Da New York al Canada e ritorno

Tre giorni nella Grande Mela e poi un tour "On the road" attraverso New England, Nuova Scozia, Quebec e Ontario per fare poi ritorno passando dalle Cascate del Niagara e dalla Pennsylvania
Scritto da: lucagiramondo
da new york al canada e ritorno
Partenza il: 11/08/2018
Ritorno il: 02/09/2018
Viaggiatori: 5
Spesa: 3000 €

Da New York al Canada e ritorno

(by Luca, Sabrina, Federico, Leonardo e Valentina)

Sabato 11 Agosto:

Finalmente! … Dopo varie vicissitudini, compreso un incidente stradale che ha seriamente rischiato di compromettere il tutto, siamo in partenza per questo viaggio a lungo desiderato, in quanto annullato esattamente nove anni fa. Allora dovevamo essere in tre a consumare l’evento, questa volta invece saremo in cinque, con in più il piccolo Leo e Valentina, ragazza di Federico e novità assoluta per la famiglia.

Andremo negli States per la quarta volta e più precisamente a New York, da dove poi partiremo per un lungo tour attraverso dodici stati, che ci porterà fino in Canada, per poi far ritorno nella Grande Mela dopo tre settimane.

La sveglia suona alle 4:30 di una calda notte estiva e dopo meno di un’ora, alle 5:25, prendiamo il via da casa.

A Faenza entriamo in autostrada e alle 6:00 in punto siamo a Bologna, mentre il traffico è scorrevole, cosa che non si può certo dire in direzione opposta, dove sono già fermi in coda … d’altronde la giornata prevista è di quelle da bollino nero.

Poco dopo le 7:00 scavalchiamo l’alveo del fiume Po’ e, consumata una breve sosta in Autogrill, alle 8:00 procediamo spediti sulla Tangenziale Ovest di Milano per giungere, mezzora più tardi, al Ciao Parking di Malpensa a lasciare in deposito l’auto per l’intera durata della vacanza.

Con la navetta dell’area sosta raggiungiamo il Terminal 1 e appena entrati troviamo il nostro banco per il check-in, che però è ancora chiuso, visto che siamo in netto anticipo.

Appena possibile imbarchiamo le valigie e poi, affrontati i controlli di sicurezza, ci mettiamo in attesa del nostro volo (IG 0901) alla porta B58.

All’ora prevista saliamo così a bordo dell’Airbus A330 della compagnia Air Italy (ex Meridiana) che, con tutti a bordo … non parte, perché pare manchino alcuni bagagli.

Dobbiamo pazientare per oltre un’ora, poi finalmente prendiamo quota alle 14:15, virando subito verso ovest.

Il volo, seppur lungo, passa tranquillo e dopo la trasvolata atlantica cominciamo la discesa sul mare di nuvole che sovrasta New York, dove, come da previsioni, non ci attende purtroppo bel tempo.

Sistemate anche le lancette dell’orologio indietro di sei ore atterriamo così nell’aeroporto internazionale JFK alle 16:50 e appena sbarcati ci ritroviamo imbottigliati in una smisurata fila al controllo passaporti, accumulando ulteriore ritardo sui tempi previsti, oltre a quello dell’aereo … Ma è dopo il beneamato timbro che viene il bello, perché al ritiro bagagli recuperiamo solo una delle nostre cinque valigie. Le altre quattro pare siano rimaste a Milano! (E la ritardata partenza ora ci appare molto più chiara!).

Impieghiamo così altro tempo per fare la denuncia e poi, alla faccia della distensiva vacanza, incameriamo una buona dose di stress al pensiero che i bagagli arrivino prima di mercoledì mattina, quando lasceremo New York.

Scuri in volto seguiamo così le indicazioni per l’Air Train, che ci accompagna al di fuori dell’area aeroportuale, poi acquistiamo la Metro Card con l’abbonamento settimanale che ci permetterà di scorrazzare per tutte le linee dei trasporti urbani, e ci avviamo verso Manhattan.

