Sudafrica fai da te..

Questo racconto vuole essere un omaggio a tutti i tpc; grazie ai vostri racconti, ai consigli ed agli “sconsigli” siamo riusciti ad organizzare il nostro viaggio in totale autonomia e pertanto abbiamo pensato di ricambiare condividendo la ns. Esperienza. Partiamo ...

  • di cali-mero
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Questo racconto vuole essere un omaggio a tutti i tpc; grazie ai vostri racconti, ai consigli ed agli “sconsigli” siamo riusciti ad organizzare il nostro viaggio in totale autonomia e pertanto abbiamo pensato di ricambiare condividendo la ns. Esperienza. Partiamo innanzitutto dalla scelta della destinazione: dopo l’estate 2008 passata nell’ovest degli Usa abbiamo iniziato a ragionare su quale potesse essere la meta dell’estate 2009 e considerata la passione della mia fidanzata per gli animali iniziamo a guardare all’Africa. L’illuminazione arriva con un articolo nel quale si racconta del passaggio delle balene al largo del Capo di Buona Speranza, mai avremmo pensato di poter vedere le balene in Africa e fatte altre ricerche decidiamo che il Sud Africa ha tutto quello che serve per rendere una vacanza indimenticabile. Inoltre il momento sembra ideale: c’è fermento in attesa dei mondiali di calcio, ma i prezzi appaiono ancora abbordabili. A questo punto però dobbiamo risolvere due problemi non da poco: è fattibile un fly and drive in totale autonomia?, e soprattutto quale è il reale livello di sicurezza/insicurezza del paese? Fatte diverse ricerche via internet, letti i racconti degli altri tpc e consultato il sito del Ministero degli Esteri, ci convinciamo che il viaggio è fattibile adottando qualche cautela e così iniziamo a stilare un primo itinerario di massima per le ns. Tre settimane. La prima fase riguarda la ricerca del volo, le tariffe sono abbastanza elevate (700-900 euro a persona) ed a volte i percorsi anche molto tortuosi e lunghi quando finalmente ci imbattiamo in un’offerta della British Airways che offre il volo Bologna – Johannesburg – Bologna a 380 euro a persona tasse incluse, un attimo per pensarci (bisogna cambiare aeroporto a Londra, si arriva a Gatwick e si riparte da Heathrow), ma l’offerta è veramente allettante ed il volo è acquistato. Successivamente verifichiamo la disponibilità nei rest camps del parco Kruger e ci rendiamo conto che per fine agosto è tutto pieno; decidiamo allora di “capovolgere” l’itinerario partendo da Cape Town e sempre tramite il sito della British, ha una compagnia sussidiaria che vola in Sud Africa, compriamo per ca 50 euro a persona il volo Johannesburg - Città del Capo. Dopo l’acquisto dei voli prenotiamo le auto, le sistemazioni nei parchi, nella riserva privata e le prime tre notti a Città del Capo; inoltre, come nostra abitudine, provvediamo a stipulare un’assicurazione sanitaria ed anche in questa occasione ci rivolgiamo all’Insurance Bookers (www.Insurancebooker.Com), una compagnia sussidiaria del colosso Aig che per 89 euro in due ci offre il miglior rapporto tra premio pagato e coperture assicurate (massimale per spese mediche di 3 mln di euro con inclusa copertura per eventuale annullamento del viaggio). Provvedo anche a farmi rilasciare la patente internazionale (ca 30 euro il costo alla motorizzazione e la si ottiene in un paio di settimane) in quanto non era ben chiaro se fosse o meno necessaria. Ormai non ci resta che attendere il giorno della partenza.

23 Agosto 2009: Il fatidico giorno è finalmente arrivato, sveglia abbastanza tranquilla, tanto il volo è alle 12, ultimi controlli ai documenti ed alle valigie e ci dirigiamo alla volta dell’aeroporto di Bologna. Abbiamo fatto il check-in on-line e pertanto consegniamo direttamente i bagagli ed attendiamo la nostra partenza. Volo puntuale, arrivo a Londra con cambio di aeroporto (navetta National Express, costo ca 22 euro a persona, durata 1 ora) ed alle 19.05, in perfetto orario, si parte per Johannesburg. La classe economica non è il massimo, ma siamo riusciti a scegliere dei posti abbastanza comodi e pertanto il volo non risulta particolarmente pesante

  • 10602 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social