Alla conquista del West 2

Itinerario di 10 giorni: California, Arizona e Nevada Ce l’abbiamo fatta. Dopo tanti rinvii anno dopo anno, abbiamo deciso di acquistare i biglietti aerei per la California e di studiare, per mesi, un itinerario preciso che assecondasse i gusti di entrambi. Così ecco la nostra tabella di marcia: - Gennaio 2009: Acquistiamo tramite...
 
Partenza il: 08/07/2009
Ritorno il: 19/07/2009
Viaggiatori: in coppia

Itinerario di 10 giorni: California, Arizona e Nevada Ce l’abbiamo fatta. Dopo tanti rinvii anno dopo anno, abbiamo deciso di acquistare i biglietti aerei per la California e di studiare, per mesi, un itinerario preciso che assecondasse i gusti di entrambi.

Così ecco la nostra tabella di marcia: – Gennaio 2009: Acquistiamo tramite E-dreams i biglietti aerei per agosto 2009.

Andata Milano-San Francisco Ritorno Los Angeles – Milano Compagnia British Airways. Costo € 950,00 a persona (a meno non abbiamo trovato nulla).

– Inverno 2009: progettiamo il nostro itinerario definendo le tappe dove pernottare.

Per far questo ci serviamo delle sempre ottime Guide Mondadori California e stati del Sud-Ovest e soprattutto leggiamo un’infinità (circa 50) di diari di viaggio (come questo che sto scrivendo) che si riveleranno utilissimi, più di qualsiasi altra guida.

– Primavera 2009: Tramite i siti di Venere e Hotel-Guides US, prenotiamo tutti gli hotel.

I 2 portali sono entrambi ottimi. Nessuno richiede pagamento anticipato ma solo estremi carta di credito solo come garanzia. Non abbiamo mai avuto alcun problema di prenotazione. Servizio preciso ed efficiente – Primavera 2009: prenotiamo l’auto a noleggio tramite il (pessimo) sito e-noleggio.It..

Si tratta di una centrale di prenotazione che offre i prezzi migliori ma, fino ad un mese prima della partenza, non si è a conoscenza dell’autonoleggio con cui verrà effettuata la prenotazione. A noi, dopo infiniti problemi ed errori di prenotazione di cui poi vi parlerò, è capitata la DOLLAR. Veramente pessima, abbiamo avuto un sacco di problemi, non noleggiate mai auto con la Dollar! – Estate 2009: compiliamo on-line la richiesta del Visto ESTA come da indicazioni ricevute da E-dreams al momento della conferma dei biglietti aerei. La compilazione è piuttosto semplice. Non abbiamo incontrato particolari difficoltà.

– Estate 2009: stipuliamo on-line un’assicurazione per spese mediche tramite il sito Viaggiare Sicuri. Tariffe veramente ottime, più basse di altre compagnie con cui abbiamo confrontato i prezzi. Per fortuna l’assicurazione non c’è servita, così non possiamo dirvi se siano efficienti o meno. Tuttavia le modalità di sottoscrizione sono state molto semplici e precise.

– Prima di partire: prenotiamo il parcheggio a Malpensa presso, come di consueto, PARKINGO. Servizio sempre efficiente. Prezzi buoni.

OK. Tutto fatto. Possiamo partire.

DOMENICA 9.8.2009: Partenza per San Francisco Ci alziamo prima dell’alba. Il nostro volo British Airways per Londra parte alle 7.55.

Abbiamo la fortuna di abitare in prov. Di Varese quindi molto vicini all’aeroporto di Malpensa.

Così raggiungiamo velocemente il parcheggio auto prenotato, PARKINGO; sbrighiamo velocemente le formalità di pagamento e con la navetta ci accompagnano subito al terminal 1.

Attendiamo l’apertura dei check-in e velocemente facciamo tutto.

Il volo per Londra parte puntuale.

Purtroppo a Londra Heatrow, a causa delle depistanti informazioni ricevute al check-in di Malpensa ed a causa del nostro carattere un po’ precipitoso, commettiamo l’errore di recarci al Gate sbagliato. Per fortuna c’è tutto il tempo per rimediare anche se dobbiamo, tutti trafelati, riprendere una navetta e ripassare nuovamente tutti i controlli. Ce la facciamo per fortuna.

Ci imbarchiamo così per il nostro volo per San Francisco. I posti sull’aereo, si sa, in classe turistica, non sono molto comodi. Tuttavia il servizio degli assistenti di volo è molto attento. Ci servono 2 pasti in volo (anche se la scelta di cibi è un po’ infelice) e numerose volte ci servono da bere. Il volo, tra un film e l’altro, passa in fretta e arriviamo puntuali, nel pomeriggio, a San Francisco.

I controlli dell’immigrazione sono molto veloci e non incontriamo nessun problema.

I bagagli vengono consegnati in modo preciso e veloce.

Raggiungiamo tramite un treno navetta il punto noleggio auto.

Troviamo facilmente il banco della Dollar ma ci accorgiamo subito della lunga fila davanti ad esso (mentre tutti gli altri banchi autonoleggio erano quasi vuoti). Che rabbia! Gli impiegati sono molto lenti. Aspettiamo almeno 30 minuti prima del nostro turno e poi cominciano subito i problemi. Ma perchè non abbiamo prenotato con la sempre ottima Hertz come ogni anno! Accidenti a noi! Premesso che non abbiamo scelto noi di prenotare con Dollar ma abbiamo prenotato tramite e-noleggio.It che, per noi, ha scelto l’offerta di Dollar.

