Breve tour della Florida in auto

Tour di 10 giorni nella Florida meridionale, partendo e rientrando a Miami, percorrendo la costa orientale, la costa occidentale, le everglades e le Keys.
 
Partenza il: 22/12/2018
Ritorno il: 01/01/2019
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

Optiamo per questo viaggio un po’ fuori dai nostri canoni soliti a giugno 2018, sapendo che quella estate ci sarebbe toccato un viaggio impegnativo e più avventuroso nel sud america (cile+bolivia). L’idea era un po’ quella di controbilanciare con una vacanza a natale di relax e con tutti i confort possibili. L’altro aspetto che ha determinato la scelta della Florida è stato l’aver trovato dei voli molto abbordabili rispetto ad altre mete per il periodo natalizio.

Con il senno di poi, obiettivamente è stata una scelta che forse non ripeteremmo: a parte le 2 zone naturali (everglades e ocala forest) interessanti ma non sicuramente imperdibili e Key West+Miami Beach (che una volta nella vita vanno viste) la Florida offre un tipo di viaggio (o meglio di vacanza) che non è nelle nostre corde: molto shopping, lusso esasperato, case pazzesche e uno stile di vita poco sostenibile se non su un territorio limitato, divertimento, vita mondana.

Prima di condividere il diario del nostro breve viaggio in Florida, alcune informazioni pratiche:

TRASPORTI: voli prenotati online direttamente con Turkish airlines a giugno per dicembre, 725€ a testa con 2 bagagli a persona imbarcati (che per noi è stato fodnamentale viaggiando con il materiale per il campeggio). Prenotazione dell’auto effettuata dall’Italia tramite il broker Autoeurope (circa 450€ per 10 giorni)

VISTI: richiesto ESTA on line pochi giorni prima di partire.

PERNOTTI: visto il periodo di altissima stagione (natale e capodanno), abbiamo prenotato tutto dall’Italia alternando motel/camere a camping, per abbassare il costo e poter essere a contatto della natura nelle zone dei parchi naturali.

LI campeggio all’interno del parco delle Everglades (Flamingo) è stato prenotato tramite sito (http://evergladesadventures.com).

Il diario di viaggio

Sabato 22 dicembre 2018

Arriviamo alle 21 a Miami via Istanbul. Poca coda ai controlli di ingresso negli Stati Uniti e poi andiamo a ritirare l’auto a noleggio (prenotata da casa con Alamo): una Chevrolet Malibu. Andiamo diretti a dormire in una bella stanza nella periferia della città. Visto il costo dei pernotti a Miami, optiamo per stare in una stanza privata (all’interno di una villa con piscina abitata anche dai proprietari) in una zona residenziale a sud di Miami.

N.B.: state molto attenti quando firmate il contratto con Alamo agenzia di Miami aeroporto e leggete bene tutte le clausole… Rispetto al voucher acquistato con AutoEurope ci siamo poi trovati servizi e polizze assicurative non richieste ma che abbiamo dovuto poi pagare alla riconsegna dell’auto.

Domenica 23 dicembre 2018

Auto: tour della città (100 km)

Non abbiamo colazione inclusa e così usciamo subito per andare a fare una super colazione all’americana in zona Coconut Grave. Con lo stomaco pieno partiamo per la visita di Miami e Miami Beach. Di seguito l’elenco cronologico delle tappe:

  • VizCaya
  • Isola Virginia Ki e KibisKayne
  • Brickell e Brickellki
  • Giro sul Miami Mover e poi DownTown
  • Passeggiata al Bayside Market Place
  • Miami Beach: prima in auto sulla Ocean Drive; poi dopo aver parcheggiato passeggiamo sul bagnasciuga
  • Wynwood art district

Lunedì 24 dicembre 2018

Auto: Miami – Cocoa Beach (460 km)

Andiamo nella Little Havana per una passeggiata nel quartiere ancora dormiente. Salutiamo Miami e ci mettiamo in viaggio verso Nord. Alle 15 arriviamo al Merritt Island National Wildlife Refuge. Ci muoviamo in auto e così possiamo osservare svariate specie di uccelli e anche qualche alligatore. Qui ci sarebbero spiagge incontaminate da visitare ma purtroppo sono inaccessibili. Siamo capitati in periodo di Government shutdown (sciopero dei dipendenti pubblici) e quasi tutto è chiuso…

Riprendiamo l’auto e ci dirigiamo verso la meta di oggi: Cocoa Beach. Qui osserviamo uno stupendo tramonto prima di cena. Poi andiamo a riposare in motel (La Quinta Inn Cocoa Beach Port Canaveral).

Martedì 25 dicembre 2018

Auto: Cocoa Beach – Ocala Forest (190 km)

Passeremo il Natale al Kennedy Space Center di Cape Canaveral. Tante scienza e cose interessanti in puro stile patriottico americano!!! Alle 15.30 ci mettiamo in viaggio per l’Ocala Forest dove arriviamo in un paio d’ore. Alloggiamo in campeggio nella nostra piccola tendina all’interno della foresta.

Campeggio prenotato tramite il sito del governo (Recreation.gov) all’interno della Alexander Spring Rec Area.

