Un safari in Sudafrica

Viaggio safari in Sudafrica del nord, Botswana, Zambia e Zimbabwe. Paesaggi incontaminati, natura selvaggia, popolazioni e tramonti indimenticabili.

Diario letto 17601 volte

  • di marina_che
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 20
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Ebbene sì...ecco che dopo 5 ore di volo da Milano a Dubai ed una bella sosta ristoratrice negli Emirati Arabi, ed altre 8 ore di volo da Dubai a Johannesburg sbarco in terra d'Africa...sole splendente, cielo azzurro, aria fresca, temperatura 20° circa: ottimo inizio direi! Dopo aver espletato le pratiche doganali e “monetarie” ed aver recuperato il bagaglio esco assieme ad altri 19 compagni di viaggio dall'aeroporto, non senza aver notato quanto sia bello, nuovo e pulito e quanto particolare sia il soffitto che ricorda una palla da rugby, lo sport nazionale! Facciamo conoscenza con Jaques, il nostro autista, e Saskia, la cuoca, o meglio la sua donna che per fare il viaggio con lui si è spacciata per cuoca. Il pezzo forte però è il camion giallo, un po' in stile Overland, che ci scarrozzerà per savane e sterrati, guadi e sabbie durante questa avventura alla scoperta dell'ultimo lembo di Africa selvaggia, nella cui terra inospitale dal clima bizzarro è ancora la natura che impone le sue regole e gli animali selvaggi ne reggono indomiti il duro confronto nella lotta per la sopravvivenza. 15 agosto Prima tappa, fondamentale, spesa al supermercato, dove si fanno grosse scorte di acqua e di cibo, quindi partenza verso il Parco Pilanesberg, dove è importante arrivare prima che faccia buio, visto che ci si deve cimentare con il montaggio della tenda. Dopo aver montato il campo ed aver sperimentato l'improvviso freddo sudafricano al calare del sole si parte per il primo game-drive notturno. La jeep è scoperta ed il freddo è pungente, buio pesto illuminato solo dalla luce del faro del ranger che cerca gli animali: avvistiamo un cucciolo di rinoceronte bianco con la mamma che ci attraversano improvvisamente la strada, alcuni elefanti, gnu, springboks (il simbolo nazionale, dal quale prende il nome anche la squadra di rugby) e impala. A parte il freddo polare, che assaporeremo anche durante la cena all'aperto e soprattutto quando andremo a dormire (non io, con il mio mitico sacco a pelo che resiste ai -5°!!!) dopo una doccia ristoratrice, direi che ci si può anche accontentare come primo giorno!

16 agosto

Cominciamo bene! Sveglia alle 5,00 del mattino, ovviamente buio pesto, freddo becco, lampada frontale, chiudi il sacco a pelo, carica il bagaglio, smonta la tenda...colazione “polare” e partenza ai primi bagliori di luce. Dopo alcune ore di scomodo, ma divertente, viaggio arriviamo al confine con il Botswana, dove ci accoglie, se così si può dire, un simpatico ippopotamo che sguazza in una pozza d'acqua! Dopo aver appreso che è un animale pericoloso al quale di deve stare lontano ed aver preso conoscenza con la moneta locale, il pula, partiamo alla volta del Khama Rhino Sanctuary, una riserva di 4300 ettari che ospita e protegge gli ultimi rinoceronti del Paese. Il paesaggio è davvero molto bello e brullo, caratterizzato da infinite distese di erba secca, dalle quali spicca qualche carcassa di albero rinsecchita. Ogni tanto si vede qualche scimmia, qualche enorme struzzo che corre e gruppi di impala intenti a mangiare. Mangiamo sul camion durante lo spostamento: pane, formaggio, carne in scatola, biscotti: sarà l'inizio di una lunga maratona di “bad eating”! Verso le 16,00 arriviamo al parco e per fortuna c'è la possibilità di fare un safari al tramonto, che qui devo dire lascia senza fiato! Ci si divide in due auto, le guide sono molto disponibili e ben preparate. Ci addentriamo attraverso piste di sabbia bianca ed avvistiamo subito una numeroso branco di impala, poi subito dopo uno di springbok, che con il loro meraviglioso manto dalle varie tonalità dal beige al marrone attirano subito la mia attenzione, lasciandomi sconcertata di fronte a tanta perfezione! All'orizzonte, dove ormai il sole sta per fare capolino, c'è un maestoso rinoceronte bianco, che sta cercando qualcosa da mangiare per il suo cucciolo; un animale “corazzato” che può pesare fino a 1400 chili con un enorme corno di circa un metro si trova a poche decine di metri da noi... Ovviamente non rispettiamo lui e lui rispetta noi

  • 17601 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Momo68
    , 1/9/2011 15:46
    Ciao kebabbi, ho visto solo ora la tua domanda...sorry!!Se non sei ancora partita ti dico che..io sono appena tornata con AnM ma non dal Sudafrica ma dal Kenya.Viaggio nuovo di pacca ma è andato tutto bene, coordinatrice perfetta e gruppo simpatico.Non avere paura e divertiti!!!Che che ne dicano di Avventure io amo molto viaggiare con loro,non viaggi nei soliti pulmini super lussusosi..ti capiteranno magari pulmini sgangherati ma che ti daranno la possibilità di stare a contatto diretto con la realtà che troverai.Se sei già partita e tornata dimmi le tue impressioni...in caso contrario..buon viaggio!!!!
  2. Chiara Villa 1
    , 23/6/2011 13:55
    ciao! io vado con avventure a fare questo viaggio! non vedo l'ora di partire. manca un mese!!!
  3. kebabbi
    , 12/6/2011 23:04
    Ciao Momo68, anch'io vorrei andare in sudafrica ques'estate (fine ago-settembre) con avventure nel mondo..sarebbe la prima volta con loro...consigli? tu hao già deciso se partire?

    grazie!
  4. Momo68
    , 7/6/2011 14:16
    Complimenti, se già avevo voglia di andare nell'Africa australe tu mi hai fatto venire ancora più voglia..Bellissimo viaggio che credo di voler fare quest'estate. Una curiosità, sei andata con Avventure nel Mondo?

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social