Uganda in pratica

Alla ricerca dei gorilla, degli scimpanzé e non solo
Partenza il: 15/02/2017
Ritorno il: 26/02/2017
Viaggiatori: 2
Spesa: 4000 €

UGANDA – FEBBRAIO 2017

Hi Omuzundu…

Tutto incomincia alle sorgenti del Nilo. Tante cose hanno visto i nostri occhi, tante immagini immortalate e tante altre rimarranno indelebili nella nostra mente. Tanti chilometri percorsi su strade sterrate, molte al limite della percorribilità, dove la polvere ti copre la pelle come un velo.

La vita lungo la strada un susseguirsi di capanne fatte di legni e fango o, per i più fortunati, di mattoni costruiti a mano lavorando la terra rossa, uno per uno, e fatti cuocere in piramidi. Piccoli e grandi villaggi dove viene svolta ogni genere di attività, dove i fuochi vengono accesi prima dell’alba e vengono cucinati i cibi più strani.

La strada è percorsa ininterrottamente da persone ed animali, fedeli che indossano gli abiti della festa per recarsi alla Messa domenicale, ragazzini che con le taniche gialle vanno al pozzo a prendere l’acqua, motorette rosse e nere sulle quali trasportano tutta la famiglia, capre comprese… biciclette cariche di ananas e di caschi di matoche, le banane verdi… bambini con le divise colorate, un colore diverso per ogni villaggio, che percorrono lunghi tratti a piedi sotto la pioggia o sotto il sole cocente per andare a scuola. E, ancora, bambini a cui la vita non consente di essere tali. Sono piccoli uomini e donne che devono lavorare. Bambini che portano al pascolo gli animali, che lavorano la terra, che costruiscono mattoni, che curano i fratellini più piccoli. Bambini vestiti di stracci o di niente che quando sentono il rumore di una jeep, una delle poche, arrivano da ogni dove urlando e salutando e poi, vedendo il colore diverso della pelle, ancora più felici, urlano: Hi Omuzundu, ciao uomo bianco… tutti tranne i pigmei Batuwa. Loro hanno lo sguardo arrabbiato, i loro piccoli occhi hanno già visto troppo, hanno visto cose che vanno oltre, ma oltre, il minimo della tollerabilità.

Gli uomini interrompono le loro attività, ti guardano, ti scrutano un po’ diffidenti ma quando tu li saluti, i loro visi si illuminano dei più bei sorrisi. E poi ci sono le donne, fiere, nei loro vestiti colorati, camminano con le cose più disparate in equilibrio sul capo e tengono i loro bimbi in fasce legati sulla schiena. Le vedi chinate a lavorare la terra con attrezzi rudimentali. E questi territori non le agevolano, coltivazioni infinite di banane, ananas, thè e di ogni sorta di ortaggio, venduti poi nei coloratissimi mercati lungo le strade, si trovano sui ripidi pendii delle fertili colline, dove i vulcani Virunga fanno da cornice.

I Virunga, con Bwindi, l’unico posto in cui vivono i gorilla di montagna, gli ultimi sopravvissuti. Ti avvicini a loro in punta di piedi, loro ti guardano con gli occhioni color castagna e tollerano che tu, per poche decine di minuti, invadi la loro privacy. Probabilmente hanno capito che questa intrusione è la loro unica speranza di un futuro. Con il tuo contributo vengono remunerati i coraggiosi rangers che vegliano su di loro 24 ore su 24. Dura la vita dei rangers, una vita in condizioni proibitive per la loro salvaguardia.

Guarda la gallery
Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...

Hi Omuzundu ... in Uganda ...



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
I viaggi di Gloria - Itinerario tra le bellezze di Lucca, Siena e Firenze

I viaggi di Gloria – Itinerario tra le bellezze di Lucca, Siena e Firenze

Giorno 1 - Lucca Ed eccoci nuovamente in giro! Dopo due anni di sofferenze e rinunce...

In viaggio nella

In viaggio nella “cara” Svizzera

In viaggio nella “cara” Svizzera, by Luca, Sabrina e Leonardo Venerdì 13...

Finlandia on the road

Finlandia on the road

Leggi i Diari di viaggio su Africa
Diari di viaggio
The Gambia, the smiling coast of Africa

The Gambia, the smiling coast of Africa

gialla (che comunque non ci hanno chiesto). - Le prese della luce sono diverse, portatevi un adattatore. - La luce va via spesso...

Diari di viaggio
Zambia in autonomia

Zambia in autonomia

si propongono. Ci è stato sconsigliato di camminare da sole ad esempio in Lusaka, ma l’abbiamo fatto più volte senza mai avere la...

Diari di viaggio
Kenya Bis

Kenya Bis

In Kenya c’eravamo già stati nel settembre 2010, ma abbiamo deciso di tornare per far sì che nostro figlio di due anni e mezzo potesse...

Diari di viaggio
Il mio Sudafrica

Il mio Sudafrica

Come molti TPC consigliano di fare, suggerisco anch’io di leggere alcuni libri sull’apartheid, su Nelson Mandela (“Lungo Cammino...

Diari di viaggio
Una meta insolita: Gibuti

Una meta insolita: Gibuti

Meta sicuramente insolita, ma, per quanto sono appassionata di avventure, disavventure e economia dei paesi emergenti, il Gibuti non poteva...

Diari di viaggio
Kenya, un paradiso dimenticato

Kenya, un paradiso dimenticato

Quando si arriva in Kenya si entra in un universo parallelo. Un mondo silenzioso, pacifico, di naturale bellezza e ricco di sentimenti. Un...

Diari di viaggio
Uganda e Kenya low budget per sei

Uganda e Kenya low budget per sei

per la partenza verso l'Italia. Dopo circa sei ore arriviamo a Venezia. Siamo tornati nella nostra Italia. Ci sentiamo in parte diversi,...

Diari di viaggio
Emozioni e pensieri dal mio viaggio in Marocco in solitaria

Emozioni e pensieri dal mio viaggio in Marocco in solitaria

Un po’ intimorita e ansiosa come sempre parto per questo viaggio in solitaria di 10 giorni in Marocco consapevole che appena arrivata a...

Diari di viaggio
Trekking sul Kilimangiaro

Trekking sul Kilimangiaro

Domenica 22 Luglio La nostra avventura inizia domenica 22 luglio al Machame Gate (1.800 mt), uno dei diversi punti di accesso al Parco...

Diari di viaggio
Il giro del mondo in quaranta giorni

Il giro del mondo in quaranta giorni

Per lavoro mi hanno chiesto di seguire tre manifestazioni in tre continenti diversi, in un tempo così ristretto che non si poteva "passare...