In giro per Berlino

Breve viaggio alla scoperta della storia di Berlino e dei suoi musei.
 
Partenza il: 30/07/2019
Ritorno il: 04/08/2019
Viaggiatori: 2
Spesa: 500 €

30 luglio 2019 – martedì

Volo Easyjet Pisa (20:25) – Berlino Schonenfeld (22:20)

Una volta ritirati i bagagli ci rechiamo alla stazione della metro. Acquistiamo il biglietto alle macchinette automatiche (€ 3,40) e prendiamo il treno S-Bahn S9 che, in circa 40 minuti, ci conduce in Alexanderplatz dove, nelle immediate vicinanze, si trova l’hotel (H4 Hotel Berlin Alexanderplatz).

31 luglio 2019 – mercoledì

Colazione ricca in hotel.

Acquistiamo alla reception dell’hotel la Berlin WelcomeCard valida 5 giorni (€ 38) che permette di utilizzare i mezzi pubblici gratuitamente e di usufruire di sconti in musei, monumenti, ristoranti, negozi. Prima di iniziare la visita della città ci fermiamo alla stazione di Alexanderplatz per attivare la card timbrandola alle macchinette.

Che abbia inizio il nostro peregrinare per la città di Berlino:

• Fernesehturm (torre della televisione – € 12,30). La piattaforma panoramica, posta all’interno della sfera in vetro e acciaio a 203 m, permette una visuale sulla città a 360°. Si raggiunge esclusivamente in ascensore.

• Alexanderpaltz. La grande piazza è circondata da negozi di ogni tipo. L’antica piazza non esiste più poiché, durante la Seconda Guerra Mondiale, furono distrutti numerosi edifici che la circondavano. In un angolo della piazza si trova Urania Weltzeituhr, l’orologio universale che segna tutti i 24 fusi orari terrestri. Fu installato nel 1969.

• Potzdamer Platz è un enorme spiazzo circondato da edifici. Secondo noi abbastanza anonimo.

Alcune sezioni del muro si trovano appena fuori la fermata della metro.

• Sony Center. Si trova nelle immediate vicinanze di Potzdamer Platz. È caratterizzato da una tetto in vetro e acciaio a forma di tronco di cono. Qui si trovano vari ristoranti/caffè, negozi, cinema.

Sul marciapiede difronte l’ingresso si trovano le stelle con i nomi di personaggi illustri tedeschi (Wim Wenders, Marlene Dietrich, Hans Zimmer, ecc.).

• Memoriale Olocausto (Holocaust Mahnmal) è il monumento che commemora gli ebrei d’Europa vittime dell’Olocausto. È composto da 2711 stele in cemento di varie altezze poggiate su un terreno irregolare. Venne inaugurato nel 2005.

• Porta di Brandeburgo. Divenuta il simbolo della riunificazione tedesca, segnava il confine tra Berlino Est e Berlino Ovest. È un edificio in stile neoclassico ispirato ai Propilei dell’Acropoli di Atene; sull’architrave è situata la statua della vittoria alata su una quadriga.

• Colonna della Vittoria in Tiergarten. Il monumento commemora la vittoria nella guerra franco-prussiana del 1864. La base della colonna è decorata con rappresentazioni di famose battaglie e con un mosaico che raffigura la nascita dell’impero tedesco; sulla sommità è posta la statua cella vittoria.

• Parlamento. L’edificio originale risale al 1894. Quello che vediamo oggi è una ricostruzione: originali sono le quattro torri angolari ed il perimetro. L’edificio è sovrastato da una cupola in vetro da cui si gode di un bellissimo panorama sulla città (la visita è gratuita ma occorre prenotarsi sul sito www.bundestag.de).

• Check point Charlie. Rappresentava il confine tra Berlino Est e Berlino Ovest. Oggi è solo un’attrazione turistica con la copia della cabina di controllo e i sacchi di sabbia. Delusione. La storia, in questo modo, perde il suo valore.

Se si vuole fare una fare una foto con i finti soldati si deve pagare.

1 agosto 2019 – giovedì

• Isola dei musei (€ 18 biglietto giornaliero valido per i cinque musei). Noi riusciamo a visitare tre musei:

1. Pergamon. Il museo raccoglie una enorme quantità di reperti antichi come la porta del mercato di Mileto, l’altare di Pegamo, la monumentale porta babilonese di Ishtar voluta dal re Nabucodonosor II.

2. Neues Museum. Il reperto principale è il busto di Nefertiti. Interessante anche la collezione di reperti provenienti da Troia portati alla luce dall’archeologo Schliemann nel 1870.

3. Alte Nationalgalerie. La pinacoteca conserva quadri ottocenteschi europei. Da non perdere i pittori impressionisti francesi.

• Berliner Dom (Duomo). L’edificio era, un tempo, cappella reale; oggi è luogo di culto luterano.

• Giro in battello (€ 11,30) 1 h. Il battello naviga il fiume Sprea permettendo di scorgere vari angoli della città ed ammirando i suoi edifici principali. Noi partiamo dal molo nei pressi del Duomo.

