Turchia on the road ad agosto 2012

Consigli pratici per un viaggio in Turchia

  • di daniluca
    pubblicato il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Premessa: andare in Turchia non era previsto, è stata a onor del vero una scelta più per budget che per cuore. Alla fine, in realtà non abbiamo speso meno che in Grecia o Spagna. Ci sono ancora luoghi in cui mangiare o bere costa meno rispetto al resto del bacino mediterraneo, ma non si spende certo molto di meno. In Turchia abbiamo sperimentato un nuovo modo di viaggiare on the road ossia prenotati prima notte e ultime; nel corso della vacanza ci siamo spostati con un’idea di itinerario e scegliendo luogo per luogo il paese in cui dormire e l’alloggio trovato. Se all’inizio temo che ci avremmo messo tantissimo tempo, alla fine devo dire che ci siamo divertiti! Anche se in alcuni luoghi come Kas o Datca abbiamo faticato un po’! Non essendoci un mare particolarmente allettante abbiamo fatto diverse escursioni ci siamo avventurati per paesini e improvvisato, vivendo la vacanza in maniera più piena. Abituati alla bellezza immediata e prorompente della vicina Grecia il primo impatto con la Turchia devo dire non è stato semplice. Erroneamente ed inspiegabilmente per diverso tempo ci siamo ostinati a fare paragoni con la Grecia non so perché, e tutte le volte il paesaggio di fronte a noi ne usciva sconfitto. Solo dopo molto tempo ci siamo resi conto che sono due paesi completamente diversi e che era sbagliato cercare la Grecia, seppur vicina, nella Turchia. Razionalizzando, a distanza di tempo, devo dire che la Turchia ci ha dato molto in termini di “tecnica di viaggio”, nel senso che abbiamo imparato che muovendosi giorno per giorno è semplicemente fantastico, ci si imbatte in luoghi e persone per caso... è bellissimo! Quindi ci sentiamo cresciuti da questo punto di vista. Non sarei sincera però se non dicessi che i paesaggi ci hanno un po’ deluso. Le spiagge ed il mare non sono molto belli, e tanti siti sono iper sfruttati. Inoltre in oltre 3000 km fatti il paesaggio non è stato molto vario. Il mar Nero poi l’abbiamo trovato veramente triste!!! Molto suggestiva invece la Cappadocia e deliziosa Istanbul, anche se io non ne sono stata travolta. Siamo stati invece travolti dalle persone, cordiali e gentili. Per quel che riguarda il cibo devo dire di aver trovato molte somiglianze con la cucina greca, quindi buono.

L’itinerario percorso è stato il seguente: Bodrum – penisola di Datca – Kas – Fethye – Antalya – Konya – Cappadocia – Amasra – Safranbolu – Istanbul

Volo: abbiamo volato da Venezia su Istanbul e poi con volo interno su Bodrum per la sola andata (220€ in due andata e ritorno in agosto, volo prenotato a gennaio). Volo Italia Turchia: air one, non ci siamo trovati bene, hanno cambiato il ns volo 3 volte, una delle quali è stato cancellato. Volo interno: pegasus Airlines, davvero ottima compagnia low cost, mille volte meglio della ryan. Si può anche fare il check in in aeroporto gratuitamente ed il bagaglio a mano può pesare fino a 10 kg.

Alloggi: abbiamo alloggiato in alberghi di media categoria, fatta eccezione per alcune pensioni davvero semplice ma ottime. Tutte le sistemazioni scelte sono state con parcheggio gratuito.

Auto: abbiamo prenotato l’auto con economycarentals, devo dire che se tornassi indietro opterei o per la alamo, ottima compagnia noleggiata in passato o mi affiderei ad un rental locale. Nel caso in cui infatti si prenoti molto tempo prima e sia necessario apportare modifiche il risparmio del noleggio si perde, ed anzi si arriva a spendere molto di più rispetto ad altre compagnie.

Clima: clima ottimo per un tour in quanto non è mai troppo caldo, eccezion fatta che per antalya

  • 11467 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social