Cambogia & Myanmar

Oriente per niente estremo
Partenza il: 19/02/2016
Ritorno il: 29/02/2016
Viaggiatori: 4
Spesa: 2000 €

ne sono anche di bianche, rosso mattone, gialle. Statue di Buddha di ogni foggia e dimensione, altarini votivi per ogni giorno della settimana, campane e gong; e la gigantesca cupola appuntita della pagoda centrale, luccicante d’oro. Moltissimi i visitatori, tra cui scolaresche con le loro gonne color mattone. Molti spazzano, tutti in contemporanea è disposti in fila, il piazzale: probabilmente è un rito benaugurale. In un’area dell’ampio piazzale si stanno disponendo fiori e tappeti: ben presto sopraggiungono numerose piccole monache rasate e vestite di rosa, che si inginocchiano e intonano un canto di preghiera.

Intanto il sole sta tramontando, una sfera rosso arancio: ripercorriamo la strada inversa e, usciti, come sempre ci puliamo i piedi con salviette umidificate, suscitando il riso dei birmani presenti.

Ceniamo poi nell’ottimo ristorante Monsoon, godendoci l’ultima sera in Myanmar.

28 febbraio 2016

Torniamo in centro abbastanza presto, prima che si levi il caldo torrido del pomeriggio precedente, e ci aggiriamo nelle vicinanze della pagoda Sule, posta al centro di una rotonda, per ammirare l’architettura coloniale di alcuni edifici del centro città. Il giardino Mahabandoola, con i suoi alberi bassi ed i giochi d’acqua, ospita al centro una colonna bianca, monumento all’indipendenza del Paese. Nei pressi del giardino alcuni pregevoli edifici restaurati: il municipio, di colore azzurrino e di foggia orientaleggiante; la Chiesa Battista con le sue bianche guglie aguzze; la Corte suprema, di colore rosso scuro con la sua torre orologio. Il contrasto con gli edifici coloniali non restaurati é evidentissimo, essendo questi ultimi sporchi e cadenti, con alcune piante che spuntano dai muri.

Giriamo tra gli ex edifici ministeriali, certamente occupati da famiglie: lo testimoniano le parabole ed i panni stesi e più in generale lo stato di degrado. Per la strada molte bancarelle e cucine all’aperto improvvisate.

Siamo proprio vicino al grande fiume, che intravvediamo solcato da enormi navi cariche di container.

Ci rechiamo infine al Secretariat, un imponente palazzo in mattoni rossi entro un grande giardino di palme; purtroppo non visitabile in quanto in corso di restauro. Un vero e proprio palazzo reale, sebbene sobrio e dalle forme pulite; un palazzo che rappresenta la storia di questo Paese: proprio qui nel 1947 è stato assassinato Aung San.

Concludiamo la nostra visita con un passaggio veloce al Lucky Seven, un tipico tea shop nella zona cinese della città, immerso tra piante, orchidee e lampade di carta di riso. Un uomo si fa pagare per liberare alcuni passerotti che tiene in una gabbia, si tratta di un rito propiziatorio locale.

Torniamo all’hotel per una doccia, facciamo la valigia e ci rechiamo all’aeroporto, la vacanza è ahimè finita.



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
Il piccolo Borgo di San Vittore Terme, piccolo, silenzioso e quasi incantato

Il piccolo Borgo di San Vittore Terme, piccolo, silenzioso e quasi incantato

La stazione dei treni di San Vittore Terme è minuscola, circondata dal verde intenso...

Patrizio incontra Dellino Farmer, agro rapper

Patrizio incontra Dellino Farmer, agro rapper

Nell’immaginario collettivo il contadino è legato al liscio, ma oltre alla transizione...

Il viaggio dei viaggi: fino al circolo polare in auto

Il viaggio dei viaggi: fino al circolo polare in auto

Il primo grande viaggio, il viaggio dei viaggi, da Parma a Napapijri. Amici...

Leggi i Diari di viaggio su Angkor Wat
Diari di viaggio
Angkor Wat 2

Angkor Wat 2

Prima di venire qui ho cercato rapidamente alcune informazioni su ciò che stavo per visitare. La domanda è, da dove posso cominciare?!?!...

Diari di viaggio
Cambogia e Vietnam: il percorso del serpente

Cambogia e Vietnam: il percorso del serpente

INDOCINA 2020 31.12.2019 - 19.01.2020 Partecipanti: Alessio Vitella e Marco Beltrame VIAGGIO IN BREVE - Martedì 31.12...

Diari di viaggio
Thailandia e Cambogia 2020

Thailandia e Cambogia 2020

Scegliere questa meta per il nostro consueto viaggio di febbraio è stato abbastanza semplice: non avevamo a disposizione un budget...

Diari di viaggio
Vietnam e Cambogia, la semplice felicità

Vietnam e Cambogia, la semplice felicità

Vietnam e Cambogia 2018 21/9/18 venerdì - Ore 6 il mio gatto Birra ci da la sveglia, oggi si parte, Vietnam e Cambogia ci aspettano,...

Diari di viaggio
Tour della Cambogia e 3 giorni a Hong Kong

Tour della Cambogia e 3 giorni a Hong Kong

piacevole. Abbiamo prenotato un hotel a Otres Village, L'Om Home per quattro notti per 140 euro senza colazione. La struttura è veramente...

Diari di viaggio
Vietnam e Cambogia fai da te

Vietnam e Cambogia fai da te

Quest’anno è il mio turno di decidere la meta delle vacanze estive, si torna ad Est e visiteremo Vietnam e Cambogia. Con noi ci sarà...

Diari di viaggio
Cambogia & Myanmar

Cambogia & Myanmar

ne sono anche di bianche, rosso mattone, gialle. Statue di Buddha di ogni foggia e dimensione, altarini votivi per ogni giorno della...

Diari di viaggio
Viaggio in solitaria nel Sud-Est asiatico

Viaggio in solitaria nel Sud-Est asiatico

ci fermeremo a fare la conoscenza di alcuni locali che vivono letteralmente su delle barche di legno (foto 21) Approdati su un’altra...

Diari di viaggio
Templi e Mekong: il cuore dell'Indocina

Templi e Mekong: il cuore dell’Indocina

Il viaggio che vado a raccontare è stato tutto organizzato da noi, senza l’appoggio ad agenzie: per una coppia non più giovane che...

Diari di viaggio
Nel Sud-est asiatico tra mare, templi e città

Nel Sud-est asiatico tra mare, templi e città

nel traffico impazzito di Bali, dove ad ogni semaforo verde qualsiasi motociclista è pronto a scatenare l’inferno in quello che sembra...