Berlino un connubio perfetto tra antico e moderno

Una città piena di storia, archittura e arte
 
Partenza il: 20/01/2020
Ritorno il: 22/01/2020
Viaggiatori: 3
Spesa: 500 €

Finalmente eccomi a Berlino, dopo vari tentativi andati a vuoto. Dopo aver trovato col Ciber Monday un volo a 10 euro A/R da Bergamo mi sono tuffata nella preparazione di questi tre giorni che mi hanno davvero incantato…

LUNEDÌ 20 GENNAIO 2020

Partenza da Bergamo colo volo delle 8.50 arrivo in perfetto orario e prendiamo il comodissimo treno per la città (RE7-RB14) che parte ogni mezzora dall’aeroporto: all’uscita percorri una passerella coperta che ti porta direttamente alla stazione dei treni, costo 3.60 a tratta biglietto fatto alle comode macchinette anche con carta di credito.

Dalla nostra fermata al nostro appartamento prenotato su Booking circa 10 minuti a piedi comodi comodi ed arriviamo in questo quartiere a circa 10 minuti da Alexanderplatz. La struttura si chiama BOARDING HOUSE METROPOL PARK situata in questo fabbricato che sembra una vecchia industria con un grande cortile all’interno su cui si affacciano tutti gli appartamenti, quindi decisamente tranquillo non senti mezzo rumore. L’appartamento è un loft aperto con ai lati quello che sono le stanze da letto con due matrimoniali, un banco adiacente alla finestra con sgabelloni per mangiare, in mezzo un lungo corridoio dove ci sta la cucina attrezzata di tutto punto, due bagni. Una sistemazione moderna e comoda, costo per tre notti 222 in tre. Ottimo rapporto qualità prezzo!!!

Lasciati i bagagli ci tuffiamo nella visita di questa metropoli: ci dirigiamo verso il GENDARMENMARKT, una delle piazze più belle di Berlino con il Duomo Francese e il Duomo Tedesco con le loro cupole gemelle e la Sala Concerti. Proseguiamo poi per il HOLOCAUST MAHNMAL, MEMORIALE DELL’OLOCAUSTO dedicato agli ebrei assassinati in Europa. L’opera è un labirinto di blocchi di cemento, oltre 2.000, di altezza diversa e posizionati su un terreno fatto di un continuo saliscendi. L’obiettivo per l’autore di questa opera era ricreare quel senso di spaesamento che provarono gli ebrei durante le violenze subite durante la Seconda Guerra Mondiale. Massimo rispetto per questo posto, non è un parco giochi… Accanto al memoriale c’è anche una mostra permanente sulla persecuzione e sterminio degli ebrei, purtroppo quel giorno era chiuso.

Pranzo presso una birreria molto carina dove abbiamo mangiato un ottimo filetto con crauti, cipolle e salsine varie, birra a circa 20 euro a testa. Buono!

Riprendiamo la nostra passeggiata e ci dirigiamo verso la PORTA DI BRANDEBURGO vero simbolo della città, della nuova Berlino unita, ispirata ai templi dell’Acropoli di Atene con la famosa quadriga posta in altoe che si trovava lungo il tracciato del famoso muro. Attraversiamo la porta lasciandocela alle spalle e sbucando in Pariser Platz la piazza più antica di Berlino sede delle ambasciate americane e francesi e dell’elegante Hotel Adlon, famoso durante la guerra fredda dove soggiornavano spesso le spie, e da dove parte la famosa VIA DEI TIGLI, uno dei viali più conosciuti.

Dopo le foto di rito anche col il famoso orso di Berlino simbolo della città, andiamo al PALAZZO DEL REICHSTAG, che non è altro che la sede dl Parlamento tedesco, chiamato anche BUNDESTAG. Questo palazzo è stato interamente ricostruito dopo che un incendio e i bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale lo distrussero costruendo questa bellissima cupola di vetro e acciaio che si erge sul tetto. La cupola è visitabile gratuitamente ma solo su prenotazione dall’apposito sito, noi ovviamente avevamo la prenotazione e quindi dopo i controlli di rito e armati di comoda audioguida in italiano siamo arrivati in cima a questa cupola ammirando il bellissimo panorama della città mentre la storia di Berlino riecheggiava nelle nostre orecchie. Il primo esempio di connubio perfetto di architettura antica e moderna, una caratteristica che qui a Berlino, complice anche la storia, si vedrà spesso! Stanchi morti e dopo una bella spesa al supermercato, cena a casa e meritato riposo.

