Una settimana di Cina “classica” e 3 giorni ad Hong Kong

Itinerario organizzato in autonomia tra le principali attrattive della Cina - da Pechino a Xi'an, Chengdu, Shanghai ed infine Hong Kong.
 
Partenza il: 03/08/2019
Ritorno il: 14/08/2019
Viaggiatori: 2
Spesa: 3000 €

I giorni da dedicare alla Cina “classica” – Hong Kong esclusa – erano davvero pochi, ma sarebbero stati sufficienti per avere una buona panoramica di Pechino, Xi’an e Shanghai. Tuttavia la tappa di Chengdu (nella regione di Sichuan), aggiunta in corsa, ha reso davvero troppo concitato il nostro viaggio.

Ecco il nostro itinerario:

  • Giorno 1: Pechino: Parco Jingshan e Parco Beihai; serata in Ghost Street (Dongzhimennei Dajie)
  • Giorno 2: Pechino: Piazza Tienanmen, Tempio del Cielo, Tempio dei Lama, Palazzo d’Estate
  • Giorno 3: Escursione in giornata alla Grande Muraglia (sezione di Jinshanling); serata a Sanlitun
  • Giorno 4: Treno da Pechino a Xi’an; visita all’Esercito di Terracotta
  • Giorno 5: Treno per Chengdu
  • Giorno 6: Visita al Chengdu Research Base of Giant Panda; visita al Grand Buddha di Leshan
  • Giorno 7: Volo per Shanghai cancellato; giornata a Chengdu
  • Giorno 8: Shanghai: Nanjing Road, il Bund, quartiere della Concessione Francese
  • Giorno 9: Hong Kong: Tsim Sha Tsui Promenade, Nathan Road, Temple Street Night Market
  • Giorno 10: Hong Kong: Victoria Peak, Central, crociera sullo Star Ferry
  • Giorno 11: Hong Kong: Quartiere di Mong Kok, Repulse Bay, serata in Lan Kwai Fong

Se tornassi indietro strutturerei gli 8 giorni nel seguente modo: 3 giorni a Pechino – 1 giorno alla Grande Muraglia – 1 giorno a Xi’an – 2 giorni a Shanghai – 1 giorno di spostamenti, eliminando la tappa di Chengdu, logisticamente troppo scomoda da raggiungere.

SPOSTAMENTI

Le distanze in Cina sono ovviamente sconfinate e ci si sposta da una città all’altra in treno o in aereo. I treni “proiettile” sono efficientissimi, ma i cinesi si muovono in massa e nel mese di agosto – prenotando last minute – ho trovato i biglietti esauriti su diverse tratte, dovendo quindi modificare il giorno, l’orario o la classe di prenotazione. Consiglio quindi di prenotare i treni in anticipo su internet. Le distanze fino a 1.500 km possono essere coperte in treno in mezza giornata circa, ma per le tratte più lunghe bisogna prendere dei voli interni.

Da Pechino a Xi’an: 1.100 km – circa 5 ore in treno

Da Xi’an a Chengdu: 800 km – circa 4 ore in treno

Da Chengdu a Shanghai: 1.900 km – volo Air China

Per Hong Kong: ho volato su Hong Kong dal Borneo Malese, la meta di mare che ha seguito la settimana in Cina, con Air Asia.

Per quanto riguarda invece gli spostamenti all’interno delle città, la metropolitana è il mezzo più comodo ed economico. Ho trovato molto utile scaricare da internet le mappe delle metro di Pechino, Xi’an, Chengdu, Shanghai e Hong Kong in anticipo, consultabili offline. I taxi non costano eccessivamente, ma talvolta è difficile fermarli per strada e i taxisti non parlano inglese. Diverso è se il taxi viene chiamato dall’hotel, dove il concierge comunica all’autista la destinazione in cinese. Sempre meglio avere con sé il bigliettino con nome e indirizzo del proprio hotel in cinese.

PECHINO

Avendo solo 2 giorni scarsi da dedicare a Pechino, ho dovuto selezionare le 4/5 attrattive principali, e anche così facendo la nostra visita si è rivelata una corsa incessante: per smaltire le code di ingresso, per rientrare negli orari di chiusura dei siti (alle h 17), per spostarsi in metro. Insomma, in una città così vasta – senza poter chiedere indicazioni in inglese e avendo tempi ristretti – essere organizzati diventa vitale.

Piazza Tienanmen | Questa piazza è una delle più grandi al mondo (440.000 mq). La coda per accedervi si smaltisce velocemente, ma se dovete proseguire la vostra visita alla Città Proibita, non perdete troppo tempo qui. La porta Tienanmen, sul lato nord della piazza, è uno degli accessi alla Città Proibita.

