USA coast to coast: NYC-LA

Attraverso la "Bible belt", "Deep south" e i Vietnam Veterans
 
Partenza il: 09/08/2019
Ritorno il: 02/09/2019
Viaggiatori: 2
Spesa: 4000 €

L’esperienza americana nel sud est asiatico, leggasi, la guerra del Vietnam o la american war come la definiscono i Vietnamiti, è la mia passione. Ma essa si concentra soprattutto sull’esperienza vissuta dei reduci che ha dell’incredibile, al limite del pazzesco. Quando mia nipote Serena mi pregava di portarla a fare un viaggio con me, le chiesi di indicarmi 5 destinazioni: Australia, China, Japan, Colombia e USA scelsi quest’ultima mi pareva la più equilibrata fra cultura, meraviglie naturali e livello di difficoltà tenendo conto che ha 17 anni e non aveva mai viaggiato fuori dell’Europa. L’itinerario ha incluso la mitica “bible belt” o “deep south”, ovvero quelli stati che ancora oggi permettono a noi benpensanti di puntare i nostri diti indici e dire: “questi sono dei razzisti” o dei retrogradi… Louisiana, Virginia, Texas e mete per me agognate come il Vietnam Veterans Center o il Vietnam Veterans Memorial Mall.

Come accade da alcuni anni ho utilizzato la piattaforma Couchsurfing, dove gli utenti si offrono di ospitare gratuitamente i viaggiatori: il risultato è che mia nipote ha conseguito una laurea, perché non solo ha fatto un viaggio perfetto da un punto organizzativo, ma soprattutto perché ha visto anche come vivono le famiglie americane. Che se lo sia meritato, questo regalo, è un altro discorso.

ITINERARIO

  • 09 Agosto : Partenza da Milano ed arrivo NYC
  • 10 Agosto : Vietnam Veterans Center, Holmdel – NYC Freedom Tower
  • 11 Agosto : NYC- Messa gospel Harlem-Radio City Hall-Rockfeller center.
  • 12 Agosto : Philadelphia – Amish village – Arrivo a Washington
  • 13 Agosto : Washington
  • 14 Agosto : Washington
  • 15 Agosto : Triangle US Marines Museum – Richmond
  • 16-17 Agosto : Viaggio per Lynchburg (Tennessee) Jack Daniel’s distilleria – Nashville
  • 18 Agosto : Nashville – Memphis
  • 19 Agosto : Memphis
  • 20 Agosto: : Viaggio per New Orleans
  • 21 Agosto : New Orleans
  • 22 Agosto : Viaggio per Austin
  • 23 Agosto : LBJ Center,-Texas Museum -Dallas
  • 24 Agosto : JFK Musuem – Olustee (Oklahoma)- Rodeo
  • 25 Agosto : Messa Cowboy – viaggio per Albuquerque, New Mexico
  • 26 Agosto : Acoma Pueblo – Monument Valley
  • 27 Agosto : Antelope canyon – Horse shoe band
  • 28 Agosto : Grand Canyon. Seligman “route 66”, arrivo a Las Vegas
  • 29 Agosto : Las Vegas
  • 30 Agosto : Calico Ghost Town-Los Angeles- Santa Monica
  • 31 Agosto : Universal Studio
  • 01 Settembre : Hollywood Boulevard – Beverly Hills – Bel Air – Rientro in Italia

COSTI

2 BIGLIETTI AEREI : Milano-NYC Los Angeles-Mlano : 1.400€

NOLEGGIO AUTO : 21 giorni, 1500 € + 600$ per il drop -off. HERTZ

ASSICURAZIONE : Columbus 79€ a testa

VISTO : 150€, dopo essere stato in IRAN non potevo fare l’ESTA

ALBERGHI : costosi, persino i “super 6”! In media ho speso 90$, escluso NYC dove ad agosto, a Manhattan chiedevano circa 300$ a notte una stanza decente.

TASSO DI CAMBIO : 1 €uro = 1,1 $ caro, soprattutto per il livello dei prezzi medi. Per darvi un’idea a Las Vegas, fuori dalla Strip, camicia lavata e stirata: 6$. avevo chiesto di piegarla: 7$! Un museo in media costa circa 20$

CIBO : escludendo i McDonald’s, una cena decente, senza alchool, ci vogliono circa 30$ a testa. Ne va della vostra salute.

SUGGERIMENTI UTILI

Limiti di velocità: erano il mio cruccio, dopo aver guidato per oltre 6.000 km vi posso dire che nelle highway potete superarli di circa il 10%, tollerato perché oltre scattano multe più succose!Cmq seguite sempre il “flusso”. Diverso il caso sulle locali e quelle di paese: seguitele assolutamente, anche il limite di “20” miglia, dove meno ve lo aspettatele c’è un agente pronto a fermarvi….

Visto: se non siete “elegible” per l’ESTA, ovvero pre-visto online, perché siete stati in Iran come il sottoscritto, allora dovrete recarvi presso un consolato/ambasciata Americana, muniti di dichiarazione dei redditi, stipendio e deposito titoli se lo avete, potrebbero chiederveli per verificare se avete capacità economiche per ritornare in Italia! Il costo è di 140€.

Travel.state.gov/content/travel/en/us-visas/visa-information-resources/frequently-asked-questions/about-basics.html

It.usembassy.gov/visas/niv/b2/ per il visto per turismo o cure mediche.

Sicurezza: alcune zone delle città sono estremamente pericolose, le zone turistiche e quelle residenziali no.

