States fai da te

Due fratelli tra New York, Boston e una gita a Washington
 
Partenza il: 14/09/2016
Ritorno il: 28/09/2016
Viaggiatori: 2
Spesa: 3000 €

VIAGGIO A NEW YORK, WASHINGTON E BOSTON

MERCOLEDÌ 14 SETTEMBRE

Partenza dall’Aeroporto Marco Polo di Venezia alle ore 13.25. Arrivo al JFK alle ore 16.50 locali (durata viaggio: 8 ore e mezza circa). All’interno dell’aeroporto JFK abbiamo preso l’Air Train per raggiungere la stazione Jamaica Station. Da quest’ultima abbiamo preso la metro (linea blu) in direzione Lexington Av e in seguito la linea verde per il Grand Central Terminal. Abbiamo alloggiato al Jolly Madison Towers, situato sulla 38esima strada, all’incrocio con la Madison Avenue: la posizione dell’hotel è eccezionale essendo situato a 5 minuti di camminata dal Grand Central Terminal (stazione trenie e metro) e dall’Empire. La camera era sufficientemente accogliente ma arredata con mobili vecchi. Necessari i tappi per le orecchie a causa del rumoroso traffico newyorkese.

La sera stessa abbiamo raggiunto Times Square, dove siamo saliti sui famosi scalini rossi di Broadway per concederci ai selfie. (Nei giorni successivi, gli scalini sarebbero stati chiusi al pubblico a causa degli attentati).

GIOVEDÌ 15 SETTEMBRE

Sveglia verso le ore 8.30 e colazione abbondante in hotel. La mattina è stata occupata dalla visita all’Empire State Building, culminata con la magnifica vista panoramica su Manhattan, che è possibile osservare all’86esimo piano. Successivamente, abbiamo visitato l’atrio del Chrysler Building, interamente ricoperto di marmo e legno intagliato.

Utilizzando la metro, ci siamo spostati nella 72esima strada dove abbiamo comprato il pranzo (locale “Cafè”) che abbiamo consumato al Central Park. Dal Central Park, abbiamo raggiunto il Museo di Storia Naturale (celebre per il film “Una notte al Museo”), la cui visita è durata complessivamente 3 ore. Pezzo forte del museo sono gli scheletri dei dinosauri e le riproduzioni a grandezza naturale di alcuni grandi mammiferi.

All’uscita dal museo, siamo entrati al Central Park (sottostante al museo) e lo abbiamo attraversato trasversalmente. L’idea è stata un po’ azzardata, perchè non sapevamo come districarci nella ramificata serie di sentieri che si snodano in questo gigantesco polmone verde (pieno di scoiattoli e… topi!).

Dopo essere usciti vivi dal labirinto siamo sbucati sulla Fifht Avenue, strada la cui fama non ha bisogno di ulteriori spiegazioni. Abbiamo percorso (a piedi!) tutta la Fifth Avenue nella direzione del nostro hotel, per poi cenare con Bacon and Eggs in un locale confortevole . Siamo rientrati in albergo per un breve riposo e in seguito abbiamo raggiunto nuovamente l’Empire per (il biglietto comprendeva due entrate: di mattina e di notte) ammirare la città by night: una New York avvolta da un’esplosione di luci e giochi di colore… come nei film!

VENERDì 16 SETTEMBRE

La mattina siamo ritornati a Times Square per osservarla di giorno (non ha lo stesso effetto) e siamo entrati nel negozio degli M&M’s dove abbiamo comprato un sacchettino di M&M’s dai gusti più svariati. Successivamente, a piedi, abbiamo visitato il Rockfeller Center, celebre quartiere commerciale della città nonché classico sito che ospita il gigantesco albero di Natale e la pista da pattinaggio durante feste natalizie.

In seguito ci siamo diretti verso la St. Patrick’s Cathedral, facilmente riconoscibile per la sua imponente e slanciata struttura neogotica. Al suo interno abbiamo potuto ammirare il gigantesco organo e le spettacolari vetrate istoriate. Dalla cattedrale ci siamo spostati per un breve sopralluogo nella zona che ospita il “Palazzo di vetro”, la sede dell’Onu (a causa del summit tra i capi di stato le visite erano state sospese… un vero peccato!).

Alle ore 15.30 ci siamo diretti al MOMA (Museo di Arte Moderna), che quel giorno distribuiva gli ingressi gratuitamente. Come suggerito dalle guide, abbiamo iniziato la visita dall’ultimo piano, poiché quest’ultimo ospita alcuni dei dipinti più celebri dell’arte mondiale (La Notte Stellata di Van Gogh e le Damoiselle d’Avignon di Pablo Picasso).

Dopo la lunga visita al MOMA ci siamo diretti al grattacielo “Top of the Rock” (sempre nel Rockefeller Center), per ammirare la città New York (Empire compreso) all’ora del sunset…al tramonto. Purtroppo, l’ultimo ascensore delle 18.30 era già partito, quindi abbiamo preferito fare i biglietti per tornare un altro giorno. Abbiamo cenato nello stesso posto della sera precedente: 1 hamburger di pollo + patatine e 1 hamburger di salmone).

