Skiathos - Skopelos - Alonissos in coppia

Brevissime note di viaggio, soprattutto pratiche. In coppia fai da te. 9 giorni a inizio agosto.

Diario letto 2645 volte

  • di Guglielmo di Rubruck
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Alonissos è affrontabile solo affittando un mezzo. È l’unica isola greca di grandezza media a non avere un trasporto pubblico per le spiagge. Incredibile, ma dovrete prendere il taxi. E non è economico. Da Patitiri a Votsi (1,6 km.) sono 8/10 euro. Conviene stare a Patitiri, visto che i taxi partono da lì, mentre se siete a Votsi vi chiederanno un supplemento. Per andare da Patitiri alla spiaggia di Kokkinokastro (6 km.) la tariffa media è di 20 euro complessivi per andata e ritorno. Votsi non ha personalità e non ha propriamente un mare (quello che vedete nelle foto, assai bello dall’alto, è praticamente un porticciolo, sconsigliabile bagnarsi). Se capitate a Votsi consiglio la taverna Dimitris dove si mangia bene (anche il pesce) a prezzi onesti (e con grandissima cortesia) e la pension Dimitra, essenziale ma pulita. Il mare di Rousoumi, tra Votsi e Patitiri, non è niente di che, troppo vicino al porto. Spartines affascinante, immersa nella natura, ma ha un brutto mare (almeno quando ci siamo stati noi). Kokkinokastro: anche qui non vi aspettate un mare di cristallo, perché non c’è, comunque la trasparenza è migliore di Rousoumi. Complessivamente è un bel posto, con la sua costa di sabbia rossastra e l’isolotto da raggiungere a nuoto. Ombrelloni molto civili e un piccolo chiosco. Portatevi da mangiare, perché nel chiosco hanno poche cose e portatevi acqua per sciacquarvi (se vi dà fastidio il sale) perché non ci sono docce. Il mojito del chiosco non era male. C’è solo un wc chimico salendo verso il parcheggio. Detto questo, la spiaggia, con il suo leggero arco, ha fascino e ci passerete una bella giornata. Ci hanno (i locali) raccontato che Alonissos ha una serie di insenature interessanti e varie calette, eh… raggiungerle. C’è anche un centro per la protezione della foca monaca, dall’altra parte dell’isola. L’impressione generale è di un posto da esplorare, abbastanza selvaggio, spettinato e intatto, ricco di pinete, scogli e insenature, poco valorizzato turisticamente (ma se venite da Skiathos lo apprezzerete). Grande pace la sera (almeno a Votsi), bei cieli stellati, tempo che scorre lento. Senza un mezzo a noleggio comunque risulta inaccessibile.

Il tempo è stato sempre soleggiato, a parte un giorno un po' incerto. Caldo, quasi senza brezza marina. Koukounaries la sera è fresca, portatevi qualcosa a maniche lunghe. Negli altri posti non c'è stato bisogno. Secondo due diverse persone del luogo, siamo stati fortunati a non trovare pioggia, perché agosto nelle Sporadi può riservare sorprese. Settembre è dato come piovoso. Non ho modo di verificare, potrebbero essere cose dette così per dire, però ve le riporto. Del resto se le isole sono così verdi, deve essere pur un motivo.

E questo è tutto. Ho cercato di fare un resoconto onesto, raccontando la mia esperienza e le mie impressioni, spero di non avere scontentato i fan delle Sporadi.

  • 2645 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social