09 Agosto : Partenza da Milano ed arrivo NYC

Lasciata la macchina da mio cugino vicino Malpensa, incontro brother, Gordor, ovvero l’occhio di mia cognata che controllerà tutto il nostro viaggio e mia nipote Serena di 17 anni ed andiamo all’aeroporto. Viaggio con arrivo con un’ora di ritardo e con una grana non da poco: il mio cellulare Huawei funziona male, forse a causa del bando di Trump, oppure è la mia scheda Vodafone… comunque non ha mezzi di comunicazione adeguati. Chiamo Marion, la mia host di couch surfing, che vive a Rutherford, un sobborgo sfizioso nel New Jersey, oltre il fiume Hudson a circa 45 minuti di autobus da port authority (Times square). Al telefono mi dice che per un imprevisto deve partire entro le 23.00 ma di andare cmq a casa dove c’è suo figlio. Arriviamo a prendere il bus a Port Authority e mentre sto comprando i biglietti, Serena prova a fermare l’autobus che sta partendo: l’autista le chiude la porta in faccia per 3 secondi di ritardo, benvenuti negli USA!! Seguendo le indicazioni arrivo alla casa di Marion ma… è chiuso, allora la chiamo e le dico dove sono le chiavi? Non usiamo chiavi, viviamo a porte aperte!! ancora adesso, mentre scrivo, stento a crederci, ero partito per gli USA convinto che gli americani vivessero in case protetti da guardie armate, fortini etc, mentre la sua famiglia vive così… “safe area” mi risponde… incredibile!

10 Agosto: Vietnam Veterans Center, Holmdel – NYC Freedom Tower

Sveglia alle 8 e con Uber, 50€, andiamo al Vietnam Veteran‘s memorial del New Jersey www.njvvmf.org Appresi della sua inaugurazione nel 1998 e sin da allora non aspettavo altro che questo momento. In alcuni giorni la visita è accompagnata dai reduci che ti raccontano la spaventosa realtà della guerra. Ho appreso cose nuove, come ad esempio che l’impegno Sud Coreano fu maggiore di quello riportato dalle cronache, della distanza di 10 metri fra i soldati che marciavano nella giungla..oppure aneddoti pazzeschi tra i quali la verità dietro la foto di un reduce che torna a casa dopo essere stato dichiarato MIA (mising in action) per 10 anni: la moglie felice che corre ad abbracciarlo insieme ai suoi figli si era in realtà risposata perché lo credeva morto…Fuori c’è un parco, anche esso ricco di simbolismo, tra i quali il rientro a casa è realizzato come un imbuto rovesciato, si entrava all’incontrario… I cani: gli unici che furono trattati peggio dei reduci, mi dice la guida… da piangere… “who lost in Vietnam?” non abbiamo vinto… ma Shapiro racconta che partì come patriota per poi domandarsi per cosa diavolo stesse combattendo. Foto con il mitico Huey, l’elicottero simbolo della guerra e partenza con un inconveniente incredibile, simbolo della paranoia statunitense. Nel parcheggio del museo chiamo Uber ma, a causa di lavori stradali l’autista non riesce ad arrivare ed allora mi chiama per dirmelo. Non potendolo aiutare chiedo ad una ragazza parcheggiatrice che non stava facendo nulla se potesse parlare con il mio telefono, la sua risposta è agghiacciante: “Non posso toccare il tuo telefono per legal reason, ragioni legali”!!



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Albuquerque
    Diari di viaggio
    u.s.a. in viaggio con mamma: 3 settimane, 7 stati, 20 parchi nazionali

    U.S.A. In viaggio con mamma: 3 settimane, 7 Stati, 20 parchi nazionali

    Il mio terzo viaggio negli U.S.A. lo faccio insieme a mia mamma. Una coppia di viaggiatori abbastanza agli opposti quindi abbastanza...

    Diari di viaggio
    usa coast to coast: nyc-la

    USA coast to coast: NYC-LA

    L’esperienza americana nel sud est asiatico, leggasi, la guerra del Vietnam o la american war come la definiscono i Vietnamiti, è la mia...

    Diari di viaggio
    texas e new mexico, due piacevoli sorprese

    Texas e New Mexico, due piacevoli sorprese

    Per il nostro nuovo viaggio negli States abbiamo scelto di visitare il Texas e il Nuovo Mexico. Come compagnie aeree in andata abbiamo...

    Diari di viaggio
    route 66: da los angeles a chicago... life is a highway

    Route 66: da Los Angeles a Chicago… life is a highway

    7 ore di volo, la mattina presto atterriamo a Londra, dove rimaniamo due orette, prima di proseguire alle 09:00 alla volta di...

    Diari di viaggio
    usa 2010, dall'atlantico al pacifico

    Usa 2010, dall’Atlantico al Pacifico

    8000 km on the road in un viaggio auto-organizzato che è costato meno di quanto si possa prevedere. L'organizzazione, miglio dopo miglio,...

    Diari di viaggio
    viaggio di nozze sulla road 66

    Viaggio di nozze sulla road 66

    Il nostro viaggio di nozze lo abbiamo prenotato tramite un’agenzia di viaggi, prenotandolo all’ultimo minuto (praticamente 1 settimana...

    Diari di viaggio
    la mitica route 66 da chicago a los angeles

    La mitica Route 66 da Chicago a Los Angeles

    Martedi 25 aprile finalmente io, Ale, Manu e Giorgio partiamo dopo mesi di organizzazione alle 09.00 decolliamo da nizza e dopo uno scalo a...