India del Nord: sei pronto a tutto?

Se qualcuno mi chiedesse se vale la pena di visitare l’India, risponderei di si, ma aggiungerei “a patto di essere pronti a tutto....” L’India, in effetti, non è una destinazione semplice da affrontare... Mi chiamo Francesca, ho quasi 30 anni ...

  • di frankgiramondo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 

Se qualcuno mi chiedesse se vale la pena di visitare l’India, risponderei di si, ma aggiungerei “a patto di essere pronti a tutto...” L’India, in effetti, non è una destinazione semplice da affrontare...

Mi chiamo Francesca, ho quasi 30 anni e da poco sono rientrata da un viaggio fatto in India del Nord insieme al mio compagno d’avventura Enrico.

Per me non era il primo viaggio zaino in spalla; ho già avuto la fortuna di visitare tanti altri splendidi paesi in Europa, America del Sud, America del Nord e Africa...Ma devo dire che finora, l’India è stata la destinazione che più’ di tutte mi ha sconvolto e, a volte, anche messo a dura prova.

Il nostro viaggio è stato organizzato in poco tempo. Da qualche mese io ed Enrico siamo entrambi disoccupati per scelta e abbiamo deciso di dedicarci al “vagabonding”( -l’arte di girare il mondo - è un libro di Potts Rolf)...Almeno fino a che non troveremo un lavoro veramente adatto a noi e ... Finché le ns. Finanze ce lo consentiranno... L’idea dell’India del Nord è nata per caso...Abbiamo comprato la Lonely Planet, richiesto il visto, fatto le vaccinazioni ed una buona assicurazione, preparato un itinerario, letto libri ambientati in India, guardato i film di Mira Nair, sentito i racconti di amici che c’erano già stati, prenotato il volo all’ultimo minuto su internet (630 euro A/R con SR da Venezia) e...Con un leggero zaino in spalla e la mente aperta e piena di curiosità, siamo partiti alla volta del subcontinente...Insomma, si può dire che tutto quello che ti consigliano di fare prima di affrontare un viaggio del genere, noi l’avevamo fatto...Peccato però che non sia servito a granché.

Innanzitutto non avevamo valutato bene il periodo: noi siamo partiti l’8 aprile e siamo rientrati il 15 maggio... Sapevamo che era la stagione calda...Ma mai avremmo pensato che avrebbe fatto COSI’ CALDO (quindi occhio ad informarvi bene sul clima delle varie zone prima di partire...). L’itinerario previsto era questo: Delhi, Jaisalmer, Jodhpur, Jaipur, Pushkar, Agra, Gwalior, Orchha, Khajuraho e Varanasi - mentre gli ultimi 10 gg. Li avremmo trascorsi in Nepal-.

Ovviamente, fino a che il caldo e il fisico ce l’hanno permesso, siamo andati avanti, ma, una volta giunti ad Agra, siamo stati costretti a cambiare il nostro programma per cercare rifugio al fresco delle montagne himalayane.

Ma andiamo per ordine.

1)Arriviamo in aeroporto all’1 di notte. Un amico indiano che vive in Italia ci ha fatti venire a prendere da suo nipote di Delhi. Il consiglio è di “farsi aiutare” almeno all’inizio, perché l’impatto con la capitale non è proprio semplice. Noi siamo stati ben felici di trovare un cartello con sopra i ns. Nomi all’uscita dell’aeroporto e di lasciare a lui il compito di prenotare per noi il taxi (330 Rp). Il viaggio fino al quartiere di Paharganj è di 25 min. E noi lo affrontiamo al buio perchè le luci del taxi... Sono fuori uso! Benvenuti in India! Il ns. Amico indiano ha prenotato per noi all’ Hotel R.S. International (1295 Rp), che si trova in una laterale del Main Bazar (hotel nuovo di zecca e super pulito). Appena scesi dal taxi ci colpisce l’odore (il famoso odore dell’India...), la quantità di vacche che gironzolano indisturbate in strada e la gente stesa per terra a dormire...Che sensazioni si provano all’inizio di ogni viaggio! La notte trascorre travagliata...Il continuo via vai della gente, i clacson, le urla dei venditori di te e soprattutto l’eccitazione di non sapere ancora cosa ci aspetta fuori da quella stanza...Ci fanno stare svegli

  • 17321 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. italy-india.gruppozenit.com
    , 18/7/2012 06:23
    L'aspetto climatico NON è MAI da sottovalutare in India...

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social