Cina e Tibet, informazioni tecniche

Pechino, Chengdu, Lhasa, Tsedang, Xi’an, Shanghai

  • di roberto66
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Ciao a tutti, come negli altri precedenti viaggi cercherò di fornire quante più informazioni tecniche possibili in modo che possano tornare utili a chi decidesse di intraprendere un viaggio in Cina e in Tibet. Quest’anno ho fatto un “fai da te a metà”, nel senso che mi sono costruito io il viaggio con le città e i posti da visitare, poi mi sono appoggiato a c.i.t.s. tour operator cinese per i voli interni, i visti per il Tibet, le guide locali e gli hotel. Ottima scelta per professionalità e perché l’impiegata miss. Huang parlava e scriveva in italiano (via mail fornisco i suoi estremi). Tutte le guide parlavano inglese, quindi ci hanno obbligato a rispolverarlo in quanto piuttosto arrugginito e elementare; la cosa non ci è dispiaciuta affatto. Se volete una guida parlante italiano (ne ho viste), allora penso che dovrete cercare in internet un tour operator cinese diverso (o al massimo chiedete a Huang se ne hanno a disposizione), oppure un tour operator italiano. Noi in ogni città avevamo una guida e un autista che ci prelevavano dall’aeroporto e ci seguivano fino alla partenza, tutto perfettamente preciso e funzionante, tutte autovetture monovolume comode e nuove. Tutte le guide erano laureate in lingue. Il mio tour è costato 6910 euro tutto compreso in due, partendo da Torino e ritornando a Torino.

Tour opearator: C.i.t.s.: http://www.cits.net/ portale in inglese; Http://www.viaggioincina.com portale in italiano

Voli: partenza da Torino con Lufthansa il 26 luglio 2012 con arrivo a Pechino via Francoforte il 27 mattina e ritorno il 14 agosto sempre a Torino via Francoforte nella stessa giornata.

Come al solito ho monitorato parecchie compagnie di bandiera, e a marzo i prezzi migliori li aveva Lufthansa (Aeroflot esclusa); l’aspetto negativo è che la tratta da Francoforte a Pechino 8h 50 min , e viceversa da Shanghai a Francoforte 10 h 50 min, è parecchio lunga senza scali, invece con le compagnie degli Emirati Arabi tipo Emirates o Qatar si spezza in due il viaggio. Ho scelto Lufthansa perché volevo provare l’airbus A380; anche emirates lo impiegava sulla tratta per Pechino, ma i biglietti costavano di più e arrivava di sera anziché di mattina. I voli interni li ho fatti con air china, china eastern airlines e Sichuan Airlines, tutte ottime compagnie con aeri nuovi.

Visti (per il nord Italia): www.visaforchina.org/MIL_IT/visainstruction/251094.shtml;

Bisogna andare di persona, al massimo loro rispediscono i passaporti via corriere espresso; è importante avere tutti i documenti richiesti, sono parecchio fiscali.

Serve una foto, i biglietti aerei acquistati, i passaporti con almeno due pagine libere consecutive e in corso di validità, le prenotazioni degli hotel in Cina (importante !), se ci si appoggia a una agenzia cinese bisogna farsi inviare la lettera di invito con gli hotel prenotati. Prima di andare, si può compilare online il modulo, così si evita di compilarlo li. Il visto ha validità di tre mesi a partire dalla data di rilascio.

Io per due passaporti più la restituzione via corriere ho speso 218 euro, ma non avevo tempo per ritornare a Milano da Torino. Se lo restituisce il corriere bisogna lasciare gli estremi della carta di credito al centro visti(non accettano le carte ricaricabili).

Per andare in Tibet, i permessi li ha richiesti il tour operator cinese, così come i viaggi aerei per Lhasa (non è possibile acquistarli dall’Italia).

IMPORTANTE: per entrare in Tibet bisogna essere almeno un gruppo da 5 persone della stessa nazionalità, noi eravamo in due, così c.i.t.s. ci ha aggregati ad un gruppo di altri 4 italiani (almeno questa era la regola per quando siamo andati noi), così siamo stati in gruppo dal 1 al 4 agosto, anche se in hotel differenti

  • 12201 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social