Dai mosaici di Spilimbergo al San Daniele

Alla scoperta del Friuli Venezia Giulia - Parte 3
 

Il terzo itinerario, dopo quelli nella zona di Gorizia-Udine e Palmanova-Aquileia, prevede la visita di alcune località di importante rilevanza artistica, come Spilimbergo e anche gastronomica come San Daniele Del Friuli:

  • Spilimbergo
  • San Daniele del Friuli
  • Fagagna
  • Gemona del Friuli

Inizio da Spilimbergo, nota in tutto il mondo come la città dei mosaici per poi oltrepassare il Tagliamento ed andare a San Daniele del Friuli, la patria di una delle eccellenze italiane più famose al mondo.

Mi sposto poi a Fagagna, tra i borghi più belli d’Italia, per poi concludere l’itinerario a Gemona del Friuli tristemente nota per essere stata tra le città distrutte dal sisma del 1976.

Spilimbergo e l’arte musiva

Spilimbergo, situata sulla sponda del fiume Tagliamento, è una fra le più belle e interessanti città d’arte del Friuli-Venezia Giulia, conosciuta a livello mondiale come “la città del mosaico” per la presenza della prestigiosa Scuola Mosaicisti del Friuli fondata nel 1922.

Nel medioevo Spilimbergo fu un importante centro di transito e di commerci, il cuore pulsante era la piazza del Duomo, dove si svolgevano i mercati. Sotto la Loggia del Comune, è incisa su un pilastro la “Macia“, l’unità di misura per le stoffe in uso nella città.

Ho programmato la visita del centro storico di Spilimbergo con Donatella dell’Ufficio IAT, la quale mi ha fatto accompagnare per il tour cittadino da uno degli Accoglitori.

Gli Accoglitori sono semplici cittadini di Spilimbergo che desiderano far conoscere, sotto diversi aspetti ed itinerari, la città da chi la vive tutti giorni.

La mia guida è stata Marina, che oltre a raccontarmi fatti storico-culturali, mi anche arricchito la visita con aneddoti, leggende e tradizioni anche familiari, sulla vita cittadina.

La città esprime la sua grandezza nelle molte architetture del centro storico come il Castello e il Duomo racchiusi nella prima cinta muraria. Come conseguenza dello sviluppo commerciale, nel XIV secolo il nucleo abitato sorto attorno al Castello, crebbe a dismisura e furono erette tre successive cinte murarie.

Della prima cerchia faceva parte la Torre Orientale (1304), che mette in comunicazione Borgo vecchio con Borgo di Mezzo.

Tra i palazzi si può ammirare Palazzo Ercole o Casa Dipinta (XVI sec.) affrescato con scene mitologiche raffigurati le Storie di Ercole.

Si giunge poi alla Torre Occidentale (1399), che faceva parte della terza cerchia di mura.

Sulla facciata esterna vi sono ancora frammenti degli affreschi del XVI secolo, il leone marciano reggente l’arma dei Signori di Spilimbergo.

Si giunge poi in Piazza Duomo l’antico centro delle attività amministrative ed economiche, qui infatti si svolgevano le trattative, si eseguivano i controlli sulle merci e si pagavano i dazi.

A testimonianza di ciò è rimasto il Palazzo del Daziario (XIII sec.), caratterizzata da un anello che pende sotto l’arco nord del porticato dove veniva appesa la stadera (antica bilancia a leve) per controllare il peso delle provviste.

Il Duomo di Santa Maria Maggiore (XIII – XIV sec.), fu costruito a ridosso dell’antica cinta muraria, di cui inglobò una torre trasformata poi in campanile.

Guarda la gallery
spilimbergo friuli-venezia giulia



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Friuli-Venezia Giulia
    Diari di viaggio
    da sacile a pordenone, tra canali e borghi

    Da Sacile a Pordenone, tra canali e borghi

    Prosegue la scoperta del Friuli Venezia Giulia, dopo i primi 3 itinerari (Udine-Gorizia; Palmanova-Aquileia; Spilimbergo-San Daniele), mi...

    Diari di viaggio
    percorsi di storia nella zona di monfalcone

    Percorsi di storia nella zona di Monfalcone

    Continua la mia "avventura" in Friuli Venezia Giulia, eccomi arrivato al 5° itinerario, questa volta più storico, nella zona di...

    Diari di viaggio
    da barcis a venzone, tra natura e mummie

    Da Barcis a Venzone, tra natura e mummie

    Dopo la zona di Monfalcone, l'ultimo itinerario in Friuli Venezia Giulia prima della mia partenza, prevede una parte naturalistica, visita...

    Diari di viaggio
    insolita trieste

    Insolita Trieste

    Io e il mio compagno siamo stati a Trieste per il ponte dell’8 dicembre (8 – 12 dicembre 2021): 5 giorni che per noi, provenienti da...

    Diari di viaggio
    udine e gorizia, tra dimore e borghi

    Udine e Gorizia, tra dimore e borghi

    Il mio intento è quello di scoprire la Regione in 1 settimana, visitando luoghi principali e posti poco conosciuti tra borghi storia e...

    Diari di viaggio
    itinerario tra palmanova e aquileia

    Itinerario tra Palmanova e Aquileia

    Dopo il primo itinerario che mi ha portato tra le altre a visitare Gorizia e Udine, mi dirigo nella zona di...

    Diari di viaggio
    dai mosaici di spilimbergo al san daniele

    Dai mosaici di Spilimbergo al San Daniele

    Il terzo itinerario, dopo quelli nella zona di Gorizia-Udine e Palmanova-Aquileia, prevede la visita di alcune località di importante...

    Diari di viaggio
    fine settimana sulle montagne del friuli

    Fine settimana sulle montagne del Friuli

    In questo strano anno 2020, come tanti abbiamo deciso di passare le nostre ferie in Italia, suddividendo le settimane che di solito...

    Diari di viaggio
    un po' di veneto e un po' di friuli

    Un po’ di Veneto e un po’ di Friuli

    Sono luoghi e città che avevo già visitato e che ho rivisto con piacere. In sintesi il programma:-il 14/08/2020 partenza da Torino,...

    Diari di viaggio
    venezia e trieste in 4 giorni

    Venezia e Trieste in 4 giorni

    Partenza domenica 16 agosto alle 9.00: destinazione Venezia. Arriviamo a Mestre e parcheggiamo la macchina al parcheggio coperto Saba...