• Gendarmenmarkt o Platz der Akademie. Sulla piazza su affacciano due chiese, la Französischer Dom (Cattedrale francese) e la Deutscher Dom (cattedrale tedesca), e la Konzerthuas, la sala da concerti. Al centro della piazza sorge il monumento al poeta Schiller.

Nella chiesa tedesca è possibile visitare una mostra permanente sulla storia del Parlamento tedesco (ingresso gratuito).

2 agosto 2019 – venerdì

• Zoologischer Garten (€ 11,30). Il famoso e storico zoo fu fondato nel 1844 dal re Federico Guglielmo Ive ospita molte specie animali tra cui pinguini, panda, gorilla, giraffe, elefanti, ippopotami, ecc. All’interno del parco c’è un’area dedicata agli animali della fattoria dove è possibile dare loro da mangiare. Le caprette girano libere aspettando che qualcun allunghi la mano stracolma dei loro croccantini.

• Kaiser-Wilhelm-Gedächtnis-Kirche. La chiesa fu distrutta da un bombardamento nel 1943. Oggi rimane la torre centrale.

• Jüdish Museum (€ 6). Il museo è stato progettato dall’architetto Daniel Libeskind e ripercorre la storia degli ebrei tedeschi. L’edificio stesso è una sorta di museo poiché simboleggia la storia tormentata degli ebrei: il profilo rappresenta la stella di David spezzata; i corridoi interni rappresentano la morte, l’esilio e la continuità delle persecuzioni naziste. L’ala più toccante è la sala Schalechet dove un pavimento costituito da facce di ferro rappresentano un urlo silenzioso.

• Museum für Naturkunde (Museo di Storia Naturale). Il museo ospita scheletri di dinosauri di grandi dimensioni come un brachiosauro alto circa 12 m e un uccello primitivo, l’Archaeopteryx.

All’interno si possono ammirare collezioni di conchiglie, minerali, meteoriti, ecc. e sale dedicate all’origine del sistema solare.

3 agosto 2019 – sabato

• Charlottenburg Schloss (€ 12,75 + € 3 permesso per fotografie sale interne). Il palazzo fu la residenza della famiglia reale Hohenzollern dal 1415 al 1918. Noi visitiamo interamente il complesso che comprende:

Guarda la gallery
germania-3u6uk

Berlino (1)

germania-e8u25

Berlino (2)

germania-rddkp

Berlino (3)

germania-bcd6t

Berlino (4)

germania-1r8c4

Berlino (5)

germania-68f8j

Berlino (6)



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Berlino
    Diari di viaggio
    berlino un connubio perfetto tra antico e moderno

    Berlino un connubio perfetto tra antico e moderno

    Finalmente eccomi a Berlino, dopo vari tentativi andati a vuoto. Dopo aver trovato col Ciber Monday un volo a 10 euro A/R da Bergamo mi...

    Diari di viaggio
    berlino a natale: 4 giorni nella capitale tedesca

    Berlino a Natale: 4 giorni nella capitale tedesca

    Non avevamo mai pensato concretamente ad un viaggio a Berlino fino a quando a causa di un cambio programma, abbiamo optato per questa meta...

    Diari di viaggio
    in giro per berlino

    In giro per Berlino

    30 luglio 2019 – martedì Volo Easyjet Pisa (20:25) – Berlino Schonenfeld (22:20)Una volta ritirati i bagagli ci rechiamo alla...

    Diari di viaggio
    berlino: bunker, muro e zoo

    Berlino: Bunker, Muro e Zoo

    Un'ottima offerta aerea mi ha convinto ad andare nella capitale della Germania. Ci si può immaginare in DDR o in Germania Ovest a seconda...

    Diari di viaggio
    quattro giorni a berlino

    Quattro giorni a Berlino

    Volo A/R Ryanair prenotato a Dicembre 2018. Totale euro 150 a persona ca.GIOVEDÌ 25/04 Partenza ore 8,35 da Milano Malpensa e...

    Diari di viaggio
    germania - bielorussia: berlino e dintorni, minsk

    Germania – Bielorussia: Berlino e dintorni, Minsk

    (settembre 2017) Biglietti aerei con Ryanair e Belavia (su eDreams) acquistati ad aprile: Roma Ciampino 8:55 – 11:00 Berlino Schoenefeld...

    Diari di viaggio
    berlin calling!

    Berlin Calling!

    Sono partita dall'aeroporto Marconi di Bologna giovedì 04 ottobre alle ore 13.15 con Ryanair e dopo due ore circa di volo, sono atterrata...

    Diari di viaggio
    noi, berlino e gli u2

    Noi, Berlino e gli U2

    12 novembre 2018 Partiamo per Berlino all'improvviso: la necessità di staccare per qualche giorno nel mezzo di un periodo...

    Diari di viaggio
    germania di est: la grande bellezza

    Germania di Est: la grande bellezza

    Per impegni vari e poca disponibilità economica, gli ultimi due viaggi in Provenza e in Bulgaria sono stati di soli quattro i giorni....

    Diari di viaggio
    berlino tra divertimento e cultura

    Berlino tra divertimento e cultura

    un’offerta di 270 negozi. E’ inutile dire che l’offerta è vastissima. Ma al suo interno si possono trovare anche uffici,...

    Video Itinerari