Giordania on the road

L'incanto della terra rossa
 

L’incanto della terra rossa. Viaggio on the road alla scoperta della Giordania

Diario di viaggio

1° settembre – Arrivo ad Amman

Partiamo da Roma Fiumicino alle 16:30 e atterriamo ad Amman meno di 4 ore dopo. Vista l’ora abbiamo preferito optare per un trasferimento privato per raggiungere il nostro hotel scelto in zona centrale in modo da raggiungere con facilità a piedi downtown.

2 settembre – Amman

Giornata dedicata alla scoperta della città. Iniziamo dalla città vecchia, e ne approfittiamo subito per cambiare i soldi. Lungo la via che dalla Moschea di Al-Hussein va verso il teatro romano, troverete molti exchange a prezzi vantaggiosissimi. La città è molto caotica, ma non abbiamo mai avuto la sensazione di pericolo. Visitiamo il teatro romano, e poi raggiungiamo a piedi la Cittadella. Una meta molto affascinante e suggestiva, soprattutto se come noi, vi capiterà di ritrovarvi ad ammirare la città dall’alto con il sottofondo delle preghiere che risuonano per tutta Amman.

È ora di pranzo, e come non provare la cucina del rinomatissimo Hashem Restaurant? Molto, ma molto spartano, con una spesa davvero irrisoria, ci ha permesso di mangiare i falafel più buoni di tutto il viaggio.

Nel pomeriggio ci dedichiamo alla deludente Rainbow Street, e passiamo il resto del tempo in giro per i vari suk.

3 settembre – Wadi Mujib

Stamani torniamo in aeroporto per ritirare la nostra auto alla Dollar. Ne approfittiamo per attivare la SIM turistica alla Umniah, e in pochi minuti sbrigate tutte le formalità per il noleggio partiamo alla volta del Wadi Mujib. Il consiglio è quello di arrivare già vestiti con gli indumenti adatti poiché non ci sono spogliatoi. Sul posto sono disponibili scarpe da scoglio e drybag nel caso ne abbiate bisogno e armadietti per eventuali borse se non volete lasciarle in auto.

È possibile scegliere tra diversi trail; noi abbiamo optato per il Siq trail in autonomia. Muniti di giubbotto salvagente si parte, e non ci sono parole per descrivere questo posto! È a dir poco stupendo, oltre che divertente e facilmente percorribile, il paesaggio è bellissimo da lasciare senza fiato. Sicuramente uno dei posti più belli del viaggio!

Ci rimettiamo in marcia e facciamo sosta al castello di Kerak, per poi arrivare in serata a Wadi Musa.

4 settembre – Petra

Oggi è il grande giorno, si va a Petra! Alle 6, orario di apertura, siamo già all’ingresso perché vogliamo evitare la folla. Percorriamo tra pochi altri visitatori, alle prime luci del giorno, il Sik che già di suo è più che suggestivo, finché all’improvviso ecco il tesoro che si intravede. Un’emozione indescrivibile, è bello da mozzare il fiato. Mille foto per cercare di catturare l’inquadratura migliore, poi partiamo alla scoperta del sito. Molto esteso e abbastanza impegnativo se si decide come noi di visitarlo a piedi senza usufruire di muli o cavalli, ma semplicemente bellissimo!

Un susseguirsi di scoperte: la Strada delle facciate, il Teatro, il Ninfeo, la Strada colonnata, il Grande Tempio, e poi su per 800 gradini fino al Monastero. Sosta per recuperare energia e lucidità e partiamo per l’Al-Khubtha Trail. Tra le tombe reali, questo sentiero tutto in salita, ci permette di raggiungere una vista dall’alto del Tesoro che ci lascia senza parole.

È tardo pomeriggio quando decidiamo, stanchi morti, di lasciare Petra per recuperare le forze in modo da poterci tornare il giorno successivo abbastanza riposati. Dimenticavo: non dimenticatevi l’acqua!

5 settembre – Petra

Stessa sveglia, alle 6 siamo all’ingresso e si riparte. Strada già fatta, ma lo stupore non manca mai. Oggi decidiamo di dedicarci all’High Place of Sacrifice trail. Questo sentiero paesaggisticamente molto bello, soprattutto per le splendide vedute, raggiunge l’Altare del sacrificio, l’Obelisco e il Triclinium per poi attraversare il Wadi Farasa fino al Qasr-al-Bint.

In tarda mattinata torniamo al Tesoro per poterlo vedere illuminato dai raggi del sole che lo tingono di un acceso color arancio e passiamo il resto del tempo ad esplorare il sito in lungo e in largo, finché stremati, soddisfatti, ma già con un pizzico di malinconia, decidiamo di salutare questo splendido luogo; un luogo faticoso, ma molto affascinante in cui il tempo sembra essersi fermato e in cui la civiltà che conosciamo sembra lontana anni luce.

6 settembre – Piccola Petra e Wadi Rum

La visita a Piccola Petra si rivela deludente, forse perché venendo dall’entusiasmo di Petra il confronto non ha retto. Piccola Petra è piccola nel vero senso della parola! È giunta l’ora di raggiungere la prossima meta: il Wadi Rum!