Ritardo su ritardo arriviamo sfiniti all’Hotel Pennsylvania, che ci ospiterà per quattro notti, almeno allietati dalla vista del vicino e leggendario Madison Square Garden, storico tempio del basket newyorkese, ma soprattutto della sagoma illuminata dell’inconfondibile Empire State Building, alla cui antenna ci immaginiamo subito aggrappato il mitico King Kong … Ma non è ancora finita, perché dobbiamo affrontare una lunga coda alla reception e quando, finalmente, ci consegnano la stanza (piuttosto indegna) sono già passate le 21:00.

Appoggiamo i nostri miseri bagagli e subito usciamo a cercare qualcosa per cena, così, seguendo i consigli di qualche predecessore arriviamo al più vicino Whole Foods Market, dove troviamo un ricco buffet nel quale servirci e anche il necessario per il pranzo al sacco di domani.

Rientriamo quindi, con le energie completamente azzerate, all’hotel per andare a coricarci ad ormai ventiquattrore dalla sveglia per la partenza … ma almeno facciamo presto ad indossare i pigiami, perché, a parte il piccolo Leo, proprio non li abbiamo.

Domenica 12 Agosto:

Ci prepariamo, dopo una scarna colazione offerta dall’Hotel Pennsylvania, alla prima giornata di visite a New York, capitale dell’omonimo stato, nonché principale metropoli degli Stati Uniti d’America, con i suoi 8,5 milioni di abitanti (che diventano più del doppio come agglomerato urbano e quasi il triplo se si considera l’area metropolitana, che sconfina nei vicini stati del New Jersey e del Connecticut) … Il morale però non è certo alle stelle, vuoi per le valigie perse, vuoi per il meteo, che non promette nulla di buono.

Quando partiamo a piedi dall’hotel, infatti, è nuvoloso, ma almeno non piove. Così, prima in metropolitana e poi in autobus, raggiungiamo il lato est di Central Park, il più grande e storico parco (aperto nel 1856) della Grande Mela, vero e proprio polmone verde di Manhattan, il principale distretto cittadino, che si sviluppa sull’omonima isola alla foce dell’Hudson River.

Scendiamo dai mezzi pubblici in corrispondenza del Temple Emanu-El, la più grande sinagoga del mondo, fondata nel 1845 e nostra prima meta di un certo interesse, ma è ancora chiusa, nonché in restauro e tutta coperta di impalcature.

Preso atto della situazione ci avventuriamo così dentro a Central Park e subito incontriamo la statua dedicata a Balto, epico cane protagonista di una storia vera fra i ghiacci dell’Alaska che è diventata anche un film d’animazione.

Fra decine, anzi centinaia di podisti della domenica mattina andiamo quindi alla scoperta delle altre curiosità del parco. Passiamo così dalla Dairy, caratteristica costruzione gotica in legno che nell’Ottocento ospitava una latteria, quindi, osservato lo Sheep Meadow, immenso prato nel quale i newyorkesi fanno pic-nic e prendono la tintarella (non oggi), andiamo lungo il viale chiamato The Mall, fiancheggiato da monumentali olmi americani, e arriviamo presso la Bethesda Terrace, un ampio spazio, con al centro una bella fontana, considerato un po’ il cuore di Central Park.

