Natale in Giordania e Israele

Dieci giorni tra Amman, Petra, Mar Morto, Gerusalemme, Betlemme e Tel Aviv

Diario letto 10107 volte

  • di martiteo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Cena di nuovo da Arabi! Falafel e kebab ottimi!

25 dicembre

E’ venuto il momento di lasciare la Giordania e passare la frontiera! Grazie all’aiuto dell’ostello condividiamo un taxi con due ragazzi svizzeri anche loro diretti ad Aqaba. Il taxi ci lascia esattamente di fronte alla frontiera: l’uscita dalla Giordania è rapida e veloce, l’ingresso in Israele richiede qualche formalità in più. In questo periodo dell’anno non ci sono molti turisti perciò sbrighiamo la cosa in un quarto d’ora: le domande sono molte e dettagliate, non aspettatevi grandi sorrisi ma sempre cortesia ed educazione.

Per chi arriva dall’inverno in Italia e dal vento gelido di Petra, il sole caldo di Eilat è una vera benedizione: 25 gradi! Un taxi ci porta alla stazione dei bus e, dopo aver acquistato i biglietti, attendiamo l’ora di partenza su una panchina e restiamo a goderci la bella giornata.

Dopo pranzo parte il nostro bus della Egged per Ein Gedi (la destinazione finale del bus è Gerusalemme): qui abbiamo avuto qualche piccolo problema a raggiungere l’Ein Gedi Kibbutz Hotel. L’autista non parla inglese e a quanto pare non conosce il nostro hotel (scopriremo poi che non è così). Insomma, un po’ di problemi di comunicazione e ci lascia nel centro di Ein Gedi, dicendoci che in 5 minuti saremo all’hotel. Non sapendo da che parte andare, chiediamo informazioni a un altro hotel della zona, in quale ci dice che la nostra meta è lontana circa 30 minuti da lì…con un taxi privato che gentilmente ci organizza al volo ( e 50 euro che potevamo risparmiare…) riusciamo ad arrivare al nostro hotel, che è davvero splendido! Abituati a ostelli o poco più, questi bungalow immersi nel verde, con piante tropicali e gatti che vagano liberi per il giardino, ci sembra un sogno. Nel prezzo della camera abbiamo cena e colazione incluse a buffet: molto villaggio turistico, ma non si mangia male.

26 dicembre

Approfittiamo dell’ingresso gratuito alla spa dell’hotel, proprio sul Mar Morto, per goderci qualche ora di relax! La spa non è esattamente quello che ci aspettavamo: d’estate deve essere decisamente più bella, ma d’inverno ci sono solo 3 vasche di acqua caldissima, una mista, una solo donne e una solo uomini, esattamente identiche e di piccole dimensioni…una vera delusione. Un trenino in 2 minuti porta proprio sulla riva del Mar Morto: siamo un po’ titubanti all’idea di togliere i nostri accappatoi perché fa piuttosto freddo. Ma alla fine quando ci ricapita? Un bel respiro e via dentro: l’acqua tiepida è davvero piacevole! La sensazione però di stare a galla senza fatica per me, che non so nuotare, è davvero unica!

Il bus che ci aveva portato la mattina alla spa ci riporta all’hotel dove prendiamo i nostri bagagli e attendiamo il bus per Gerusalemme. E qui scopriamo due cose: 1. C’è una fermata dei bus Egged esattamente di fronte alla reception dell’hotel; 2. Il bus che arriva mentre attendiamo il nostro è guidato da un autista di nostra conoscenza…lo stesso che ieri non capiva dove fosse il nostro hotel! Non commentiamo…

Con il bus arriviamo senza problemi a Gerusalemme: è facile non fare caso al fatto che il bus vi lascia a una fermata anonima e se dovete riprendere poi l’autobus per un’altra destinazione come noi vi verrà spontaneo recarvi lì… Invece esattamente alle vostre spalle c’è la vera – ed enorme – stazione degli autobus da cui troverete mezzi per ogni città del Paese!

Raggiungiamo a piedi The Jerusalem Little Hotel: un hotel davvero carino, in posizione centrale e con una bella terrazza su cui fare colazione (non aspettatevi molto di più di pane e marmellata di fragole e simil-Nutella)

  • 10107 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social