MARTEDÌ 21 GENNAIO 2020

Riposati e ben rifocillati partiamo per la nostra seconda giornata a zonzo per la città. Ci dirigiamo verso Alexanderplatz, una piazza che in sé non ha nulla di che, negozi , stazione e via vai di macchine se non che al centro di questa piazza c’è il famoso OROLOGIO DEL MONDO che riporta i fusi orari delle più importanti città del mondo ma il simbolo vero e proprio di questa piazza è la famosa TORRE DELLA TELEVISIONE, l’icona di Berlino che con i suoi 365 metri di altezza è l’edificio più alto della città visibile praticamente da ogni punto della città, costruita dalla DDR per dimostrare la superiorità tecnologica del sistema socialista. Su questa torre si può salire fino ad una piattaforma panoramica a 203 metri di altezza con un ascensore velocissimo e c’è pure un ristorante. Noi non siamo saliti visto che il panorama dall’alto l’avevamo già visto dal Reichstag però questa torre anche dal basso fa davvero impressione, è imponente, direi non bella ma mastodontica. A pochi metri dalla Torre sorge la MARIENKIRCHE, una delle chiese più antiche della città risalente al medioevo nata come chiesa cattolica e poi divenuta luterana. Fa strano vedere anche qui il connubio tra la storia, con la semplice e antica chiesa, e la modernità con la Torre.

Nella stessa piazza si trova anche la FONTANA DI NETTUNO splendida fontana che ricorda un po’ la nostra fontana di Piazza Navona e la Fontana di Parigi con le sue quattro statue simbolo dei quattro maggiori fiumi tedeschi e al centro che “sguazzano” animali quali un coccodrillo, un serpente, una tartaruga e una foca. Sullo sfondo poi di questa piazza ecco il ROTES RATHAUS il Municipio di Berlino, detto Municipio Rosso per il colore rosso dei mattoni che lo compongono. Si può entrare gratuitamente a vedere alcune sale e la scalinata, ovviamente fatto!!!

Passeggiando sotto un bel sole arriviamo alla famosa ISOLA DEI MUSEI, detta così perché costituisce la parte settentrionale dell’isola naturale del fiume Sprea in cui si trovano il BERLINER DOM, DUOMO DI BERLINO e i musei più importanti della città, IL PERGAMOMMUSEM (con il famoso Altare di Pergamo e la porta di Ishtar) ora però chiuso in parte per ristrutturazione, il NEUES MUSEUM (con il famoso busto della Regina Nefertiti ed un interessante esposizione egizia), l’ALTE MUSEUM e il BODE MUSEUM.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Berlino
    Diari di viaggio
    berlino un connubio perfetto tra antico e moderno

    Berlino un connubio perfetto tra antico e moderno

    Finalmente eccomi a Berlino, dopo vari tentativi andati a vuoto. Dopo aver trovato col Ciber Monday un volo a 10 euro A/R da Bergamo mi...

    Diari di viaggio
    berlino a natale: 4 giorni nella capitale tedesca

    Berlino a Natale: 4 giorni nella capitale tedesca

    Non avevamo mai pensato concretamente ad un viaggio a Berlino fino a quando a causa di un cambio programma, abbiamo optato per questa meta...

    Diari di viaggio
    in giro per berlino

    In giro per Berlino

    30 luglio 2019 – martedì Volo Easyjet Pisa (20:25) – Berlino Schonenfeld (22:20)Una volta ritirati i bagagli ci rechiamo alla...

    Diari di viaggio
    berlino: bunker, muro e zoo

    Berlino: Bunker, Muro e Zoo

    Un'ottima offerta aerea mi ha convinto ad andare nella capitale della Germania. Ci si può immaginare in DDR o in Germania Ovest a seconda...

    Diari di viaggio
    quattro giorni a berlino

    Quattro giorni a Berlino

    Volo A/R Ryanair prenotato a Dicembre 2018. Totale euro 150 a persona ca.GIOVEDÌ 25/04 Partenza ore 8,35 da Milano Malpensa e...

    Diari di viaggio
    germania - bielorussia: berlino e dintorni, minsk

    Germania – Bielorussia: Berlino e dintorni, Minsk

    (settembre 2017) Biglietti aerei con Ryanair e Belavia (su eDreams) acquistati ad aprile: Roma Ciampino 8:55 – 11:00 Berlino Schoenefeld...

    Diari di viaggio
    berlin calling!

    Berlin Calling!

    Sono partita dall'aeroporto Marconi di Bologna giovedì 04 ottobre alle ore 13.15 con Ryanair e dopo due ore circa di volo, sono atterrata...

    Diari di viaggio
    noi, berlino e gli u2

    Noi, Berlino e gli U2

    12 novembre 2018 Partiamo per Berlino all'improvviso: la necessità di staccare per qualche giorno nel mezzo di un periodo...

    Diari di viaggio
    germania di est: la grande bellezza

    Germania di Est: la grande bellezza

    Per impegni vari e poca disponibilità economica, gli ultimi due viaggi in Provenza e in Bulgaria sono stati di soli quattro i giorni....

    Diari di viaggio
    berlino tra divertimento e cultura

    Berlino tra divertimento e cultura

    un’offerta di 270 negozi. E’ inutile dire che l’offerta è vastissima. Ma al suo interno si possono trovare anche uffici,...