Guarda la gallery
niagara-8mh84

Lunenburg

niagara-tsetj

Cascate del Niagara

niagara-ysf6z

Île-Bonaventure

niagara-e65yy

Île-Bonaventure

niagara-zqusc

Cascate del Niagara

niagara-p98jf

Ephrata - Green Dragon Market and Auction

niagara-b1p73

Boutouche - Le Pays de la Sagouine

niagara-rp4ur

Cape Breton Highlands National Park

niagara-4km4y

Île-Bonaventure

niagara-nkh49

Rocher Percé

niagara-s7x98

Boston - Hancock Tower

niagara-dce2f

Peggy’s Cove

niagara-eu37j

Cape Breton Highlands National Park

niagara-2x99w

Lunenburg

niagara-wze83

Toronto - York Quay Centre

niagara-ypuf7

Toronto - Flatiron Building

niagara-wanaj

Ottawa - Château Laurier e Rideau Canal

niagara-wft43

Contea di Lancaster - Hunsecker Mill Coverd Bridge

niagara-zkufv

Contea di Lancaster - Amish

niagara-3xc3y

Ottawa - Palazzo del Parlamento

niagara-8us8m

New York

niagara-c24kt

Philadelphia - Indipendence Hall

niagara-2v7z7

Philadelphia - Elfreth’s Alley

niagara-c15kh

Philadelphia - Fireman’s Hall

niagara-ezr17

Philadelphia - Betsy Ross House

niagara-9x1ve

Newport - The Breakers

niagara-npg4s

New Haven - Harkness Tower

niagara-v1azu

New York dall'Empire State Building

niagara-rvz28

New York - Ellis Island

niagara-v7y2t

New York - Statua della Libertà

niagara-y3bxy

New York - Ponte di Brooklyn

niagara-7bmn7

New York - Freedom Tower e The Sphere

niagara-q4c6w

New York - Freedom Tower e Transportation Hub

niagara-ahsue

Parc Omega

niagara-1vd4v

Parc Omega

niagara-b4c2w

Montréal - Hôtel de Ville

niagara-19pqj

Deschambault - Sainte-Charles-Borromée

niagara-jwjz8

Algonquin Provincial Park - Spruce Bog Boardwalk

niagara-6y6mb

Kingston - Garrison Parade a Fort Henry

niagara-bmrmm

Boston - Faneuil Hall

niagara-x4kn2

Hopewell Rocks

niagara-1cfcu

Québec - Château Frontenac

niagara-7u7p4

Philadelphia - Benjamin Franklin Parkway

niagara-nbdpz

Peggy’s Cove

niagara-vmzk5

Peggy’s Cove

niagara-4pr7s

Cascate del Niagara

niagara-g14h1

Perkins Cove

niagara-hchrz

Pemaquid Point

niagara-4eshr

Boston - USS Constitution

niagara-sw1wc

Nubble Lighthouse

niagara-3pann

Québec - Place Royale

niagara-j9gm3

Hopewell Rocks

niagara-tghmy

Acadia National Park - Bubble Rock

niagara-y74wt

Kings County - Smithtown Covered Bridge

niagara-q4zb1

Algonquin Provincial Park - Hardwood Lookout Trail

niagara-78c2s

Toronto - City Hall

niagara-1ws9v

Algonquin Provincial Park - Lookout Trail

niagara-3pdg6

Philadelphia - Indipendence Hall

niagara-k8qvm

Contea di Lancaster - Keller’s Mill Covered Bridge

niagara-8wgmh

Philadelphia - First Bank of the Unites States

niagara-xwga5

Québec - Port Kent

niagara-5fr7w

New York - Ponte di Brooklyn

niagara-ev1nx

New York - Citycorp Building

niagara-dsdd4

New York - Top of the Rock

niagara-wnn1g

New York - Times Square

niagara-vz435

New York - Little Italy

niagara-jmrdh

New York - Guggenheim Museum

niagara-4cpva

New York - Top of the Rock

niagara-4wzkm

New York - Natural History Museum

niagara-aaj8e

Québec - Porte de Sainte-Jean

niagara-9fa4v

Toronto - Bay Street

niagara-fy3p5

Ephrata - Green Dragon Market and Auction

niagara-a7xck

Ephrata - Green Dragon Market and Auction

niagara-nze15

Île-Bonaventure

niagara-zzxfm

Île-Bonaventure

niagara-jveuk

Pointe-à-la-Renommée

niagara-p8nf2

Les Dunes Park

niagara-db9ne

Tadoussac - Whale Watching

niagara-dedgy

Cascate di Montmorency



    Commenti

    Lascia un commento

    Boston: leggi gli altri diari di viaggio

    Video Itinerari