Mercoledì 26 dicembre 2018

Auto: Ocala – Saint Petersburg (350 km)

Al mattino facciamo una passeggiata alle Natural Springs che sono proprio dentro al nostro campeggio. Ci spostiamo poi in auto alle Juniper Springs e anche qui facciamo un mini trekking. Alle 12.30 ripartiamo verso Crystal River dove speriamo di vedere i lamantini. Purtroppo gli accessi al fiume sono molto difficoltosi a causa delle innumerevoli proprietà private; così svanisce la possibilità di avvistamento lamantini. Allora riprendiamo il viaggio e alle 19.30 arriviamo a Saint Petersburg dove alloggiamo in una comoda camera d’hotel (Crystal bay Hotel = un po’ datato) e ceniamo a base di pesce in un ottimo ristorante.

Giovedì 27 dicembre 2018

Auto: Saint Petersburg – Naples

Dopo colazione andiamo alla spiaggia Gulf; purtroppo la giornata è grigia e senza sole così i colori dell’oceano risultano spenti e tradiscono le nostre aspettative. Stesso deludente scenario anche alla spiaggia Fort de Soto. Prima di metterci in viaggio facciamo una sosta allo Skyway Fishing Pier State Park dove decine di pescatori sono all’opera e attirano altrettanti pellicani pronti a rubare pesce fresco!!! Alle 17 facciamo sosta a Sanibel Beach per un bagno rigenerante e uno splendido tramonto. Appena si fa buio ripartiamo in direzione Naples dove arriviamo alle 20. Ceniamo e passeggiamo in città prima di andare a dormire in motel (Comfort Inn & Executive Suites Naples).

Venerdì 28 dicembre 2018

Auto: Naples – Chokoloskee Island (250 km)

Dopo colazione facciamo un giretto in città per vederla alla luce del giorno. Scendiamo anche in spiaggia e passeggiamo sull’affollata Pier. Prima di ripartire facciamo abbondante spesa per i due successivi giorni di campeggio. A mezzogiorno arriviamo ad Everglades City e subito acquistiamo il tour con la AirBoat: esperienza alquanto divertente anche se ecologicamente discutibile…

Ci spostiamo di pochi chilometri per percorrere in auto il Loop Road Scenic Drive: una strada sterrata lunga una trentina di miglia che permette di vedere svariati coccodrilli e alligatori in un ambiente libero. Dopo un paio d’ore terminiamo il tour e ci dirigiamo al camping su Chokoloskee Island (prenotato sul sito). Facciamo giusto in tempo a montare la tenda con l’imbrunire che avanza. Andiamo a cena al Camellia Street Grill dove riusciamo a mangiare dopo una lunga attesa.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Napoli
    Diari di viaggio
    vedi napoli e poi...

    Vedi Napoli e poi…

    "Vedi Napoli e poi muori", lo diceva un certo Goethe, giunto nella città del sole nel febbraio del 1787 durante il suo lungo viaggio in...

    Diari di viaggio
    napoli, storia della fine di un pregiudizio

    Napoli, storia della fine di un pregiudizio

    Desideravo fare una vacanza che fosse piena di colori, di profumi, che mi riempisse il vuoto grigio lasciato dai due anni di Covid. Mentre...

    Diari di viaggio
    napoli, sorrento e capri

    Napoli, Sorrento e Capri

    In questi tempi di covid il last minute è diventato di rigore, a due settimane dalla partenza passiamo dall’Alsazia, Strasburgo e Parigi...

    Diari di viaggio
    campania intima

    Campania intima

    Giorno 1, Napoli - Fontegreca Caricato anche l’ultimo bagaglio in macchina, finalmente siamo partiti. Un traffico insolitamente...

    Diari di viaggio
    napoli e capri connubio perfetto

    Napoli e Capri connubio perfetto

    Fare una vacanza a Napoli e Capri era da sempre il desiderio di mia sorella e il mio. La sua amica ci invitò alcuni giorni a casa sua e...

    Diari di viaggio
    campania: mille tesori da scoprire

    Campania: mille tesori da scoprire

    Il desiderio di partire nonostante le 1000 restrizioni nel periodo di Natale ‘21, la paura di questa pandemia sta colpendo tutta Italia...

    Diari di viaggio
    prospettive napoletane

    Prospettive napoletane

    Descrivere Napoli per me che ci sono nato e dove ho vissuto quasi metà della mia vita è un pochino complicato, non tanto per l’impegno...

    Diari di viaggio
    4 giorni tra napoli e la costiera a settembre

    4 giorni tra Napoli e la costiera a settembre

    Finalmente è arrivato il tempo delle nostre ferie annuali, anche se abbiamo pochi giorni a disposizione, nella testa ho un solo pensiero,...

    Diari di viaggio
    le murge settembrine

    Le Murge settembrine

    La scelta di restare anche quest'anno in Italia è nata in primavera dopo l'allentamento delle restrizioni per la pandemia, visto che non...

    Diari di viaggio
    fine settimana straordinario napoli-pompei

    Fine settimana straordinario Napoli-Pompei

    Io e mia suocera abbiamo deciso di visitare la città partenopea da venerdì a domenica circa un mesetto fa; mi sono subito messa alla...