America Centrale in Motocicletta

Avventura in sella con una vecchia motocicletta Kawasaki tra i paesi dell'America Latina

  • di farfesio
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 1-2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Parte 1, Citta' del Messico e Citta' Coloniali

Dopo l´esperienza Asiatica dello scorso anno, eccomi di nuovo in America Latina, stavolta Messico e Centro America. Il viaggio e' iniziato gia' 2 settimane prima della partenza, con una bella influenza Messicana che mi sono preso e che per fortuna e' passata in 2-3 giorni: che coincidenza, sembra quasi che la febbre lo sapesse che dovevo andare in Messico e quindi si e' fatta viva fin da subito. Naturalmente nessun allarme e zaino pronto per la partenza. Io ed Alba atterriamo quindi il 30 Settembre a Citta' del Messico (che si trova a 2200 metri di altezza), il mio volo di ritorno e' fissato per l'8 Febbraio 2010. Con 3 cambi di metropolitana ci rechiamo fino in centro per la modica cifra di 2 pesos a testa (circa 10 centesimi di Euro) e andiamo alla ricerca di un posto per dormire. Stranamente lo zaino e' piu' carico rispetto agli altri anni e per la prima volta da quando viaggio ho deciso di comprare una guida (forse sara' la vecchiaia); ma giusto per evitare di finire a dormire negli stessi posti con le masse dei turisti in giro per l'America Latina, evito la famosa bibbia Lonely Planet e, sotto consiglio di Michele, ho comprato una Footprint. La guida si rivela subito utile, l'hotel Juarez suggerito e' pulito ed economico (camera doppia per 200 pesos, circa 10 Euro per tutti e due), a 2 isolati dalla piazza Centrale, meglio conosciuta in Centro America come Zocalo). Da subito giriamo il centro, molto bello, con la Cattedrale, il Palazzo Nazionale, il Tempio Mayor etc. In molti stati dell'America Latina si fa il conto alla rovescia per festeggiare i 200 anni dell'Indipendenza dagli Spagnoli (in Messico sara' nel 2010) e la piazza Centrale e' tutta addobbata. Ma appena dopo mangiato ci buttiamo dritti al nostro obiettivo principale: trovare una moto abbastanza buona da portarmi fino a Panama: e' un po' di mesi che macinavo l'idea di fare un viaggio diverso dagli altri fatti in passato e l'idea di percorrere la Panamericana in moto fino al canale che unisce i 2 oceani mi stuzzicava non poco. Certo che cercare una moto usata appena arrivati nella seconda citta' piu' grande del mondo, credetemi non e' facile: chiediamo informazioni un po' in giro e finiamo nella giungla dei furbi, meccanici e pseudo-concessionari, che vogliono venderti un po' di tutto, e' difficile fidarsi di qualcuno, specie quando sei uno straniero; non sai se la moto e' rubata o mezza scassata. E poi io di motociclette ne capisco ben poco. A quanto pare ci vogliono almeno 2500 Euro per trovare una moto decente, ma e' un po' una lotteria, non sai quello che ti capita e poi non vogliamo spendere troppo con il rischio di prendere un bidone. Inoltre piu' di qualcuno ci allerta di stare attenti nei Paesi del Centro America in quanto non sono molto sicuro, specie El Salvador. Quasi quasi ci convinciamo che sarebbe meglio una macchina, piu' economica, sicura e ci ripara in caso di pioggia. Senza portarla troppo alla lunga, dopo vari giri, telefonate, internet e giornale con gli annunci dell'usato, con Alba gia' stanca e stressata che mi fa pesare ogni mia parola o movimento, il giorno dopo, durante una passeggiata nel quartiere sud di Xochimilco, ecco un tizio che ci carica su una camionetta e ci da un passaggio verso la zona giusta. Chiedendo ad un po' di officine meccaniche entriamo in contatto con Roberto Leon, un signore che vuole vendere la sua moto per 25000 pesos. La andiamo a vedere, e' vecchia e abbastanza scassata, ma ci convinciamo che questa sara' la scelta giusta

  • 24913 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Stefano Giacomini
    , 1/8/2010 20:18
    Complimenti per il viaggio, conosco molto bene quelle zone avendo viaggiato e lavorato in centro e sud america, poi essendo sposato con una ragazza messicana il Messico è la mia seconda patria.
    Vedo inoltre che Cuba dopo diversi anni in cui ci sono stato (2001) non è cambiata per nulla.. anzi.
    ciao

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social