Ho voglia di Genova

Credi che Genova sia solo Acquario e porto? Mai idea fu più errata!! Leggimi e scoprirai attraverso me una città elegante e di cultura.
 

Ho tre giorni a disposizione, è autunno, vorrei vedere il mare ma anche arricchirmi di cultura e buon cibo, “sai che c’è? Vado a Genova”.

Scorro un po’ di informazioni sul sito visitgenoa.it, mi convincono e su Trenitalia prenoto subito un biglietto Torino Porta Nuova/Genova Piazza Principe, poi cerco un hotel con il fidato Booking, lo voglio in centro, comodo per muoversi in città.

La mia scelta ricade su “Hotel Bristol Palace” in via XX settembre, dove ci sono eleganti e borghesi palazzi che richiamano le capitali europee e dove vi è la maggiore concentrazione di esercizi commerciali.

Due ore di treno ed eccomi pronta alla scoperta della bellissima città.

Prendo la comoda metro da Piazza Principe alla fermata De Ferrari, poi mi ritrovo nell’omonima piazza con la sua fontana al centro, Palazzo Ducale, vetrina di grandi mostre, a nord-est, ancora Palazzo della Regione Liguria a sud-est e la facciata dorica del teatro San Carlo Felice a nord-est. Siamo agli imbocchi di via Dante e Via XX settembre con i loro edifici dal sapore mitteleuropeo.

Veloce check-in in Hotel, non bisogna perdere tempo c’è molto da vedere, e mi dirigo passando da via XXV Aprile verso Via G. Garibaldi dove si trovano i Musei di Strada Nuova, qui acquisto la mia Genova Museum Card 24H che mi permetterà di visitare, al solo costo di €.15.00, tutto quello che vi racconterò.

Musei i Strada Nuova è un percorso espositivo distribuito in tre sedi; il cinquecentesco Palazzo Bianco che ospita, nei suoi sobri interni, opere molto importanti, su tutte l’Ecce Homo di Caravaggio.

Palazzo Rosso purtroppo al momento della mia visita chiuso per lavori di manutenzione, parte della sua collezione è esposta temporaneamente a Palazzo Bianco.

Palazzo Doria-Tursi dove si trovano collezioni che spaziano dalla numismatica alla ceramica; importante al suo interno è la sala Paganini che celebra il più grande violinista genovese, e che conserva il violino che Paganini chiamava affettuosamente “il mio Cannone” per la ricchezza e la potenza sonora con la quale riempiva le sale dei concerti.

L’onore di suonare questo famoso violino viene concesso, ogni anno, al vincitore del “Premio Paganini”, concorso internazionale di violino , che si tiene a Genova.

Uscendo dalla mia visita mi rifocillo in uno dei vicini bar con un cappuccino e focaccia ligure, sono a Genova devo acquisire anche le abitudini dei genovesi!

Proseguo il mio piccolo tour lungo le sfarzose vie del centro storico, Via Cairoli per giungere in Via Balbi, realizzata tra il 1601 e il 1618 dall’omonima famiglia, ricchi banchieri, per diventare la vetrina dei propri palazzi più monumentali, oggi molti sono iscritti ai Rolli.

È possibile visitarli solo due volte l’anno, in primavera ed in autunno.

Prima di recarmi al prossimo palazzo, salgo la scalinata della basilica della Santissima Annunziata del Vastato, la chiesa più opulenta e carica d’oro di Genova; non a caso si trova in prossimità dei lussuosi palazzi di via Balbi ed uscendo ammiro sulla porta d’ingresso l’Ultima cena di Giulio Cesare Procaccini, pittore e scultore italiano considerato tra i massimi esponenti della scuola barocca lombarda.

Guarda la gallery
piazza_de_ferrari

castello_d_albertis

galleria_spinola_2

palazzo_di_san_giorgio

sommergibile_nazario_sauro_s518

veduta_da_terrazzo_villa_del_principe

veduta_della_citta_di_genova

interno_cattedrale_di_san_lorenzo

interno_di_palazzo_reale



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Genova
    Diari di viaggio
    quell'espressione un po' così che abbiamo noi che abbiamo visto genova

    Quell’espressione un po’ così che abbiamo noi che abbiamo visto Genova

    Sono sempre stato un amante dei viaggi nelle città d'arte, ma Genova, per qualche motivo, era sempre sfuggita ai miei itinerari....

    Diari di viaggio
    riviera di levante in treno

    Riviera di levante in treno

    Sabato partenza con Flixbus da stazione di Mestre-Venezia alle ore 10, biglietto per Genova previsto alle 17 circa, costo 24 euro, con...

    Diari di viaggio
    ho voglia di genova

    Ho voglia di Genova

    Ho tre giorni a disposizione, è autunno, vorrei vedere il mare ma anche arricchirmi di cultura e buon cibo, “sai che c'è? Vado a...

    Diari di viaggio
    lungomare de andrè

    Lungomare De Andrè

    C’è qualcosa di meglio che passeggiare a pochi passi dal mare attraverso un percorso semplice e adatto a tutti? Ok, sono un po’ di...

    Diari di viaggio
    un fine settimana tra trenini e funicolari

    Un fine settimana tra trenini e funicolari

    Sono Stella, ho 38 anni ed  amo il turismo lento, di solito viaggio con il mio compagno Simone e siamo due appassionati di ferrovie e...

    Diari di viaggio
    perle di levante

    Perle di Levante

    GIORNO 1 La frazione di San Rocco nel comune di Camogli è il punto di partenza della prima passeggiata in terra ligure,...

    Diari di viaggio
    viva liguria

    Viva Liguria

    Era molto che desideravo visitare le Cinque Terre: perché allora non fare una vacanza attraverso la Liguria con tappa anche li?...

    Diari di viaggio
    genova

    Genova

    Per il 2017 la meta da noi scelta è Genova. Sebbene il capoluogo ligure disti poche centinaia di chilometri da casa nostra mai abbiamo...

    Diari di viaggio
    normandia in moto

    Normandia in moto

    Oggi continua a piovigginare, sulla nave sembra più grave. Ieri inizio del viaggio tempo uggioso per questo decidiamo di partire in...

    Diari di viaggio
    un ponte nel levante ligure

    Un ponte nel levante ligure

    Un ponte nel levante ligure (by Luca, Sabrina e Leonardo) Domenica 23 Aprile Al termine di un periodo molto travagliato e alle porte di...