Hanoi

Vietnam e Thailandia Eccoci di ritorno, il sottoscritto con moglie e figlio di 17 anni, da tre settimane di vacanze meravigliose organizzate da soli e prenotando tutto tramite internet. Partenza il 13/6/09 da Munchen per Bangkok con volo Emirates notte ...

Diario letto 2669 volte

  • di Leocan
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
 

Vietnam e Thailandia Eccoci di ritorno, il sottoscritto con moglie e figlio di 17 anni, da tre settimane di vacanze meravigliose organizzate da soli e prenotando tutto tramite internet. Partenza il 13/6/09 da Munchen per Bangkok con volo Emirates notte all’aeroporto di Bangkok e volo per Hanoi . Tre giorni in questa bellissima e affascinante città ,quindi volo per Danang con destinazione Hoi An. Anche qui tre giorni e ritorno a Hanoi per la coincidenza per Bangkok. Notte in aeroporto e volo per Ko Samui e traghetto per Ko Tao la nostra isola preferita visto che è la quarta volta che ci andiamo.

Informazioni tecniche : Per quanto riguarda il visto obbligatorio per il Vietnam, sono passato in una agenzia viaggi di Bolzano e mi hanno chiesto € 80,00 e un mese di tempo per averlo. Ero di passaggio a Roma e sono andato al Consolato Vietnamita ( nel quale, gli addetti non parlano italiano ma solo francese ed inglese) che mi ha chiesto € 60,00 un mese di tempo e più il costo della spedizione. Ho risolto appoggiandomi ad una agenzia del Vietnam che consiglio vivamente per la loro serietà ,puntualità e professionismo che hanno dimostrato la www.Tnktravelvietnam.Com la quale mi ha mandato un modulo da riempire ed in pochi giorni mi rispedito una mail con la invitation letter necessaria per la pratica di visto all’aeroporto di Hanoi. La lettera costa $ 25,00 a persona e bisogna portarsi dietro oltre alla lettera una fotocopia del passaporto e due fotografie ( Tutto il servizio dell’agenzia l’ho pagato con bonifico internazionale che costa,oltre al cambio circa € 14,00). Quando si arriva bisogna compilare un altro modulo e pagare ancora $25,00 a persona. In 15 min. Ti mettono il visto, spendendo in tutto $50 ( € 40,00).Mi hanno anche organizzato il taxi dall’aeroporto alla città ( 1h di viaggio). Se siete più di due e avete molti bagagli loro vengono con un pulmino al costo di $ 35 altrimenti con l’auto a $10,00 o con un monovolume a $ 15 ( meglio specificare che macchina volete) Tramite l’agenzia ho prenotato l’albergo per due notti nel centro del quartiere vecchio , hotel più che decoroso ( $75 al giorno per la stanza da tre compresa la colazione). Il giorno dopo sempre con l’agenzia siamo andati a visitare la bellissima baia di Halong. Noi abbiamo scelto il tour di una giornata ( hotel-Halong 3 ore di auto; giro nella giunca circa 4 ore; e rientro in hotel) ma consiglierei almeno il tour di due giorni per poter veramente ammirare questo bellissimo sito. Hoi An è esattamente quello che descrivono le guide : bellissima ! Noi abbiamo prenotato presso l’Hotel Thien Than (www.Thienthanhhotel.Com) veramente carino con piscina e prima colazione incluse per $48 la camera da tre. Posso suggerire di affittare una bicicletta per spostarsi, anche per andare al mare ( 20 min. Di pedalata). Hoi An è famosa anche per le sue 200 sartorie, che realmente valgono. Noi ci siamo appoggiati a Tailor Van in Tran Phu, 113. Mrs Van è veramente gentile con prezzi leggermente più bassi di altri. Io non ci credevo ma mi ero portato una giacca estiva di Boglioli e me l’hanno copiata in maniera perfetta per $40 ! La cosa migliore è avere già un capo da cui possono copiare ma altrimenti te lo fanno su misura in 24 ore. Bisogna considerare almeno una prova per essere sicuri ( questo significa che ci vogliono in tutto 36/48 ore tra misure confezione,prova e modifiche) e bisogna dire che la scelta delle stoffe non è un granchè. Se si vuole una cosa perfetta sarebbe meglio partire dall’Italia anche con la stoffa che volete. Il Vietnam è il paradiso per chi ama la cucina. Per me è decisamente meglio di quella thai, malese e cinese. Con una varietà di ricette e di sapori indescrivibile. A Hoi An bisogna assolutamente andare a prendere l’aperitivo al Brother’s cafè , una casa coloniale francese con un giardino molto bello. Dico aperitivo perché il ristorante è un po’ caro. Mentre è veramente eccezionale mangiare in una specie di stand su una via che va verso il fiume. Lo si riconosce perché sembra uno stand di una festa campestre con le panche . In questo posto ci sono delle signore che organizzando delle piccole cucine casalinghe e ti preparano i piatti espressi. Una cosa paradisiaca è il pesce cotto dentro una foglia di banano. In questo posto molto naif abbiamo speso, mangiando mooolto, €9,00 in tre !!! Forse ho scritto troppo ed è il momento della Thailandia e della nostra amata isola di Ko Tao oasi per gli amanti delle immersioni. Essendoci andati già tre volte praticamente siamo di casa e posso solo rimandare ad un altro capitolo tutte le informazioni di viaggio su Ko Tao. Mentre su Bangkok oltre ai giri culturali consiglio assolutamente l’esperienza di un aperitivo al Breeze nella State Tower (http://www.Lebua.Com/bangkok/dining_breeze.Html) rimarrete senza fiato per il panorama. Per lo shopping è un must MBK center ,il Paragorn, Isetan, Zen ; il Pantip Plaza per tutto sull’elettronica (computer etc.). Non perdetevi un sabato o una domenica al mercato di Chatuchak (conviene arrivarci con la metro Skytrain) è un’esperienza incredibile. Quando siete stanchi e non ce la fate più a camminare in qualsiasi centro commerciale chiedete dove c’è un centro per foot massage. Un massaggio ai piedi di un’ora costa Bht 300 ( circa € 6,00) , vi posso garantire che dopo potete ripartire per lo shopping come nuovi . Cenare a Bangkok non è difficile c’è di tutto e di più. Un posto nuovo che ho trovato e che vale la pena provare è il Seafood market restaurant in Sukumvith Soi 24. Per lo standard tailandese è caro ( circa €28,00 cad.) ma è incredibile. In questa sala enorme che assomiglia ad un vecchia balera c’è un banco del pesce lungo 20mt. Dove ci si va con un carrello della spesa si prende ciò che si desidera e si paga a peso, quindi si porta il carrello al tavolo e il cameriere ti chiede come vuoi che lo cucinano. C’è da ricordare che oltre aver pagato il pesce a peso dopo ti arriverà anche il conto per le bevande e per la spesa di cottura.Se qualcuno ha bisogno di altre informazioni mi contatti pure Buon viaggio a tutti

  • 2669 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social