USA West Coast: avventure (e disavventure) del nostro primo on the road

Tour classico della West Coast fra Los Angeles, Las Vegas, San Francisco e i grandi parchi di California, Arizona, Utah e Nevada

  • di Isa&Titti
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Ci giravamo intorno da un anno ma vuoi per un motivo, vuoi per un altro, rimandavamo sempre. La "brutta bestia" che appena 6 mesi dopo il nostro rientro si sarebbe portata via mia madre purtroppo era un validissimo deterrente. "E se prenotiamo e poi le sue condizioni peggiorano? E se…" Al diavolo. Proprio mia madre dovrebbe insegnarmi che si vive una volta sola. Ad inizio dicembre prenotiamo il volo ed è fatta. Ora o mai più, non senza aver però stipulato un'assicurazione annullamento pronta a coprirci contro tutti gli accidenti possibili e immaginabili.

Essendo la nostra prima volta negli States, abbiamo scelto di iniziare con il classico tour della West Coast, toccando le città principali Los Angeles, Las Vegas e San Francisco e i grandi parchi di California, Arizona, Utah e Nevada. Per mesi abbiamo sfogliato i cataloghi dei tour operator per avere un’idea generale di “cosa” vedere, poi ci siamo affidati alle varie guide cartacee e online, ai forum e ai consigli di qualche amico che aveva già fatto viaggi simili. Alla fine ne è risultato l’itinerario che andremo a raccontarvi, un tour on the road di 3 settimane organizzato in totale autonomia toccando le seguenti tappe: Los Angeles – Joshua Tree – Grand Canyon – Page (Glen Canyon – Horseshoe Bend – Antelope Canyon) – Monument Valley – Moab (Canyonlands – Dead Horse Point – Arches) – Capitol Reef – Grand Staircase-Escalante – Bryce Canyon – Zion – Las Vegas – Death Valley – Bodie – Mono Lake – Yosemite – San Francisco – Pacific Coast – Sequoia & Kings Canyon – Los Angeles

E così dopo mesi di pianificazioni, ricerche e sogni ad occhi aperti, finalmente ci siamo!

2 agosto: Venezia – Los Angeles

La sveglia ci tira giù dal letto alle 3 di notte (e chi ha dormito?). Veloci ci prepariamo, carichiamo in auto i bagagli e… la zip della mia valigia si rompe. Nooo! È l'unica valigia che ho di queste dimensioni! Mica posso andare in prestito a casa dei miei a quest’ora! Ma no dài aspetta, non è rotta, forse la zip è solo uscita dalla corsia. Ecco, riapro, richiudo… OK, è a posto (fiu…). Tiziano prima di salire in macchina controlla che l'impianto di irrigazione sia impostato per partire in automatico. Funziona, a posto anche questo (sicuro Tiziano?).

E si parte in direzione Venezia. Il nostro volo VCE-FCO-LAX parte in orario, bene. Alla nostra prima esperienza di "turismo fai-da-te" abbiamo acquistato voli Alitalia con scali a Roma non proprio lunghissimi, nulla sapendo dei ritardi cronici di Alitalia e della loro straordinaria capacità di seminare i bagagli in giro per il mondo (e a Fiumicino in testa). L'accoppiata Alitalia-Fiumicino non prometteva nulla di buono, insomma, e io da mesi avevo l'incubo di perdere le coincidenze o peggio ancora le valigie! Ma per fortuna questo non sembra il caso, ci imbarchiamo in orario e partiamo. Ah sì? Passa un quarto d'ora, passa mezz'ora, tre quarti d'ora…Qualche passeggero inizia ad agitarsi e chiede informazioni allo stewart

  • 101299 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. ELENAMAX
    , 26/1/2018 10:40
    Complimenti per il diario di viaggio, sia questo, sia il diario più recente. Non mi sono annoiata a leggerlo, anzi mi sembrava di immedesimarmi nel viaggio da quanto era scritto bene, non avrei mai smesso!
    Sarebbe bellissimo se scrivessi un diario "bis" per raccontare le cose che hai tralasciato ma che sono sicura sarebbero utili! Mi hanno fatto sorridere le vostre "disavventure", prenderò spunto sicuramente dalla vostra tratta e dalle vostre tappe! Complimentissimi ancora
  2. Isa&Titti
    , 23/6/2016 14:45
    Grazie mille! Sapessi quante cose abbiamo dovuto tralasciare!
  3. 3santafe
    , 12/6/2016 17:28
    Complimenti bellissimo viaggio,vi invidio,e per la pazienza di aver scritto così tanto.

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social