A zonzo con gli scompiscè in Truchia

Viaggio in autobus dei 2 scompiscè alla scoperta della turchia dai minareti di Istanbul,alla camini di fata della Capaddocia, il mare turchese e le rovine antiche ma importanti di Efeso.

  • di Spanty80
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Siamo pronti per un'altra avventura...non in capo al mondo ma in una nazione abbastanza vicina, seppur differente per religione e cultura: la Turchia. Io e Giovanni scegliamo la meta in maniera condivisa, purtroppo come al solito, dopo la decisione presa insieme, le strade della preparazione del viaggio si dividono. Io mi butto nella lettura della guida ed in internet per studiare il percorso, le tappe, trovare i biglietti aerei migliori, Giovanni.....beh....lui si fa per un po' sballottare dalle opinioni della gente! Prima di partire abbiamo capito che esistono 2 grandi partiti: quelli che ci sono già stati e ne sono entusiasti ( Giovanni tira sospiri di sollievo...ed io continuo a ripetere che sarà fantastico) e quelli che, non essendoci mai stati, sono scettici e titubanti ( Giovanni si preoccupa....ed io mi chiedo come qualcuno possa giudicare qualcosa che non ha mai visto ne provato).

Quest'anno molti italiani sono stati in Turchia e sono contenta perché vuol dire che non sempre vincono quegli stupidi pregiudizi...chissà se un giorno riusciremo a sbarazzarcene davvero...

Adesso che siamo tornati possiamo affermare che la Turchia è veramente un paese meraviglioso, sicuro, ospitale, affascinante...andateci tutti, a dispetto delle facce storte che potrebbero fare i vostri conoscenti quando ne parlerete!ma ora...partiamo con l'avventura.

Metterò i costi in euro quindi saranno un po' più approssimativi, ma è giusto per avere un'idea.

Volo Lufthansa 616 euro con assicurazione per 2 persone, prenotato con expedia perché scontato ( il volo blue-express non era ancora attivo su Milano), purtroppo con scalo, ma gli orari non erano male. Arrivati all'Ataturk airport di Istanbul verso le 15.00 ci chiamano all'altoparlante perché è già arrivato il ragazzo a prenderci per portarci all'aeroporto: che efficienza svizzera....secondo me lo scompiscè si sta già tranquillizzando!!

Il transfert dall'aeroporto è incluso nel prezzo delle nostre 3 notti a Istanbul ed è stato molto comodo, molti degli hotel lo includono nei pacchetti se si prenota prima o si fanno almeno 3-4 notti, conviene sempre guardare nei siti degli hotel. Noi abbiamo scelto l'HOTEL TASHKONAK (Kukuk ayasofya cad Tomurcuk sok n° 5 34400 Sultanahmet www.hoteltashkonak.com, a 2 passi dalla moschea blu),220 euro per 3 notti e nel pacchetto, oltre il trasferimento, avevamo una cena sulla terrazza e un cesto di frutta. Ci accolgono subito ottimamente i ragazzi della reception, simpaticissimi, mentre uno degli altri addetti parla qualche parola d'italiano e si ferma a parlare con noi durante i giorni di permanenza. La camera non è grandissima ma molto carina, pulita, con aria condizionata ( direi abbastanza importante ad agosto....) e una porta che da su un piccolo terrazzino. Soddisfatta della scelta ringrazio turisti per caso che hanno citato quest'hotel in un racconto sulla Turchia!

Siamo già pronti a partire perché abbiamo 2 missioni: biglietti dell'autobus per la Cappadocia, nostra seconda tappa e cambio soldi. Cavolo....mi ero dimentica un dettaglio importante....l'agitazione dello scompiscè deriva anche dal fatto che quest'anno abbiamo scelto di spostarci con i mezzi locali, soluzione molto diffusa in Turchia, ma per lui rinunciare alla macchina è stato un duro colpo...credo si immaginasse noi 2 tra galline e maiali su una corriera scassata!! Qualche corriera non proprio nuovissima è capitata ma niente animali.....e gli autobus di lunga percorrenza sono veramente comodi, con lo steward che ti porta da bere e mangiare e la TV e videogame sullo schienale, così ognuno può usarla come vuole con le cuffiette. Uniche pecche: non ci sono i bagni quindi bisogna per forza scendere e approfittare di quelli nelle aree sosta, generalmente puliti ma quasi sempre a pagamento ( mai più di una lira turca ), autisti e steward parlano pochissimo inglese quindi gli annunci sui tempi di sosta risultano a noi incomprensibili...e bisogna sempre richiedere intendendosi a gesti

  • 12647 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social