Normandia – Mont Saint Michel

Normandia con mezzi pubblici - facile e low cost
 
Partenza il: 14/05/2011
Ritorno il: 19/05/2011
Viaggiatori: 1
Spesa: 500 €

sulla sinistra dopo la seconda porta. Ci sono due grandi cannoni sulla piazzetta che segue la porta. Da lì si può salire per l’abbazia, sia dalla strada principale, o dal percorso delle mura e dei suoi giardini che si diparte dal ponte levatoio. Da un lato o dall’altro, si vedrà un gran numero di case molto antiche e suggestive viste dell’Abbazia. La Grand Rue, la strada principale che conduce all’abbazia è fittissima di negozi. E’ praticamente impossibile sfuggire alla tentazione dei souvenir più kitsch e i vicoli stretti sono molto affollati. Ci sono comunque anche negozi interessanti, di arte sacra e non, e si possono fare acquisti nella libreria all’interno del monastero che ha anche varie scelte tra poster, mappe e libri per bambini. Risalendo la Grand Rue, circa a metà strada verso l’alto, si trova la chiesa di San Pietro, la parrocchiale del villaggio, dove si trova una statua di Giovanna d’Arco di fronte alla porta. Di stile semplice, è stata costruita tra il 15° e d il 16° secolo. Contiene all’interno delle belle statue, così come tantissime candele votive accese dai numerosi fedeli e dai pellegrini. Tra le tante segnaliamo una splendida statua d’argento che rappresenta San Michele. La Grand Rue ospita anche una serie di interessanti musei: il Museo Grévin ospita antiche collezioni, tra cui armi dipinti, sculture ed orologi. Il Museo Marittimo merita una visita attenta anche grazie ad una proiezione video che spiega il fenomeno delle maree, i pericoli delle sabbie attorno al monte, ed espone il progetto della diga destinata a regolare i flussi delle maree ed eliminare l’insabbiamento della piana tidale. Il museo Tiphaine è la casa del cavaliere Bertrand Duguesclin, datata 14° secolo.Qui si racconta la vita del Duguesclin e di sua moglie Tiphaine de Raguenel, con esposti pezzi di mobili, dipinti, ed arazzi. In alternativa alla Grand Rue, oppure utilizzando questo percorso al ritorno, segnaliamo i Bastioni di Mont St. Michel. Essi sono stati costruiti tra la fine del 14° e l’inizio del 15° secolo, a difesa del Monte. Durante la guerra dei Cento Anni gli inglesi provarono molte volte ad occupare il Mont Saint Michel e si trovarono a fronteggiare i possenti bastioni, rafforzati da 7 torri. Il percorso sui Bastioni inizia presso la porta principale e conduce ai gradini dell’ abbazia regalando scorsi suggestivi sulla baia. Il pezzo forte della vostra visita a Mont St. Michel sarà comunque costituito dalla meravigliosa Abbazia (€9 + 4,50 audioguida). Per una visita sono necessarie almeno 2 ore, e per sfruttare al meglio il tempo consigliamo l’utilizzo di una audio guida che si può noleggiare presso la porta del Monastero. L’abbazia iniziò a prosperare a metà del decimo secolo, con una struttura originariamente pre-romanica che è via via stata sostituita, in cima al Monte, con una più grande chiesa in stile gotico così come da molti altri edifici che sono stati aggiunti nel corso del 16 ° secolo. L’evoluzione dei vari stili architettonici accoppiati con la roccia naturale che affiora, rende davvero unica l’abbazia, sia come impatto visivo che dal mero punto di vista storico. Da segnalare all’interno della chiesa la Chapelle des Trente-Cierges (Cappella dei Trenta Ceri) che si trova nel lato a nord. Ad est troviamo la Crypte du Chœur (Cripta del Coro) mentre a sud si apre la Cappella di San Martino (Chapelle Saint-Martin). La Chapelle Saint-Etienne dovrebbe risalire al 12° secolo mentre il complesso della “Merveille” (La Meraviglia) e che include la Sala degli Ospiti, il Refettorio, la Sala dei Cavalieri e il magnifico chiostro, è datato 13° secolo. Il chiostro che quindi si trova accanto alla chiesa possiede una magnifica vista sulla baia, ed è certamente uno dei luoghi più belli del mondo. Il momento migliore per andare a visitare il complesso è prima del tramonto in modo che si possa ammirare Mont-St-Michel durante i cambiamenti di luce, soprattuto durante il lunghissimo crepuscolo estivo. Di notte l’Abbazia viene illuminata in modo molto suggestivo. Alle 17,05 bus Maneo e arrivo a Pontorson alle 17,23. Partenza con treno delle 17,40 e arrivo a Bayeux alle 19,38 (€21,40). Pernottamento all’ HOTEL REINE MATHILDE**.