Abbiamo avuto un sacco di problemi con E-noleggio in quanto, al momento della conferma di prenotazione, si dimenticavano sempre di confermarci qualcosa che fosse compreso nel pacchetto prenotato.Abbiamo dovuto telefonare almeno 4 volte per far rettificare tutti i loro errori: – la prima volta non ci hanno confermato il Navigatore satellitare compreso nel prezzo. – La seconda volta ci hanno confermato un’auto a 2 porte anzichè la 4 porte prenotata – La terza volta non ci inviavano la conferma definitiva perchè avevano perso i dati della carta di credito; – La quarta volta ho dovuto richiamare per confermare nuovamente i numeri della carta di credito.

Poi, al banco Dollar, l’impiegato ha fatto di tutto per spillarci più soldi del preventivato. Insisteva per farci sottoscrivere inutili assicurazioni (che tra l’altro erano già comprese nel prezzo); poi insisteva per farci noleggiare un’auto più grande ritenendo l’auto prenotata non adatta a noi. Dopo lunghe discussioni e dopo averci spillato circa 70 dollari per qualcosa di obbligatorio, che non abbiamo capito. Inoltre, ci consegna un navigatore satellitare senza lingua italiana.

Ce ne accorgiamo subito e ce lo facciamo sostituire ma non siamo fortunati ed il Navigatore non funzionerà mai. Dobbiamo tornare in aeroporto il giorno successivo a farcelo sostituire.

Raggiungiamo la nostra auto, un Dodge Caliber molto spartana (senza vetri elettrici e senza chiusura centralizzata). Il navigatore non riesce a localizzare il satellite. Pensiamo si tratti di un problema temporaneo di copertura e, con qualche difficoltà ed utilizzando qualche cartina in nostro possesso, riusciamo a raggiungere il nostro Hotel Rodeway Inn, in zona Civic Center.

L’hotel è molto squallido. Si tratta di un garage, tutto circondato, ai piani superiori, da una serie di camere.

L’ascensore è pauroso. Sembra un montacarichi in perfetto stile Bronx. Decidiamo, per la nostra sicurezza, di utilizzarlo, il meno possibile. L’impiegato arabo alla Reception è un perfetto incompetente. La zona in cui è collocato l’hotel, Civic Center, che sulla cartina sembrava vicina ad ogni cosa, in realtà si trova in una zona molto squallida che non è vicina a niente. Unica cosa positiva il Burger King accanto all’hotel.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Grand Canyon
    Diari di viaggio
    usa coast to coast: nyc-la

    USA coast to coast: NYC-LA

    L’esperienza americana nel sud est asiatico, leggasi, la guerra del Vietnam o la american war come la definiscono i Vietnamiti, è la mia...

    Diari di viaggio
    stati uniti: i parchi dell'ovest

    Stati Uniti: i parchi dell’Ovest

    Pronti, via! Venerdì 11 agosto il nostro volo Norwegian (circa 900 euro a persona, volo ottimo) ci porta prima a Copenaghen per poi...

    Diari di viaggio
    una famiglia globetrotter alla scoperta della west coast

    Una famiglia globetrotter alla scoperta della West Coast

    Eccomi qui a raccontare uno di quei viaggi che difficilmente avrei pensato di fare, soprattutto con Gabriele (5 anni) e Giulio (9 mesi)....

    Diari di viaggio
    usa coast to coast

    USA coast to coast

    DIARIO DI VIAGGIO USA - AGOSTO 2018 Abbiamo fatto un tour on the road in USA, partendo da LA, California, siamo passati per i parchi ed...

    Diari di viaggio
    california e parchi della west coast

    California e parchi della West Coast

    Erano anni che rimandavamo ma, finalmente, quest’anno siamo andati negli States!Siamo molto soddisfatti dal nostro viaggio e...

    Diari di viaggio
    usa: florida, far west e parchi, eclissi di sole

    USA: Florida, Far West e parchi, eclissi di sole

    Viaggio coast to coast negli Usa, dalla Florida ai grandi parchi del West, Las Vegas e Los Angeles per l’eclisse di sole Diario di...

    Diari di viaggio
    parchi dell’ovest e città della california

    Parchi dell’Ovest e città della California

    INFO GENERALI VoloA gennaio acquisto i biglietti aerei con Lufthansa per € 1.761,00 per due persone per le seguenti tratte:...

    Diari di viaggio
    avventura on the road tra la california e il far west

    Avventura on the road tra la California e il Far West

    Il sogno di un viaggio in California e nei parchi USA l'avevamo coltivato da tempo e finalmente, in una grigia giornata d'inverno, trovo...

    Diari di viaggio
    usa coast to coast: da miami a los angeles passando per i grandi parchi

    USA coast to coast: da Miami a Los Angeles passando per i grandi parchi

    Viaggio di 20 giorni coast to coast in USA, dalla Florida con tappe a Miami, Keys, Everglades, Kennedy Space Center, spiagge di Fort...

    Diari di viaggio
    alla conquista del southwest americano

    Alla conquista del Southwest americano

    Bella la piscina con i giochi d'acqua X i bambini, il coupon x i giochi viene 19$ i bambini e 34$ gli adultiNew York: Marriot 5th...