New York: la Grande Mela dove è sempre bello ritornare

Seconda volta a New York. Viaggo organizzato in autonomia.
 
Partenza il: 30/03/2019
Ritorno il: 07/04/2019
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

che si rivede volentieri. Da non perdere la “galleria dei sussurri”: per trovarla seguite le indicazioni per la zona ristoranti e cercate l’Oyster bar. Se una persona si mette in un angolo e sussurra qualcosa rivolgendosi contro la parete la persona all’angolo opposto, sempre nella stessa posizione, percepirà le parole distintamente come se avesse l’altro accanto!! Molto carino da provare! Cena vicino all’albergo da Hill Murray Dinner con ottima bistecca (una porzione per due è più che sufficiente).

Sabato 6 Aprile : il nostro ultimo giorno inizia dal Flatiron Building, il cosiddetto palazzo a forma di ferro da stiro. Subito dopo il Chrysler Building (meglio visitarlo dal lunedì al venerdì perché purtroppo la sontuosa hall al sabato è chiusa). Subito dopo una delle cose “proibite” che tutti i turisti fanno : prendendo la linea 6 verso Brooklyn e non scendendo al capolinea, come invece si dovrebbe fare, è possibile vedere la stazione City Hall dismessa. Il convoglio va comunque veloce e fuori è tutto buio per cui non è proprio semplicissimo vedere qualcosa. All’ora di pranzo andiamo a Williamsburg per il Williamsburg Flea Market, mercatino delle pulci e dell’abbigliamento vintage. Carina l’atmosfera, ma nulla di particolare. Pranziamo da Fette Sau, locale famoso per la carne. Si mangia su tavoloni di legno, parecchio frequentato da americani. Tornati sulla quinta strada visitiamo la New York Public Library immensa e gratuita.

Purtroppo la nostra vacanza è terminata. Volo da Jfk alle 22.20 con arrivo a Milano Malpensa domenica alle 12.15.

Alcune informazioni utili:

Clima: molto variabile in questo periodo, occorre portare abbigliamento di vario tipo. Abbiamo trovato freddissimo i primi giorni, con un forte vento che ci ha fatto rimpiangere di aver lasciato a casa cappello e guanti e molto più caldo l’ultimo giorno.

Orario: – 6 ore rispetto all’Italia

Telefono: a NY c’è il wi fi gratuito in molti posti (metropolitana, alcuni bus, parchi, negozi, librerie etc), tuttavia noi abbiamo preferito optare per avere sempre una connessione e dopo aver verificato, la poca convenienza del nostro gestore (wind) negli Usa, abbiamo preso una sim su Amazon : MOST SIM – T-Mobile USA SIM Card , che ci ha consentito di avere un’ottima linea dati in 4g in ogni angolo. Funziona su telefoni abbastanza recenti ( es. Huawei P9) ed è possibile poi, utilizzare il telefono come Hot Spot, collegando altri smartphone o tablet. Le telefonate internazionali, non sono comprese, ma abbiamo sempre utilizzato Skype con ottima qualità delle chiamate. Il prezzo è in base alla durata. Ad esempio per 10 giorni 30 euro. Ottimo anche il servizio di assistenza, che risponde alle mail dopo poche ore. Siamo rimasti veramente soddisfatti. Tenere presente che anche in aeroporto, ci sono dei distributori automatici che vendono sim ad uso turista.

Elettricità: serve un adattatore con due lamelle piatte

Costi: New York non è una città economica. Se non fa troppo freddo per pranzare si possono utilizzare i camioncini che si trovano un pò ovunque che fanno diverse cose. Altra soluzione sono i posti dove si paga a peso (Etc, Whole Foods Market) o i ristoranti di cucina orientale.

Applicazioni: avevamo scaricato alcune applicazioni per muoverci in città come NYC Subway e Citymapper ma abbiamo usato soprattutto Google maps. Utili le già citate Tkts per biglietti scontati dei musical e 9/11 Memorial & Museum.

30 Marzo – 07 Aprile 2019

Costo a persona: 1616 €



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Central Park
    Diari di viaggio
    new york: la grande mela dove è sempre bello ritornare

    New York: la Grande Mela dove è sempre bello ritornare

    che si rivede volentieri. Da non perdere la "galleria dei sussurri": per trovarla seguite le indicazioni per la zona ristoranti e cercate...

    Diari di viaggio
    new york low cost

    New York low cost

    Parlare di low cost a proposito di New York sembra un paradosso, in realtà se si prenota il viaggio con grande anticipo e ci si sa...

    Diari di viaggio
    new york a natale

    New York a Natale

    NEW YORK NEW YORK Decidiamo con mia moglie di tornare di nuovo negli Stati Uniti dopo aver visitato la California. Tocca alla metropoli...

    Diari di viaggio
    da new york a cancun

    Da New York a Cancun

    Ciao a tutti! Leggo sempre i diari, ma questa è la prima volta che scrivo e che organizziamo un viaggio per intero da soli… senza aiuto...

    Diari di viaggio
    new york con lentezza

    New York con lentezza

    New York con lentezza Da molto tempo desideravo visitare New York, ma con i miei ritmi: mi piace prendermela comoda, alzarmi ad un’ora...

    Diari di viaggio
    new york, love at first sight... o quasi

    New York, love at first sight… o quasi

    più conosciute e decantate, come ad esempio, la famosa 5th Strada, che non ha nulla di speciale. Resta il fatto, e credo che, chi ha...

    Diari di viaggio
    nove giorni a new york 2

    Nove giorni a New York 2

    April 2013 – DIARIO DI VIAGGIO A NEW YORK - by Patrizia Decidemmo di andare per la seconda volta a NY una domenica di agosto. Eravamo...

    Diari di viaggio
    spring in new york

    Spring in New York

    Dal momento che ho trovato molto utili le recensioni degli altri utenti per pianificare la vacanza lascio traccia della nostra...

    Diari di viaggio
    la mia grande mela 2

    La mia Grande Mela 2

    Basta poco per trovarsi in Russia, Africa, Cina. Sensazioni ed emozioni in una meta dai tanti stereotipi che però ti lasciano sempre e...

    Diari di viaggio
    il nostro viaggio a stelle e strisce

    Il nostro viaggio a Stelle e Strisce

    il consiglio è Tavern on the Green, ambientazione unica all’interno di un enorme e splendido parco.MERCATINI DI NATALE Non siamo...