Viaggio in auto sulla costa est della Sardegna

Piccolo tour della Sardegna di 2 settimane, iniziando dalla Costa Smeralda, passando per San Teodoro per finire a Cagliari!

  • di ariel_11190
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Vi racconterò ora del nostro viaggetto, mio e del mio ragazzo fatto a zonzo per la bellissima Sardegna! Non c’ero mai stata e avrei voluto avere queste informazioni prima di partire, per organizzare al meglio il viaggio, quindi eccomi a condividerle.

Il viaggio è stato semi low-cost, nel senso che ho cercato di risparmiare quanto riuscivo su traghetto e alloggi, tenendo sempre in considerazione che era una vacanza, per cui spesso ci siamo concessi di mangiare bene al ristorante, o fare la gita che ci piaceva. La Sardegna è sicuramente una meta cara, per cui alla fine i miei accorgimenti non hanno generato un gran risparmio…

Prima di tutto, abbiamo prenotato il traghetto Livorno-Olbia con la Grimaldi (dal 7 al 22 agosto), che quest’anno, prenotando entro il 31/01, avevi il 30% di sconto. Inoltre è convenzionata anche con Trenitalia, per cui tramite Carta Freccia ci hanno scontato ulteriori 20 euro, per un totale di 330 euro, per due persone a/r e un’auto, senza nessuna sistemazione.

Per chi non ha mai viaggiato in traghetto in notturna, sappiate che se non avete una cabina o una poltrona prenotata, è necessario attrezzarsi con dei materassi (da campeggio per esempio), lettini o qualsiasi cosa che permetta di passare la notte per terra. Noi non eravamo organizzati all’andata e abbiamo dormito male; al ritorno con un materasso da campeggio e un lettino da spiaggia, una felpa e degli asciugamani per coprirci abbiamo dormito molto meglio, basta saperlo prima (anche perché non puoi ritornare in auto una volta che l’hai parcheggiata).

Siamo stati in Agosto ed era pienissimo di gente, per chi può consiglio un altro periodo, per evitare affollamenti in spiaggia, nei ristoranti ecc.

Abbiamo organizzato il viaggio in 4 tappe:

3 notti a San Pantaleo, che è un paese in montagna in Costa Smeralda

6 notti a San Teodoro, sulla costa est, poco a sud di Olbia

4 notti a Cagliari, a sud-est

1 notte a Olbia, prima del traghetto

Tutto è stato prenotato verso Febbraio, per avere i migliori prezzi possibili.

In generale sulle spiagge posso dire che sono tutte molto belle, ma non tutte sono attrezzate, per cui consiglio di informarsi prima tramite Trip Advisor, e nel caso portarsi il pranzo e l’acqua da casa. Consiglio anche di munirsi di lettini e ombrellone e andare nella spiaggia libera, perché affittare lettino e ombrellino è abbastanza caro (dipende da spiaggia a spiaggia, hanno prezzi molto diversi tra loro). Inoltre in spiaggia in altissima stagione sarebbe il caso di arrivare il prima possibile, che verso le 9.30 sono di norma già affollatissime, soprattutto per le piccole calette della Costa Smeralda. Nelle lunghe spiagge invece un buco lo si trova.

Una voce che incide tanto nel budget vacanza sono i parcheggi: in Costa Smeralda e a San Teodoro abbiamo sempre pagato tra i 7 e 16 euro al giorno di parcheggio. Purtroppo non ci sono molte vie per evitarlo, poiché parcheggiare dove non si può equivale a una multa certa, l’unico modo è parcheggiare lontano e farsi lunghe scarpinate a piedi.

Prima tappa:

San Pantaleo è un’ottima base per visitare la Costa Smeralda, in quanto le principali spiagge non distano molto, ed è anche un paesino caratteristico. Essenziale avere l’auto perchè, al contrario di quanto mi aspettassi, è una zona montuosa.

Noi abbiamo alloggiato in un monolocale prenotato su Booking, a circa 120 euro a notte (la Costa Smeralda, come potete immaginare, è molto cara).

Da lì abbiamo visitato le spiagge di Rena Bianca e di Capriccioli (bellissima!), mentre il terzo giorno abbiamo fatto un tour in barca verso l’isola Maddalena, da Palau

  • 3626 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social