UGANDA, sorprendentemente meravigliosa

Giovedì 25/10/2007 KAMPALA Alle ore 8.30 decolliamo da Dubai, destinazione Entebbe, Uganda. Il volo prevede uno scalo ad Addis Abeba di circa un’ora, senza però scendere dall’aeromobile. Totale del volo, inclusa la sosta, meno di 7 ore. L’aeroporto internazionale di ...

  • di csanti
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 
Annunci Google

Giovedì 25/10/2007 KAMPALA Alle ore 8.30 decolliamo da Dubai, destinazione Entebbe, Uganda. Il volo prevede uno scalo ad Addis Abeba di circa un’ora, senza però scendere dall’aeromobile. Totale del volo, inclusa la sosta, meno di 7 ore.

L’aeroporto internazionale di Entebbe sembra una stazione di pullman, è piccolo ma essenziale.

Muovendo i primi passi in terra d’Africa ho il seguente pensiero: sono arrivata, ma quando ci tornerò? L’incaricato dell’agenzia con cui abbiamo prenotato il tour ci aspetta fuori. Ci accompagna a Kampala, la capitale (circa 1 ora di auto) alla sede del tour operator dove conosciamo il ns. Contatto italiano che vive oramai da 3 anni in questo paese e che ci fornisce gli ultimi dettagli circa il viaggio che andremo a fare.

Ci trasferiamo all’hotel Humura dove facciamo la conoscenza con i ns. Futuri compagni di viaggio.

Siamo un totale di 6 italiani, divisi in due gruppetti da 3 su due jeep diverse.

La cena, consumata in hotel, sarà lentissima. La pacatezza africana ci sfinisce. Aspettiamo una vita e siamo gli unici ospiti del ristorante.

Venerdì 26/10/2007 LAGO BUNYONYI Partenza di buon’ora, verso le 7.00.

Usciamo da Kampala senza non poche difficoltà. Il traffico è caotico e non c’è nessuna disciplina.

Biciclette e motorini si accalcano sulla strada e le macchine fanno lo slalom, buttandosi con audacia nel marasma per riuscire a muoversi solo di qualche metro. Schivando anche tutti i milioni di pedoni.

Finalmente allontanandoci dalla città il traffico si calma ed iniziamo ad ammirare il paesaggio intorno a noi. Premetto che Kampala si trova a 1200 metri di altitudine.

La vegetazione è lussureggiante di un verde intenso, e il panorama intorno a noi è collinare. Soprattutto si notano distese infinite di piantagioni di banane. Il tutto condito dalla vita quotidiana della popolazione che inizia a distinguersi per i sorrisi smaglianti ed i saluti al ns. Passaggio.

La prima tappa è il punto in cui passa l’Equatore, dove scendiamo per alcune foto.

Successivamente ci fermiamo di nuovo perché lungo la strada troviamo dei bellissimi banchi di frutta e verdura, che sembrano quasi delle opere d’arte . Siamo subito contorniati dai bambini che curiosi, ma mai invadenti, ci avvicinano. Ci tocchiamo, li accarezzo, si fanno fotografare. Ad una bambina con i capelli (perché di solito sono sempre rasati) regalo delle mollettine colorate. I sorrisi che regalano, hanno un valore inestimabile. Vorresti abbracciarli uno per uno e portarli via con te... Pranziamoa Mbarara in un ristorante mentre fuori si scatena il diluvio.

La strada continua a salire.

Arriviamo a Kabale dove visitiamo il museo dedicato alla popolazione Bakiga che ne illustra lo stile di vita.

Verso le 17.00 raggiungiamo il ns. Lodge, dopo aver percorso una strada completamente dissestata dalle enormi voragini scavate dall’acqua.

I cottages si trovano sopra una collina da cui si domina il Lago Bunyonyi Rimaniamo tutti estasiati dallo spettacolo che si apre di fronte a noi, sembra di ammirare una cartolina.

La superficie del lago è punteggiata da tanti isolotti pieni di vegetazione che sembrano essere stati gettati casualmente come tante biglie, ma che alla fine si sono disposti creando un’incredibile armonia.

L’atmosfera è particolare e nonostante l’aria pungente rimaniamo ad ammirare il panorama fino a che il sole non sparisce dietro le montagne. Siamo a ben 2200 metri e la temperatura è di 19 gradi (10 gradi in meno rispetto ad oggi) Cena presso l’Arcadia dove ci raggiunge il 7’partecipante al tour appena arrivato dal Rwanda dove poche ore prima aveva visto i gorilla

Annunci Google
  • 2997 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social