La Basilicata ha un nome e un cognome

Nulla è sbandierato in Basilicata, nulla è ostentato o messo in vetrina, ma tutto si materializza davanti agli occhi solo grazie a un passo o uno sforzo in più. Devi farlo quel passo, ti ripagherà generosamente.
 
Partenza il: 10/08/2020
Ritorno il: 19/08/2020
Viaggiatori: 3
Spesa: 1000 €

Avete presente la differenza che c’è tra il visitare una località sconosciuta avendo la fortuna di contare sulla “compagnia” di una persona del posto, piuttosto che senza? Vi è mai capitato di visitare o vivere lo stesso posto con i giusti consigli piuttosto che senza? Ecco, la Basilicata per me ha e avrà sempre un nome e un cognome: Antonio Archetti, tra i fondatori di www.basilicatadavedere.com/it, lucano doc e persona squisita, ha saputo consigliarmi con pazienza e generosità cosa fare, cosa vedere, dove dormire e mangiare in questa terra meravigliosa e ricca di sorprese. Senza conoscerci, ma calandosi nelle necessità di una coppia con una bimba di 3 anni, Antonio è riuscito a soddisfare tutte le nostre richieste e gusti, rendendo il nostro viaggio davvero confortevole e molto piacevole. Il resto è venuto da solo, o meglio ce lo abbiamo messo noi.

La Basilicata è stata una bellissima scoperta, tutto il contrario di quello che avevo sempre immaginato e mal idealizzato, ossia una regione tutto sommato brulla, che avesse poco da offrire, magari difficile da girare in auto per le strade che “chissà come saranno”, ma che comunque mi frullava in testa da anni e che era diventata improvvisamente meta ideale in questa estate così diversa dalla altre. Invece la Basilicata è verde, hai sempre un panorama da ammirare e guarda un po’, le strade sono ottime.

Inizia il 10 agosto il nostro soggiorno di una settimana alla Taverna Centomani nel potentino, campo base ideale per girare l’intera regione. Luogo tranquillo, poco distante da Potenza, standard elevati, la Taverna (con fattoria, allevamento di mucche e prodotti da latte eccezionali, come eccezionale è la sua cucina) è gestita egregiamente dalla signora Maria, una donna di grande professionalità, cultura ed esperienza capace di regalare quei dettagli e quei preziosi suggerimenti che non si trovano scritti da nessuna parte, ma che risultano essenziali per assaporare con gusto la scoperta della sua terra.

Da qui raggiungiamo ogni giorno una località diversa: rompiamo il ghiaccio con il lago Pantano, riserva del WWF, e una passeggiata esplorativa nel borgo di Pignola.

Monticchio e i suoi laghi sono la tappa successiva, con un pizzico di delusione per un servizio complessivo al turista non all’altezza. Bar e ristoranti scadenti, corpo forestale tendenzioso – “Se lascia qua la macchina la multano di 1000 euro, può metterla al parcheggio del tal ristorante con 10 euro” – e la costante sensazione che quel luogo meriti una valorizzazione diversa, sotto tutti i punti di vista. Pertanto il consiglio è senz’altro quello di provvedere con un pranzo al sacco ed evitare di perdere due ore e mezzo per mangiare un antipasto e una pasta. Passeggiando lungo il lago piccolo si può raggiungere l’antica Abbazia di San Michele, con la chiesa scavata nella roccia che merita una visita. La salita e i lunghi gradoni sono percorribili, meglio con qualche grado in meno rispetto alle temperature agostane, ma questa sarà una riflessione costante della nostra vacanza. La sera ci spostiamo a Venosa, bellissima cittadina ricca d’arte e splendida da girare a piedi qualche ora il pomeriggio, fino alla cena al ristorante Al Baliaggio, che consiglio assolutamente.

Guarda la gallery
maratea-t2uyk

matera



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
versailles e le ville lucchesi

Versailles e le Ville Lucchesi

Vi illustro un bell’itinerario di un giorno lontano dai centri affollati, da effettuare...

il castlèt-tour

Il castlèt-tour

Uno slow tour di 4 giorni per gli amanti dei viaggi fuori dalle rotte turistiche...

genova

GENOVA

GENOVA

Leggi i Diari di viaggio su Maratea
Diari di viaggio
basilicata tour, dal tirreno al pollino

Basilicata tour, dal Tirreno al Pollino

Il titolo Basilicata coast to coast sarebbe stato scontato anche se in effetti è proprio quello che ho fatto nell’estate del 2021 con...

Diari di viaggio
basilicata on the road

Basilicata on the road

Dopo mesi di chiusura in casa, il desiderio di partire, di scoprire nuovi luoghi e realtà si fa sentire più forte che mai. Che fare? Con...

Diari di viaggio
vacanze lucane

Vacanze lucane

Durante i lunghi mesi del lockdown mai avremmo pensato di poterci concedere una vacanza estiva. “Se si potrà – ci dicevamo...

Diari di viaggio
la basilicata ha un nome e un cognome

La Basilicata ha un nome e un cognome

Avete presente la differenza che c’è tra il visitare una località sconosciuta avendo la fortuna di contare sulla “compagnia” di una...

Diari di viaggio
lungo la costa del sud italia

Lungo la costa del sud Italia

Ciao a tutti, ogni anno ad agosto propongo a mio marito un itinerario del Sud per mostrargli i posti in cui sono cresciuta e di cui sono...

Diari di viaggio
tour della basilicata

Tour della Basilicata

Era da tanto che volevo conoscere questa regione, distante da dove vivo, poco nota, ma che, grazie a un film ben fatto, ha mostrato a tutti...

Diari di viaggio
attraverso il centro e sud italia

Attraverso il centro e sud Italia

Giorno 1 – Domenica 05/08/2012: Genova – Gaeta Levataccia per partire alle ore 5 della mattina da Genova in direzione Gaeta (Lazio),...

Diari di viaggio
calabria in camper

Calabria in camper

Questa è la storia di un viaggio in camper vissuto in modo semplice, per campeggi, quindi non contiene particolari indicazioni sul vero...

Diari di viaggio
basilicata coast to coast 2

Basilicata Coast to Coast 2

Il 18 Luglio di quest'anno Enrico ed io , spinti dal film "Basilicata coast to coast" e dal consiglio di alcuni motociclisti, decidiamo di...

Diari di viaggio
basilicata: una regione da scoprire!

Basilicata: una regione da scoprire!

Basilicata una regione da scoprire! Forse sono di parte, essendo al 50% una lucana, ma secondo me la Basilicata è una regione che vale la...