India, Paese di grandi contrasti

Alla scoperta del Rajasthan, con tappe a Varanasi, Agra e New Delhi
 
Partenza il: 17/12/2012
Ritorno il: 26/12/2012
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

colazione. E’ sicuramente la colazione peggiore di tutto il viaggio. Tutta la sala ha l’aria molto sporca e ci sono pietanze strane che non ci fidiamo ad assaggiare. Ci limitiamo a prendere del pane tostato (che viene messo nel tostapane da un cameriere con delle unghie nere da far paura, ma che per nessun motivo ci lascia fare da soli) e della marmellata, bevendo del te fortissimo, probabilmente lasciato troppo tempo in infusione. Alle 10 viene a prenderci l’autista e ci accompagna in aeroporto. Check-in, controllo passaporti e passeggiamo per il modernissimo Duty Free. Compriamo del te masala, un te speziato che abbiamo assaggiato a casa di Avinash e che ci è piaciuto molto, ed attendiamo l’imbarco. Alle 13.45 partiamo. L’aereo è mezzo vuoto, quindi possiamo spostarci in modo da avere più spazio ed allungarci. Ci servono il pranzo e, pur non essendo un granchè il catering Air India, ci godiamo per l’ultima volta il profumo di curry, che ci ha accompagnato per tutto questo viaggio (è talmente presente ovunque in India, che anche le persone, i vestiti e persino le banconote profumano di curry!).

Ci addormentiamo e alle 18 atterriamo a Francoforte. Un panino con würstel e crauti, un krapfen ed attendiamo la coincidenza per Torino. Partiamo puntuali alle 21.40 ed alle 23 siamo a Caselle, in mezzo ad una nebbia fittissima. Recuperiamo i bagagli, l’auto e guidiamo fino a casa, increduli per il silenzio che troviamo lungo la strada, senza il traffico infernale indiano e senza i clacson che suonano in continuazione!

CONCLUSIONI

L’India è un Paese con luoghi affascinanti e monumenti imponenti, ma non si può fare a meno di notare la gente che vive sui marciapiedi, i topi che corrono lungo le strade, le persone dei villaggi che attingono acqua da un pozzo, la gente nelle campagne che lavora la terra a mano.

Cosa ci ha colpiti di più? I nostri occhi ricorderanno a lungo l’Amber Fort di Jaipur, il Taj Mahal di Agra, i templi di Khajuraho, ma il nostro cuore non può dimenticare la miseria, la sporcizia, gli odori.

Ci aspettavamo più spiritualità, ma abbiamo capito che gli indiani pregano a casa loro o nei templi, non esternano molto la loro fede.

Ci aspettavamo più sorrisi, invece gli indiani sono gentili ma schivi, riservati.

Forse ci aspettavamo di essere catturati dall’atmosfera indiana e così non è stato, ma una cosa è certa: un viaggio in India non è una vacanza, è un’esperienza di vita e, come tale, ci ha fatto riflettere. Lo ricorderemo spesso nella nostra vita quotidiana, perchè là c’è gente che lotta ogni giorno per avere un piatto di riso e per sopravvivere.



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
reggio emilia, viaggio nella città del tricolore

Reggio Emilia, viaggio nella città del Tricolore

Partite da Roma, Reggio Emilia, vi propone due modi per raggiungerla, con un treno...

trieste-duino. sentiero rilke, castello

Trieste-Duino. Sentiero Rilke, Castello

“Ricapitolando: devi uscire dal Castello. Prendi a destra e cammina sul marciapiede...

la torre martello a sandycove, dublino

La Torre Martello a Sandycove, Dublino

Se sei passato tra Talbot Street e Gardiner Street, il distretto di Dublino che alla fine...

Leggi i Diari di viaggio su Agra
Diari di viaggio
seconda volta in india

Seconda volta in India

India (17 febbraio-4 marzo 2019) Prese elettriche: spine italiane dovunque Clima: a metà febbraio clima primaverile con escursioni...

Diari di viaggio
india...tour tra il rajasthan, il deserto e varanasi

India…tour tra il Rajasthan, il deserto e Varanasi

Viaggio in India di Antonino e Renata: Rajasthan, Agra e Varanasi 05-Ott/20-Ott Il 2019 è un anno molto importante per mia moglie...

Diari di viaggio
india,  colori e profumi del rajasthan

India, colori e profumi del Rajasthan

Da qualche tempo io e mio marito Stefano condividevamo il pensiero che visitare l’India sarebbe stato bellissimo; un paese che fa subito...

Diari di viaggio
quattro cugini a zonzo in rajasthan

Quattro cugini a zonzo in Rajasthan

a Chand Baori, il pozzo della luna . Costruito attorno al VII secolo, aveva lo scopo di rifornire d'acqua il villaggio di Abhaneri e le...

Diari di viaggio
alla scoperta della terra dei maharaja

Alla scoperta della Terra dei Maharaja

Con una punta di timore per un viaggio che tutti ci hanno preannunciato non facile, io e il mio partner abbiamo deciso di organizzare il...

Diari di viaggio
rajasthan zaino in spalla in solitaria

Rajasthan zaino in spalla in solitaria

Ho una cugina che da quattro anni vive a Nuova Delhi. Una bella occasione per andare a trovarla e contemporaneamente poter visitare...

Diari di viaggio
la nostra india: rajasthan e agra

La nostra India: Rajasthan e Agra

alle 6. L'avranno trasformato in quello previsto per le 6. Il treno non è certo come quello preso due giorni fa; un mondo di pendolari...

Diari di viaggio
rajasthan da turisti

Rajasthan da turisti

Da quasi vecchietti abbiamo scelto di fare un tour classico del Rajasthan. Ci siamo quindi affidati a Karni viaggi. Ottima scelta ed anche...

Diari di viaggio
india, paese di grandi contrasti

India, Paese di grandi contrasti

colazione. E' sicuramente la colazione peggiore di tutto il viaggio. Tutta la sala ha l'aria molto sporca e ci sono pietanze strane che non...

Diari di viaggio
un tuffo nei colori, odori e suoni del rajasthan di e non solo

Un tuffo nei colori, odori e suoni del Rajasthan di e non solo

fatevi tentare e stuzzicare dalle pietanze. Se riuscite fatevi spiegare nel dettaglio giusto per apprezzare al meglio. L’offerta di cibo...