6° giorno: (giovedì)

BAYEUX-PARIGI-BEAUVAIS-MILANO BGY

Con i suoi 68 metri di tela di lino dipinta la Tapisserie de Bayeux (€6,80)è una delle più importanti testimonianze del Medioevo: racconta infatti l’invasione dell’Inghilterra dal punto di vista dei normanni, impresa epica che segnò le sorti dell’XI secolo. Scampata miracolosamente alle razzie naziste nascosta in uno scantinato del Louvre. Potrete così immergervi in questa rappresentazione quasi fumettistica che porterà indietro nel tempo fra dettagli e immagini davvero emozionanti. La Cattedrale di Bayeux è un perfetto esempio di architettura gotica normanna con una stupenda facciata a 5 portali, una splendida sintesi di archi romanici a tutto sesto e archi gotici a sesto acuto oltre a tantissimi fregi sui capitelli che raffigurano strani personaggi, animali fantastici e quadrifogli. Da annotare la presenza vicino alla chiesa di uno degli ultimi Alberi della Libertà che il governo rivoluzionario del 1797 impose di piantare un platano in ogni comune di Francia. La città vecchia può essere girata in pochissimo tempo e vi mostrerà le sue case a graticcio, le vecchie case di pietra e il piccolo ponte con vista sul mulino funzionante in rue Saint-Martin. Nel pomeriggio alle 14,41 partenza con treno e arrivo a Paris Saint-Lazare alle 16,45 (€15,00). Alle 19,30 da Port-Maillot partenza con bus (€15,00) direzione Beauvais e arrivo alle 20,45. Volo delle 22,30 e arrivo alle 23,50 a Orio al Serio.

Treno € 82,10

Hotel (5night) € 277,00

Escursione Mémorial € 60,00

Totale € 464,00



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Bayeux
    Diari di viaggio
    normandia e parigi on the road

    Normandia e Parigi on the road

    Diario di viaggio tra Normandia e Parigi.Giorno 1: da Roma a Giverny Partenza ore 07:20 puntuale da Ciampino e arrivo a Parigi...

    Diari di viaggio
    gironzolando per la normandia
    Ama

    Gironzolando per la Normandia

    2022 anno di viaggi, dopo Lapponia finlandese, Perù adesso tocca alla Francia ed in particolare la Normandia. Anche per questo viaggio ci...

    Diari di viaggio
    a spasso per la valle della loira, mont st-michel, la normandia e rouen

    A spasso per la Valle della Loira, Mont St-Michel, la Normandia e Rouen

    Eccomi qui di ritorno dal tanto atteso viaggio in Francia a zonzo tra la valle della Loira, della Bretagna e della Normandia. Anzitutto mi...

    Diari di viaggio
    cinque giorni in normandia

    Cinque giorni in Normandia

    Le località più affascinanti della Normandia in soli 5 giorni. Arrivati a Parigi in aereo da Genova. Abbiamo noleggiato un'autovettura...

    Diari di viaggio
    normandia, terra dalle mille sfaccettature

    Normandia, terra dalle mille sfaccettature

    Premessa: Il nord della Francia é noto per le intemperanze metereologiche.Uno dei simboli ironici per definire questa situazione, é...

    Diari di viaggio
    i viaggi di gloria... normandia, bretagna e castelli della loira

    I viaggi di Gloria… Normandia, Bretagna e castelli della Loira

    Diario di Viaggio: Cosimo-Gloria-Bino-Angela-Franco-Vera NORMANDIA-BRETAGNA-VALLE DELLA LOIRA 23-31/07/2012 Ci avviamo mesti...

    Diari di viaggio
    normandia e bretagna 9

    Normandia e Bretagna 9

    Questo viaggio ha inizio un po' per caso, tra le guide turistiche ben ordinate sugli scaffali di un centro commerciale. L'occhio del mio...

    Diari di viaggio
    normandia e alta bretagna, un viaggio tra natura e storia

    Normandia e alta Bretagna, un viaggio tra natura e storia

    Finalmente agosto, finalmente le vacanze! Direzione: Normandia e Bretagna settentrionale (per un totale di 4800 chilometri). In questo...

    Diari di viaggio
    normandia - mont saint michel

    Normandia – Mont Saint Michel

    sulla sinistra dopo la seconda porta. Ci sono due grandi cannoni sulla piazzetta che segue la porta. Da lì si può salire per l'abbazia,...

    Diari di viaggio
    agosto 2009 francia: in camper verso la bretagna

    Agosto 2009 francia: in camper verso la bretagna

    Lavanda, erica, falesie e oceano. Il colore e' predominante in questo viaggio Statistiche e note : 4950 km. In camper in 22 giorni. Altri...