Viva il cambio automatico

Viaggio on the road attraverso alcuni dei più belli parchi naturali del west.

  • di lugeta
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Italia-Monaco-San Francisco

Oggi grandi preparativi. Le valigie dovrebbero essere già pronte in teoria..in pratica ci sono le 1000 cose dell'ultimo minuto. Partenza da casa alle 9.45 arriviamo all'aeroporto di Verona quasi troppo presto. Ci rassegniamo mangiando un buon panino con il salame..così per non perdere l'abitudine. Saliamo finalmente in aereo e ci danno una piccola merendina: biscotti, acqua e..panino con il salame (noooooooooo..ancora no!!!) Cambio di aereo a monaco e poi12 ore di volo. Proverebbero chiunque! Almeno ci sono tanti film per passare un po' il tempo. Finalmente arriviamo a San Francisco. Viaggiamo verso il centro città con la Bart eppoi esperienza nuova, prendiamo un taxi. A piedi sarebbe stato troppo nemmeno Messner ce l'avrebbe fatta! Buonanotte

San Francisco Venerdì 20/02

Oggi giornata iniziata, come sempre grazie al fuso orario, molto presto. Alle 6 telefonata a casa con voip,tutti felici. Alle 7 siamo già a fare colazione, prima delle 8 facciamo la spesa. Dobbiamo comprare i biglietti per i 3gg in cui staremo a S. Francisco, fermiamo la prima ragazza che passa e chiediamo info..lei mitica tira fuori il suo i-phone(ogni americano degno del suo nome ne ha uno)e ci fa vedere in un' attimo dove siamo e il tragitto x arrivare all' holiday inn dove vendono questi ticket. Arriviamo poi a china town prima che i negozi siano aperti. Poco male, aspettiamo e spendiamo i primi dollari. Il quartiere è davvero carino, i negozi non mancano, e nemmeno gli odori forti. Intanto ci siamo già fatti un giro con il cable car, che alla mattina è quasi deserto. Giungiamo poi al mare, e visitiamo i vari moli, tra cui uno con varie navi museo. Pranziamo con zuppa di granchio e insalata al pier 39. Per smaltire il tutto ci noleggiamo 2 bici e facciamo il giro lungo il mare, che ci porta poi sul golden gate ed infine a Sausalito. Qui andiamo a vedere le case galleggianti, che ospitano per lo più artisti. Il giro è molto carino! Ritorno in battello e via a vedere i tornanti di Lombard Str. Per la cena ci buttiamo in un locale che fa hamburger. Comunque ordinare non è facile, le varianti sono quasi infinite. Infatti ordiniamo per sbaglio patatine all'aglio..una testa d'aglio. Cable car e poi albergo. Solo le 19 ma siamo distrutti.

San Francisco Sabato 21/02

La sveglia suona all'alba(in realtà la sveglia non esiste ma siamo ancora vittime del jet leg). Il giro della città inizia subito con qualcosa di miracoloso..un uomo su una sedia a rotelle non riesce a risalire sul marciapiede e così scende dalla carrozzina e camminando se la spinge!Sarà per questo che questa città prende il nome da un santo?? Comunque partiamo alla volta dell'accademia delle scienze. L'accademia è bellissima. All'interno c'è un planetario con uno spettacolo stupendo. Non si può non pensare al creatore e alle cose che ha fatto. Bellissimi anche gli acquari e la serra tropicale con stupende farfalle. Una breve visita al museo difronte all'accademia. Purtroppo la super mostra su tutankamon è a numero chiuso,gratis ma a numero chiuso(ecco che cos'era tutta quella coda che abbiamo visto stamattina!). Piccolo giro anche al Japanise Tea Garden. Carino. Tornati in città un pochino di shopping e via a mangiare il granchio al porto. Buono anzi buonissimo ed economico. Purtroppo oggi siamo sempre in ritardo e così arriviamo 10 minuti dopo la chiusura all'ufficio turistico e 8 dopo la chiusura di starbucks. Cable car,spesa notturna in un market 24 ore, e nanna.

San Francisco, Fresno Domenica 22/02

La giornata inizia all'insegna della pioggia. Comunque prepariamo le valige, facciamo colazione e andiamo in sala. La sala da fuori è carina,molto semplice. Dentro invece è carina lo stesso ma è veramente tipica americana..moquette ovunque. I fratelli ci accolgono benissimo. Si sono già prenotati per venire da noi, speriamo non siano di origine cilena... Con grande fatica e sotto la pioggia con i bagagli, arriviamo al noleggio per scoprire che la macchina è a pochi metri del nostro albergo (Doh!). Presa la macchina lasciamo la città avvolti dalla nebbia e dalla pioggia torrenziale. In compenso la macchina non è la economy, ma la confort, ovvero una berlina dodge nera e semi nuova. Per i bagagli non ci sono proprio problemi. Il cambio automatico è una gran cosa. E con il cruise control la macchina va praticamente da sola! Verso Fresno vediamo a non più di 100 metri, e le colline sono carine e molto verdi. Prendiamo un motel per la notte e poi andiamo a mangiare nel classico fast food, questa volta messicano. Alle 8 Lidia crolla, io crollerei ma ho mangiato troppo e troppo piccante. Devo ripiegare sul basket in TV.

Fresno, Death Valley Lunedì 22/02

Facciamo abbondante colazione al Mc che comprende uova, pancake, panino vuoto, e ovviamente un hamburger. Purtroppo la tappa per vedere le sequoie salta per il brutto tempo

  • 8999 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social