Meravigliosa Barcellona

Grandi capitali barcellona Cultura

Diario letto 11035 volte

  • di ippolita
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Abbiamo viaggiato molto, ma ci mancava Barcellona, città da tutti descritta come bellissima ed infatti non ha deluso le aspettative. Siamo partiti con volo rain air da Bergamo e siamo arrivati dopo un'ora e mezzo di volo all'aereoporto di El Prat giusto in tempo per sfruttare anche il pomeriggiio. Quattro giorni non sono molti per vedre Barcellona anche non perdendo tempo e servendosi dei mezzi pubblici che sono numerosi ed efficienti. Abbiamo soggiornato all'Hotel Colon a quattro stelle situato nella Piazza della cattedrale spendendo la modica cifra di 330 euro per 4 notti cifra che avevamo pagato per un tre stelle che ci è stato cambiato all'ultimo momento.

Limpressione generale è di una città allegra vivace, ma non caotica in cui il traffico non è esagerato ed opprimente, merito della fitta rete di memezzi pubblici, metro e autobus e dei parcheggi sotterranei. Vi sono molti giovani, molte carrozzine con bambine, coppie di gay che si tengono per mano, gli extracomunitari sono relativamente pochi e quasi tutti sud americani, lavorano più che ltro nei bar ristoranti ed esercizi pubblici. Tutto ciò può dare un idea del tipo di amministrazione che esiste in questo paese.

Il primo pomeriggio abbiam visitato la cattedrale, la viista all'interno costa 6 euro ed a mio parere non ne vale la pena. Abbiamo poi preso il metro per andare a vedere la Sagrada Familia desiderosi di vedere subito questo emblema della città. Effettivamente, è una meraviglia, imponente, solenne testimonianza di come anche nell'epoca moderna sono stati creati monumenti che non hanno nulla da invidiare alle grandi opere dell'antichità. Abbiamo visto anche la cripta ove è la tomba di Gaudì, fortunatamente aperta,, ma l'interno della chiesa era già chiuso alle sei di sera, costava 12 euro l'ingresso.

Il gfiorno dopo ci siamo recati a vedere la Casa Batlò, una delle case ideate da Gaudì per committenti privati. Costo del biglietto 18 euro, pienamente giustificato dall'interesse di quest'opera che rappresenta qualcosa di unico per l'originalità e per gli accorgimenti architettonici e tecnici che manderebbero in visibilio qualsiasi studente di architettura. Non consiglio invece di andare a vedre la Casa Mil ( Pedrera) costa 15 euro e non si vede niente di diverso e di più di quanto visto nella prima.

Un'altra visita da non perdere è il Palazzo della Musica. Teatro ove si tengono i concerti, costruito nei primi del novecento rappresenta qualcosa di unico e diverso da qualsiai tipo di teatro che conosciamo. E' stato dichiarato dall'Uneso patrimonio dll'Umanità. Vi è una cupola di vetro centrale con decorazioni di mille colori che danno luce a tutto il teatro, l'acustica è perfetta e per dimostrarlo è stato fatto suonare da un grandissimo organo che si trova sopra ilpalcoscenico una famosa musiac di Bach. Ci siamo sentiti avvolti da uno sfavillio di luci suoni e colori veramente fantastico, credo che poter sentire un concerto in questo teatro deve essere un esperienza indimenticabile.

Elencherò in breve gli altri posti visitati: Monastero di Pedralbes, complesso gotico costruito nel 1326 ospitava fino a poco tempo fa le monache clarisse, chiostro a tre piani, si possono vedere le celle delle monache, il refettorio e le cucine.

Palazzo reale costruito nel 1924 ospita un museo diviso in tre parti ; le ceramiche, i mobili, l'abbigliamento, quest'ultimo in particolare per me interessante contiene abiti originali dal 500 fino ai giorni nostri con abiti moderni delle firme più note

  • 11035 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social