Una settimana nelle Cotswolds

...e non solo; tra splendidi villaggi, castelli (chiusi) e grandi magioni

Diario letto 3392 volte

  • di Mr Moonlight
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

5 luglio 2019

La notte è stata un po’ complicata per via dell’abitudine di dotare i letti del solito piumone. Sotto si muore dal caldo e senza si prende freddo. Alla fine risolviamo estraendo il piumone dal guscio ed usando quest’ultimo come lenzuolo.. Usciamo presto, soprattutto per le loro abitudini. Prima delle 9 difficilmente si trova un caffè, e molti esercizi ( per non parlare di musei o delle residenze) aprono solo alle 10. Il mercato coperto (cuoio,formaggi, ferramenta, merceria) è aperto ma ben pochi stand sono accessibili. Intanto sono passate le 9 e ci apprestiamo a far colazione al Bridge Coffee Shop, un minuscolo locale sul Pulteney Bridge dal quale si gode una bella vista sul fiume Avon :colazione full English + americano, cappuccino e croisssant £ 13 Ci dirigiamo adesso verso la non lontana Abbey guidati dalla musica di un busker locale molto bravo. Davanti al Roman Bath notiamo un cartello che annuncia una visita guidata della città alle 10 e mezza e decidiamo di provare. Al chitarrista si è alternato un valente violinista quando puntualissime arrivano le guide. IL gruppo si è fatto nel frattempo numeroso e viene suddiviso fra le 5 guide presenti. A noi tocca Val, una signora preparatissima, che con un ottimo e comprensibile inglese ci ha accompagnati per due ore in giro per la città. Particolare non trascurabile il tour è assolutamente gratuito e le guide non accettano mance! (da non crederci). La giornata è calda e ci vuole una sosta per una birra e un caffè al The Roman Bath in Abbey Churchyard £ 6,85 Il pomeriggio, dopo aver fatto un salto alla Pump Room e alla Abbey, lo dedichiamo a qualche spesuccia prima di dirigerci al Jane Austen Center ( £ 21) Non è una grande idea. L’accompagnatrice si capisce poco o nulla, ci sono molte foto e qualche filmato e vestiti dell'epoca. Non valeva la pena.

Per cena torniamo da Sally Lynn. (questa volta sono passate le 19:30) Soup, goat cheese brioche, 2 salmon e 2 Gem ale £ 51 E’ una serata stupenda ed il sole che tramonta infiamma le guglie dell’ abbazia. Rimaniamo seduti su una panchina ad ammirarla e ad ascoltare un busker pianista per una buona mezz’ora di puro relax. Prima di ritirarci e salutare la splendida Bath con una passeggiatina lungo l’Avon.

6 luglio 2019

Lasciamo Bath di buonora e ci dirigiamo a Castle Combe per una stradina stretta. Casette da fiaba, località stupenda di soli 300 abitanti che nel 1962 è stata giudicata la più bella d’Inghilterra, è stata la location di famosi films come il Dottor Doolittle, un episodio di Poirot, alcune scene di Downton Abby e soprattutto War Horse. E’ ancora presto e il villaggio è semi deserto.a parte una coppia di immancabili orientali. Non riusciamo a prendere un caffè, ma in compenso ci serviamo una fetta di torta fatta in casa scegliendola fra quelle esposte sull’uscio di un’abitazione da una signora che le vende per conto di una charity. Ci si serve e si depositano £2 nella buca delle lettere! Da non crederci!

Il resto della giornata non è altrettanto fortunato. Tetbury non ci pare granché. Molto bella Market place e le chipping steps, anche il resto del centro ha edifici di pregio, ma troppe auto ovunque. Decidiamo quindi di fare una puntata a Berkeley Castle a una mezz’ora d’auto.Anche questo bel castello è stato usato come set di molti films tra cuo Wolf Hall. Si tratta di un edificio le cui origini risalgono all’XI secolo, teatro dell’assassinio di Edoardo II come narrato nell’omonima tragedia da Christopher Marlowe. Non vedo l’ora di visitarlo ma incredibile è chiuso di sabato! (è aperto al pubblico solo da domenica a mercoledì) Abbastanza delusi facciamo rotta su Stoud

  • 3392 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social