The Gambia, the smiling coast of Africa

Quattro amici italiani e un marito gambiano alla scoperta della Gambia!
 
Partenza il: 18/02/2020
Ritorno il: 26/02/2020
Viaggiatori: 5
Spesa: 1000 €

braccia e testa. C’è comunque anche una minoranza cristiana (più che altro anglicana) e diverse chiese.

– I locali sono pulitissimi e non ci sono zanzare. Noi non abbiamo fatto neppure la profilassi antimalarica, solo il vaccino per la febbre gialla (che comunque non ci hanno chiesto).

– Le prese della luce sono diverse, portatevi un adattatore.

– La luce va via spesso nella case private (e quindi dove vivevamo noi). I ristoranti e gli hotel hanno i generatori.

– La lingua ufficiale è l’inglese ma molti parlano anche francese (sopratutto ai confini col Senegal). La lingua locale è invece di maggioranza il mandinga, ma si parla anche fula, wolof e dialetti simili.

– E’ un’ora indietro rispetto all’Italia.

– Non ci sono negozi come li intendiamo noi, forse qualcosa a Banjul o Serrekunda. Le compere si fanno ai mercatini. I supermercati invece sono come i nostri e molto ben forniti, pieni di merci italiane 🙂

– Tutti noi, in momenti diversi del viaggio, abbiamo avuto problemini di salute. Non diarrea, come ci aspettavamo (come ho detto è tutto molto pulito) ma di raffreddore/allergie. Una di noi aveva portato gli antistaminici e ci siamo curate con questi. Oltre a questi avevamo con noi antidiarroici, tachipirina, spray contro le zanzare, crema solare e oki.

– Il telefono è un problema, chiamare e inviare sms verso l’Italia costa veramente troppo. C’è di buono che tutti i bar- ristoranti hanno il wi-fi, a volte funziona di più a volte meno ma è sufficiente.

LE MIE IMPRESSIONI: sono tornata da questo viaggio innamorata e piena di nostalgia. Il calore, sia ambientale che delle persone, è ciò che mi manca più di tutto. Poliziotti che ti baciano, bambini che ti salgono in braccio con le mamme che li guardano sorridenti, tutti sono sempre felici e allegri. Mi manca anche la polvere che si alza dalle strade e tappa tutto quando tira vento. E mi manca la semplicità e la pazienza con cui affrontano la vita. Nessun problema è mai insormontabile, tutto si risolverà “demandin demandin” = piano piano, come del resto in tutta l’Africa sub sahariana. Non so se è mal d’Africa o mal di Gambia, ma sicuramente provo una grande nostalgia.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Africa
    Diari di viaggio
    the gambia, the smiling coast of africa

    The Gambia, the smiling coast of Africa

    braccia e testa. C'è comunque anche una minoranza cristiana (più che altro anglicana) e diverse chiese.- I locali sono pulitissimi...

    Diari di viaggio
    zambia in autonomia

    Zambia in autonomia

    Mia figlia era in Zambia da un paio di mesi per ricerca e raccolta dati, con la sorella abbiamo deciso di raggiungerla e visitare lo Zambia...

    Diari di viaggio
    kenya bis

    Kenya Bis

    In Kenya c’eravamo già stati nel settembre 2010, ma abbiamo deciso di tornare per far sì che nostro figlio di due anni e mezzo potesse...

    Diari di viaggio
    il mio sudafrica

    Il mio Sudafrica

    Come molti TPC consigliano di fare, suggerisco anch’io di leggere alcuni libri sull’apartheid, su Nelson Mandela (“Lungo Cammino...

    Diari di viaggio
    una meta insolita: gibuti

    Una meta insolita: Gibuti

    Meta sicuramente insolita, ma, per quanto sono appassionata di avventure, disavventure e economia dei paesi emergenti, il Gibuti non poteva...

    Diari di viaggio
    kenya, un paradiso dimenticato

    Kenya, un paradiso dimenticato

    Quando si arriva in Kenya si entra in un universo parallelo. Un mondo silenzioso, pacifico, di naturale bellezza e ricco di sentimenti. Un...

    Diari di viaggio
    uganda e kenya low budget per sei

    Uganda e Kenya low budget per sei

    leggera. Ma il "Villaggio" ti fa rileggere, nel suo finto stile veneziano, il tuo mondo occidentale come se tutta la nostra storia e...

    Diari di viaggio
    emozioni e pensieri dal mio viaggio in marocco in solitaria

    Emozioni e pensieri dal mio viaggio in Marocco in solitaria

    Un po’ intimorita e ansiosa come sempre parto per questo viaggio in solitaria di 10 giorni in Marocco consapevole che appena arrivata a...

    Diari di viaggio
    trekking sul kilimangiaro

    Trekking sul Kilimangiaro

    Domenica 22 Luglio La nostra avventura inizia domenica 22 luglio al Machame Gate (1.800 mt), uno dei diversi punti di accesso al Parco...

    Diari di viaggio
    il giro del mondo in quaranta giorni

    Il giro del mondo in quaranta giorni

    Per lavoro mi hanno chiesto di seguire tre manifestazioni in tre continenti diversi, in un tempo così ristretto che non si poteva "passare...