Città Proibita | Con grande delusione abbiamo dovuto rinunciare alla sua visita, poiché i biglietti erano esauriti per tutta la settimana. Questa è la principale attrattiva di Pechino e gli ingressi sono limitati a 80.000 visitatori al giorno. FONDAMENTALE acquistare i biglietti in anticipo su internet, oppure – se si hanno più giorni a disposizione – tramite l’hotel o direttamente in loco alla biglietteria.

Tempio del Cielo | Questo tempio era il più importante della città in epoca imperiale; l’imperatore vi si recava per la cerimonia propiziatoria del buon raccolto. L’edificio principale è molto suggestivo, circolare, svetta verso il cielo dominato dai colori rosso, azzurro e blu. Proseguendo con una passeggiata nel parco si accede ad altri tempietti secondari.

La visita si può svolgere velocemente, anche in soli 30 minuti.

Tempio dei Lama | Il più grande tempio del buddhismo tibetano di Pechino merita una visita più approfondita rispetto al Tempio del Cielo. Il sito è ampio ed è piacevole passeggiare all’interno dei cortili che mettono in comunicazione i vari padiglioni, l’ultimo dei quali contiene un’imponente statua di Buddha, alta 26 mt e ricavata da un unico tronco di sandalo. I colori dominanti sono anche qui il rosso, il blu e l’oro e – se riuscirete a scovare qualche angolo sgombro dalla folla di turisti – farete delle belle foto.

Palazzo d’Estate | La residenza estiva della famiglia imperiale è stupefacente: si snoda su di un parco di 3 km, costruita sulle colline e affacciata sul lago Kunming.

Oltre ai palazzi, padiglioni e templi, ciò che colpisce maggiormente è il curatissimo giardino, che attraverso sentieri ed aiuole sale fino in cima alla Collina della Longevità, dove si trova un suggestivo tempio buddhista dal quale godere della bellissima vista sul lago. Quest’ultimo è navigabile e avendo tempo a disposizione si può prendere parte ad una mini crociera.

Per una visita approfondita considerate 5 ore, per una veloce 2 ore.

Ghost Street | Ghost Street o Dongzhimennei Dajie è una pacchianissima via lunga circa 500 mt, un susseguirsi di ristoranti, localini e colorate bancarelle; qua e là appese ai muri le tipiche lanterne cinesi creano atmosfera e rendono piacevole trascorrere la serata qui. Frequentata sia dai pechinesi che dai turisti, in molti ristoranti dovrete fare la coda, attendendo il vostro turno seduti su piccoli sgabelli. Il piatto principale? L’ Hot Pot: una pentola piena di brodo posizionata a centro tavola, in cui intingere e cuocere sul momento carne, pesce, verdura, funghi, uova.

Guarda la gallery
cina-8bfn1

Una settimana di Cina "classica" e 3 giorni ad Hong Kong



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Chengdu
    Diari di viaggio
    una settimana di cina classica e 3 giorni ad hong kong

    Una settimana di Cina “classica” e 3 giorni ad Hong Kong

    I giorni da dedicare alla Cina "classica" - Hong Kong esclusa - erano davvero pochi, ma sarebbero stati sufficienti per avere una buona...

    Diari di viaggio
    cina: beijing - xi'an - sichuan - shanghai

    CINA: Beijing – Xi’An – Sichuan – Shanghai

    Wi-Fi: c’è quasi ovunque, ma quasi ovunque è molto lento e la navigazione risente di tutte le norme di restrizione...

    Diari di viaggio
    cina fai da te con bimbi

    Cina fai da te con bimbi

    vivamente e ci auguriamo che come a noi streghi e rubi un altro pezzettino di cuore, e che non sia un addio ma un arrivederci, perché come...

    Diari di viaggio
    tutta un'altra splendida cina

    Tutta un’altra splendida Cina

    area è in servizio un vero esercito di addetti alle pulizie(spesso muniti di borsello pronto soccorso); in terra (qui come ovunque) non si...

    Diari di viaggio
    cina: consigli per un viaggio fai da te

    Cina: consigli per un viaggio fai da te

    possibili. Comunque se siete arrivati a leggere fino a questo punto vuol dire che vi è stato utile oppure avevate tanta voglia di farvi...

    Diari di viaggio
    tour in cina 2

    Tour in Cina 2

    11.08.12 Arrivati ora locale 9.30, cambiamo subito i soldi in aeroporto… con una commissione stratosferica e poi cerchiamo di capire...

    Diari di viaggio
    cina e tibet, informazioni tecniche

    Cina e Tibet, informazioni tecniche

    km/h, l’autista ci ha portato i bagagli in aeroporto con la macchina).Tibet Lhasa premessa: per tre giorni in Tibet abbiamo avuto...

    Diari di viaggio
    tibet tetto del mondo

    Tibet tetto del mondo

    UN VIAGGIO SU MISURA: SETTE GIORNI DI TIBET Un itinerario intenso, in cui sono adeguatamente dosate fatica e ristoro: da Chengdu a Lhasa,...

    Video Itinerari