Il resto della serata l’abbiamo passato in hotel perchè il giorno seguente sarebbe stato molto impegnativo.

SABATO 17 SETTEMBRE

Nella mattinata, abbiamo raggiunto il ponte di Brooklyn, attraversandolo per intero fino al quartiere di Brooklyn stesso (riva opposta a Manhattan). Successivamente ci siamo diretti verso la Heights Promenade, un parco da cui si può godere lo spettacolare skyline di Manhattan. Da qui, attraverso la metro, ci siamo diretti verso Prospect Park. Dopo averlo attraversato per metà abbiamo ripreso la metro per raggiungere la lontana località di Coney Island, celebre per essere la “spiaggia estiva” dei newyorkesi e perchè ospita un grande parco divertimenti.

Qui abbiamo mangiato gli Hot dog più buoni della città da “Nathan’s” e abbiamo passato circa un’ora passeggiando sul lungomare, approfittando della bella giornata di sole e caldo.

Nel tardo pomeriggio, verso le 17.00 circa, da Coney Island abbiamo ripreso la metro per raggiungere il Guggenheim Museum, (dalle 17.45 alle 19.45 l’entrata è gratuita). Vaste aree del museo erano chiuse al pubblico (ad esempio la celebre rampa), ma i dipinti più importanti erano tutti esposti (pezzo forte: quadri di Kandinsky). La visita al museo ha richiesto poco più di un’ora.

In serata ci siamo spostati di nuovo a Brooklyn per visitare il caratteristico quartiere di Williamsburg, sempre molto vivace e frequentato dai giovani newyorkesi, sopratutto il sabato sera (è pieno di locali e bar caratteristici). Cena con tranci di pizza!

Il ritorno in hotel è stato piuttosto movimentato perchè, verso mezzanotte, abbiamo trovato la linea grigia della metro chiusa. Abbiamo raggiunto una metro alternativa grazie a 2 gentilissimi ragazzi!

DOMENICA 18 SETTEMBRE

Il risveglio in hotel si rivela essere molto amaro: attraverso i social network e i messaggi dei nostri amici, veniamo a conoscenza di una serie di gravi attentati terroristici che la sera precedente avevano colpito la città di New York e lo stato del New Jersey. Il primo pensiero va ai nostri genitori che chiamiamo immediatamente per rassicurarli delle nostre condizioni e anche tutti i nostri amici (la sera precedente le linee della metro erano state chiuse per quel motivo).



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Boston
    Diari di viaggio
    da washington a chicago: costa est degli states on the road

    Da Washington a Chicago: Costa Est degli States on the road

    In una delle tante fredde serate invernali passate in birreria, io, Steve e Andry decidiamo di fare una vacanza insieme negli Stati Uniti....

    Diari di viaggio
    nord est usa

    Nord Est USA

    Info pratiche17 giorni/16 notti Noleggio auto per 13 giorni. 2800 km percorsi. Costo totale per 3 persone: 6900 euroDettaglio: ...

    Diari di viaggio
    je me souviens

    Je me souviens

    Un lungo viaggio in aereo con scalo a Roma Fiumicino. Siamo un bel gruppo di 6 amici e 2 bambine. Il viaggio in areo mi dà sempre la...

    Diari di viaggio
    da new york al canada e ritorno

    Da New York al Canada e ritorno

    Da New York al Canada e ritorno (by Luca, Sabrina, Federico, Leonardo e Valentina)Sabato 11 Agosto:Finalmente! … Dopo...

    Diari di viaggio
    negli states per un tour nella grande mela e non solo

    Negli States per un tour nella Grande Mela e non solo

    di metri ma molto caratteristica. Attraversiamo il Distretto Finanziario, il Benjamin Franklin Parkway e la notevole porta cinese a...

    Diari di viaggio
    indian summer nel new england e québec

    Indian Summer nel New England e Québec

    parte sterrata ricca di curve e abbastanza ripida. Dopo aver parcheggiato, passeggiamo in vetta, con un tempo che continua a cambiare, e...

    Diari di viaggio
    alla scoperta degli states per festeggiare 50 anni

    Alla scoperta degli States per festeggiare 50 anni

    Ad agosto compio 50 anni e voglio regalarmi un viaggio in USA. E' da bambina che ho questo sogno nel cassetto e mi sembra arrivata l'ora di...

    Diari di viaggio
    canada orientale e new england

    Canada orientale e New England

    Il nostro terzo viaggio in America si è svolto tra Canada Est e New England. Abbiamo potuto fare un viaggio di soli 16 giorni e questo è...

    Diari di viaggio
    states fai da te

    States fai da te

    VIAGGIO A NEW YORK, WASHINGTON E BOSTON MERCOLEDÌ 14 SETTEMBRE Partenza dall'Aeroporto Marco Polo di Venezia alle ore 13.25. Arrivo al...

    Diari di viaggio
    a spasso negli usa

    A spasso negli Usa

    è veramente unica e assolutamente da visitare, per la sua mescolanza allegra di stili e una realtà completamente originale.10...