestivi con ponti coperti e piccole case sull’acqua. Il centro della città è delimitato a nord dalla collina sulla quale si trova il castello con la sua cinta muraria. Il centro storico è circondato dalle mura risalenti al XIV secolo costituite da due cinte. Le mura hanno circa 80 torri difensive. Il centro storico ha subito gravi danni durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale ed è stato in parte ricostruito; presenta tuttora edifici interessanti sotto il profilo storico e artistico. In particolare, il Castello Imperiale, eretto come residenza dei Conti Hohenzollern a partire dal IX secolo, assunse dopo la metà del XV secolo funzioni militari. Rappresenta una delle fortificazioni storicamente e architettonicamente più significative del Medioevo in Europa; è il massimo monumento cittadino di Norimberga che domina dall’alto di una collina e di cui caratterizza il profilo con le sue torri e le sue mura. Dopo i danni della seconda guerra mondiale, il castello fu accuratamente restaurato secondo precisi modelli storici. Il Municipio, costruito nel XIV secolo e ricostruito, dopo la distruzione durante la seconda guerra mondiale. La Schöner Brunnen, la Fontana Bella, che sorge sulla Piazza del Mercato è una delle più belle fontane d’Europa, costruita in stile gotico fra il 1385 e il 1396 si presenta come una slanciata guglia adorna di una quarantina di statue di personaggi storici e religiosi. Ad essa è attaccato un anello d’ottone, e si dice che girandolo tre volte in senso orario si possa avverare un desiderio a piacere. La Frauenkirche, la Chiesa di Nostra Signora, che sorge sulla centrale Piazza del Mercato, rappresenta il più alto e unitario esempio dell’Architettura gotica in città.

19 agosto 2021

Ci dirigiamo verso Dresda, ultima tappa in Germania prima di entrare in Polonia. Capitale della Sassonia sorge sul fiume Elba, la cui valle era inserita nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO, per poi esserne tolta nel 2009, in seguito alla costruzione del ponte Waldschlösschen. Centro d’arte di importanza internazionale (detta anche la Firenze del nord), ha subìto durante la fine della seconda guerra mondiale terribili bombardamenti con decine di migliaia di vittime ed il centro storico praticamente raso al suolo. A partire dagli anni 2000, l’intera piazza del Neumarkt ha visto l’inizio di un importante intervento di recupero e di ricostruzione degli edifici distrutti dai bombardamenti alleati. Il primo edificio ad essere completamente ricostruito fu la Frauenkirche, uno dei più caratteristici edifici in stile barocco di Dresda, è stata inaugurata il 30 ottobre 2005. Altri edifici di notevole importanza sono: Semperoper, uno dei teatri d’opera più importanti del mondo, per tradizione e acustica Zwinger, complesso architettonico realizzato da Matthäus Daniel Pöppelmann La Brühlsche Terrasse di Dresda, questa magnifica terrazza, dalla quale è possibile ammirare il paesaggio dell’Elba fino ai colli Loschwitz, venne decantata da Johann Goethe quale “Balcone d’Europa”. Nel passato era stata una fortificazione che il Principe Federico Augusto II cedette al conte Heinrich von Brühl (dal quale deriva il nome). Il conte dette l’incarico ad artisti di Dresda di costruire dei sontuosi palazzi e un parco su quello che era praticamente un terrapieno che si estendeva per circa 500 m di lunghezza e 200 m di larghezza. Nessuna delle costruzioni di allora è rimasta in quel luogo, eccettuata la Fontana dei Delfini. Gli edifici ora visibili sono prevalentemente opere del XIX secolo. Alla terrazza conduce un’ampia scalinata, che nel 1868 è stata arricchita con i gruppi scultorei Le quattro ore del giorno.

20-21 agosto 2021

Entriamo in Polonia la mattina del 20 agosto, prima tappa Breslavia (Wroclaw in polacco) dove soggiorneremo due notti. In realtà, non trovando alloggi a buon prezzo a Breslavia, preferiamo soggiornare nella vicina cittadina di Sroda Slaska ( hotel Sarai) che ci offre il pernottamento a 12 euro a testa comprensivi di colazione. Da qui possiamo raggiungere Breslavia con l’auto, consiglio parcheggiate al centro commerciale Arkady, risparmierete e sarete praticamente in centro. Breslavia è attraversata dal fiume Oder, che crea un ‘isola dove vi è la parte più antica della città (Ostrów Tumski), l'”Isola della Cattedrale”. Circondata dalle acque dell’Oder e costituita dal vecchio borgo, racchiude splendidi monumenti architettonici. I più grandiosi tra essi sono quelli non danneggiati durante la guerra: le gotiche Cattedrale di san Giovanni Battista e la Collegiata di Santa Croce. Altri luoghi notevoli sono: il municipio di Breslavia al centro della Piazza del Mercato e rappresenta uno dei più significativi esempi dell’architettura gotica civile in Polonia. La complessa costruzione del Municipio si è sviluppata lungo più di 300 anni a partire dal 1242. Il cantiere dell’edificio, infatti, iniziò nel 1242 con la costruzione di una sala dalla funzione di mercato coperto. In seguito venne continuamente ingrandito e abbellito in risposta alle mutevoli esigenze della città. Università di Breslavia al centro del più grande complesso barocco della città, costituito dall’antico Collegio e dalla Chiesa dei Gesuiti. In Polonia conosciamo i “pierogi” pasta ripiena tipica della cucina polacca, somigliante ai ravioli, ne mangeremo in grande quantità per tutto il nostro viaggio.

