5 giorni a New York

Km e km a piedi per visitare la Grande Mela...ed è davvero grande!!! In 5 giorni riusciamo solo ad intravvedere questa caotica metropoli...

  • di Pilusoro
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

E finalmente dopo 3 anni di tentativi, riusciamo a partire per New York. A dire il vero avremmo dovuto andarci nel 2011, ma American Airlines ha fatto un'offerta da prendere al volo! Atterriamo al JFK alle 14 e dopo i vari controlli di sicurezza, più veloci del previsto, prendiamo lo Shuttle per il centro (28$ a/r, che ci lascerà davanti all'albergo). Stanche del viaggio e del fuso ci buttiamo comunque nel caos della Grande Mela e andiamo subito a Times Square! L'albergo, il Pennsylvania, si trova in faccia al Madison Square Garden, a 10 minuti a piedi da Times Square e dall'Empire State Building. Ottimo rapporto qualità/prezzo/location...super consigliato! Prendiamo la metro (carichiamo la Metro Card, non la useremo tanto, ma alla sera, quando i piedi fanno male, fa molto comodo) e ci dirigiamo a lower Manhattan. Decidiamo di prendere il traghetto gratuito che parte per Staten Island ogni 20/30 minuti. È quasi vuoto e ci godiamo lo skyline e naturalmente la Statua della Libertà! A Staten Island scendiamo, passeggiamo per goderci il panorama, con Manhattan in lontananza, facciamo colazione e ritorniamo. Ci dirigiamo verso Battery Park e vediamo la coda infinita di chi aspetta per imbarcarsi per andare a visitare la Statua della Libertà. Se posso dare un consiglio, scegliete i traghetti gratuiti, dato che non si può salire sulla corona (controllate in internet e troverete le date disponibili, ma sono molto rare), non credo ne valga la pena spendere soldi e ore in coda (da tener conto che si aspetta all'esterno, quindi in caso di brutto tempo o freddo...). Ci incamminiamo sulla Broadway e raggiungiamo Wall Street (dato che era sabato era tutto tranquillo, senza nessun business man stressato). Ci spostiamo verso ground zero, la zona delle torri gemelle. Non si vede un gran che, ci sono naturalmente i lavori per la costruzione delle nuovi torri, quindi ci si trova uno spazio libero, immenso transennato, con camion che entrano ed escono. Risulta veramente difficile minimamente immagine cosa sia successo 9 anni fa, con grattacieli così vicini...Dopo le riflessioni riguardanti l'11/09 passiamo subito alle cose futili (che servono anche) e ci buttiamo nel centro commerciale Century 21st! Luogo di culto dello shopping di marca a prezzi bassissimi! Dopo l'acquisto di 2 borse, un paio di occhiali ci dirigiamo verso il City Hall e si comincia la camminata sul ponte di Brooklin. Fate molta attenzione, ci sono due corsie, una per i pedoni e una per i ciclisti...e i ciclisti non sono molto gentili, o ti sposti o ti sposti. Suonano i loro campanellini come dei pazzi furiosi e alcuni insultano pure...Finito il ponte dirigetevi verso l'Empire State Fulton Park a Broklin (sulla sinistra) e vi godrete il ponte con lo skyline in sottofondo, oltre al Manhattan Bridge a fianco. Nel parco abbiamo visto almeno 7 coppie di sposini a fare le foto di rito con parenti e damigelle! Dopo aver mangiato un hamburger a Brooklin torniamo a Manhattan e cerchiamo il TKTS a South Street Seaport per trovare i biglietti di Broadway scontati. E siamo fortunatissime, il Fantasma dell'Opera al 40%. Di corsa in albergo a cambiarci e alla sera ci godiamo ogni singolo minuto di questo fantastico musical al Majestic Theater (troverete un TKTS anche a Times Square). Il giorno dopo ci dedichiamo a Central Manhattan, saliamo sul Rockefeller Center. Inutile dire che il panorama è spettacolare. I grattacieli sono tantissimi, ovunque guardi trovi una punta scintillante, central park è un'immensa macchia verde...scattiamo centinaia e centinaia di foto. Sorpresa delle sorprese la pista di pattinaggio è già aperta ed io ne approfitto per pattinare...che emozione!! Tolti i pattini ci dirigiamo verso Columbus Circle per cercare il famosissimo Whoole food Market dove acquisteremo il pranzo (sushi, clam chowder, buffet di paste ed insalate e tanto altro ancora) sicuramente non a buon mercato ma buonissimo. Tutto messo in contenitori di cartone riciclato, ben chiusi, posate alla mano e ci dirigiamo a Central Park per mangiare. Nei giorni successivi visitiamo a destra e sinistra, sud e nord Manhattan: la 5th Avenue, (negozi, boutique), la Cattedrale cattolica tra i grattacili, il palazzo di vetro dell'Onu, Chinatown (pranzo di rito), little Italy (solo qualche ristorantino), Union Square (negozio Filenes Basement dove dal 4° piano si fanno delle bellissime foto di Union Square), Flatiron Building (bellissimo), Grand Central, Museo di storia naturale (in 3 ore abbiamo visto una minimissima parte ma è spettacolare per come è fatto bene),...Di notte vi consigliamo di salire sull'Empire State Building (si può acquistare il biglietto online per evitare le code), il panorama è letteralmente mozzafiato, non vorrete più scendere! Luci e lucine vi rapiranno...Per chi ama lo Shopping consiglio il Woodbury Common Outlets (bus dagli alberghi andata e ritorno 40$ - viaggio ca. 1 ora), con ben 220 negozi! New York è una di quelle città che bisogna vedere almeno una volta nella vita. Preparatevi a camminare tantissimo e ad intravvederla, è talmente grande che bisognerà di sicuro andarci almeno un'altra volta ;-) Buon viaggio a tutti!!!

  • 48406 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social