Arriviamo nel pomeriggio, acquistiamo il permesso d’ingresso al Visitor Center per arrivare al Wadi Rum Village. Lì, lasciamo la nostra auto e partiamo con il driver che ci porta al nostro villaggio. La nostra scelta è ricaduta su una struttura nel cuore della Riserva; volevamo vivere appieno tutte le emozioni che il deserto poteva regalarci. La prima sera è di esplorazione, ci aggiriamo intorno al nostro villaggio incantati da questo paesaggio surreale e ci godiamo in solitudine un tramonto stupendo.

7 settembre – Wadi Rum

Per la visita del Wadi Rum, abbiamo optato per un tour full day, dalle 10 del mattino a dopo il tramonto. Abbiamo fatto tappa nei luoghi più spettacolari e simbolici del deserto, abbiamo pranzato con ottimo cibo beduino nel silenzio assoluto del distratti solo dal rumore delle ali degli uccelli e abbiamo salutato questo giorno indimenticabile bevendo tè, distesi sulla sabbia rossa, accesa da uno splendido tramonto. Un’emozione unica! Chiudiamo questa splendida esperienza con un bel sonno nella notte più silenziosa di sempre.

8 settembre – Mar Rosso

Si parte alla volta del Mar Rosso! Abbiamo deciso di soggiornare a South Beach visto che la nostra priorità era lo snorkeling, e ci siamo diretti in città solo per approvvigionamenti e per una breve visita, approfittando di una mattinata purtroppo ventosa. La barriera corallina di fronte alla nostra struttura era ricca di coralli, vari e colorati che hanno deliziato i nostri occhi.

9 settembre – Mar Morto

Dopo aver trascorso ancora un po’ di tempo sul mar rosso, riprendiamo la guida della nostra auto e partiamo alla volta del Mar Morto. Lungo il tragitto che del viaggio è la tratta più lunga, vediamo mutare il paesaggio da desertico a verdeggiante poi di nuovo desertico. Poi ecco che scorgiamo il Dead Sea. Ci fermiamo in una piazzola di sosta e scendiamo a piedi giù fino al mare, dove un’acqua cristallina azzurro/verde bagna sponde interamente ricoperte di sale, come fosse ghiaccio. Recuperiamo l’auto e raggiungiamo la struttura in cui soggiorneremo.

Guarda la gallery
5wadi_rumimg_9643

2img_9264wadi_mujib

3petraimg_9331

3petraimg_9361

7img_9907mar_morto

7img_9927mar_morto

wadi_rumimg_9820



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Amman
    Diari di viaggio
    giordania on the road

    Giordania on the road

    L'incanto della terra rossa. Viaggio on the road alla scoperta della GiordaniaDiario di viaggio 1° settembre - Arrivo ad...

    Diari di viaggio
    giordania on the road 6

    Giordania on the road 6

    È il deserto, una distesa di nulla più assoluto, quello che vediamo mentre l’aereo si abbassa per atterrare all’aeroporto di Amman,...

    Diari di viaggio
    giordania in febbraio

    Giordania in Febbraio

    A settembre 2019, in accordo con una coppia di amici, abbiamo deciso di organizzare una decina di giorni da trascorrere non lontano...

    Diari di viaggio
    vacanze di natale in giordania

    Vacanze di Natale in Giordania

    La Giordania è un’ottima meta per le vacanze invernali perché, nonostante le non troppe ore di luce, permette di visitarla quasi...

    Diari di viaggio
    giordania classica di o quasi

    Giordania classica di o quasi

    Domenica 15 settembre 2019 – In viaggio Ci aspetta una lunga giornata: anche se le ore volo in sè non sono tante, le coincidenze non...

    Diari di viaggio
    giordania 2019

    Giordania 2019

    30/8/2019 - venerdì Ore 12 prendiamo l'autostrada per l'aeroporto, oggi è molto affollata e impieghiamo più di un ora per raggiungere...

    Diari di viaggio
    giordania zaino in spalla

    Giordania zaino in spalla

    La mia filosofia di viaggiatore mi porta a stare a contatto con la gente del posto, mangiare dove mangiano i "locali" e prendere mezzi di...

    Diari di viaggio
    nel paese delle meraviglie

    Nel Paese delle Meraviglie

    Dopo varie vacanze in giro per l'Italia io e la mia ragazza decidiamo di realizzare uno dei viaggi che sogniamo di fare da tempo: vedere...

    Diari di viaggio
    medio oriente fai da te: i contrasti di israele e le bellezze della giordania

    Medio Oriente fai da te: i contrasti di Israele e le bellezze della Giordania

    Introduzione Questo racconto sarà così organizzato: all'inizio raccoglierò una serie di consigli utili per coloro che vogliono...

    Diari di viaggio
    giordania in pillole

    Giordania in pillole

    Ed anche quest'anno è arrivato il mio compleanno...e anche quest'anno posso scegliere un viaggio... e allora Giordania sia! ma se il tuo...

    Video Itinerari