22 agosto 2021

Ci dirigiamo al santuario di Częstochowa uno dei più importanti centri di culto cattolico della Polonia. Ogni anno vi giungono oltre quattro milioni di pellegrini. A Jasna Góra (Monte Chiaro) è conservata l’icona della Madonna di Częstochowa, così cara al popolo polacco da meritare il titolo di “Capitale della Corona di Polonia”. Oggetto di culto è l’icona della Madonna Nera col Bambino molto cara anche a papa Wojtyla. La tradizione vuole che sia stata dipinta da san Luca che, essendo contemporaneo alla Madonna, ne avrebbe dipinto il vero volto. Nel 1430, durante le guerre degli Ussiti, l’icona venne profanata a colpi d’ascia che le avrebbero provocato un miracoloso sanguinamento, e ancora oggi sono visibili gli sfregi. In serata raggiungiamo Cracovia dove pernotteremo due notti.

Guarda la gallery
polonia-vqwj5

Polonia



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Breslavia
    Diari di viaggio
    viaggio on the road in polonia

    Viaggio on the road in Polonia

    Viaggio on the road, destinazione Polonia. Estate 2021 (seconda estate in epoca di coronavirus), io e mia moglie Donatella decidiamo di...

    Diari di viaggio
    da cracovia al mar baltico: on the road attraverso la polonia

    Da Cracovia al Mar Baltico: On the road attraverso la Polonia

    E' l'estate del 2019 ed il solito gruppo vacanze quest'anno si è ristretto e, data l'assenza dei miei genitori, io (Davide), mia moglie...

    Diari di viaggio
    polonia fai da te: spunti & appunti di viaggio

    Polonia fai da te: spunti & appunti di viaggio

    POLONIA IN 4 TAPPE * VARSAVIA (4 notti) La prima città visitata è stata la capitale. Che dire, certamente è la meno attraente delle 4,...

    Diari di viaggio
    polonia: giro con flixbus e ryanair

    Polonia: giro con Flixbus e Ryanair

    Biglietti aerei acquistati a luglio per 2 persone: Roma Ciampino 7:25 – 9:20 Cracovia a 53,84€ e Varsavia Modlin 14:10 – 16:25 Roma...

    Diari di viaggio
    polonia e repubbliche baltiche on the road

    Polonia e Repubbliche baltiche on the road

    a Ryn. Noi continuiamo verso Olsztyn dove facciamo una sosta per visitare la cittadina molto carina, belle chiese un imponente fortezza e...

    Diari di viaggio
    vacanze estive in polonia

    Vacanze estive in Polonia

    1° GIORNO Per le nostre vacanze estive, nel luglio 2014, mio marito ed io siamo piuttosto indecisi sulla scelta della destinazione e,...

    Diari di viaggio
    breslavia, la città degli gnomi

    Breslavia, la città degli gnomi

    Periodo: 25-28 marzo 2016 Partecipanti: MIA – 10 anni, ZENO – 8 anniUn nostro amico e collega si è trasferito in Polonia, a...

    Diari di viaggio
    breslavia, cracovia e varsavia: tre perle di città

    Breslavia, Cracovia e Varsavia: tre perle di città

    Perché la Polonia? Che c’è da vedere? Erano le domande meravigliate di coloro che mi chiedevamo dove andassi in vacanza. Se prima di...

    Diari di viaggio
    in polonia... per caso

    In Polonia… per caso

    Mezzo utilizzato: auto propria per gustare anche quello che dall'aereo puoi solo vedere. Partecipanti: famiglia di quattro...

    Diari di viaggio
    in polonia a settembre

    In Polonia a settembre

    Autonoleggio in aeroporto (Modlin -Varsavia). Dentro l’aeroporto ci sono solo Avis ed Hertz. Se avete prenotato un’auto con altre...

    Video Itinerari