Ibiza low cost

Alla scoperta delle più belle spiagge con i mezzi pubblici
 
Partenza il: 07/06/2017
Ritorno il: 10/06/2017
Viaggiatori: 2
Spesa: 500 €

Sono stata a Ibiza 4 giorni a inizio giugno 2017. Scrivo questo report perché vorrei mettere per iscritto tutte le informazioni che avrei voluto conoscere prima di partire, e che invece non ho trovato da nessuna parte. Preciso che nonostante fosse inizio giugno era pieno di gente, al contrario di quello che pensassi.

Sono partita da Malpensa alle 6.30 di mercoledì 7 giugno, arrivando in una Ibiza nuvolosa alle prime ore del mattino. Avevo scelto di alloggiare a San Antonio, nella parte occidentale dell’isola. Avevo letto molti commenti su questa città e mi sento di confermarli: da una parte il pro è che è ben collegata via bus con molte parti dell’isola, ed è stata perfetta per noi che volevamo esplorarla in bus, oltre ad essere una zona economica. Dall’altra parte è una città popolata principalmente da inglesi che iniziano a ubriacarsi già nel pomeriggio di alcol economico, piena di pub inglesi, scozzesi e irlandesi, qualche ristorante per turisti e pochi negozietti. Non c’è molto altro e questa sua parte non mi è piaciuta molto, la zona più “viva” consiste in stradine in cui la gente ti urla nell’orecchio per farti entrare a bere nel loro bar. C’è di meglio insomma!

Il trasporto pubblico di Ibiza è molto efficiente, e dall’aeroporto in 45 minuti il bus L9 ci porta alla autostazione di San Antonio. Tre cose da tenere a mente riguardo i bus: primo, i biglietti si fanno a bordo, dall’autista, (cambio massimo 20€), tranne nel caso in cui sali in un’autostazione con biglietteria, nel qual caso si fanno lì. Secondo, i conducenti fanno salire solo fino al riempimento dei posti a sedere, o poco di più, per cui conviene non essere gli ultimi in coda. Terzo, è sempre bene controllare gli orari, perché per alcune zone i bus possono essere anche ogni ora/ora e mezza, mentre altre volte partono ogni quarto d’ora: meglio controllare prima per evitare troppe attese.

Nei 4 giorni ho preso parecchi bus e la maggior parte delle volte sono stati efficienti e puntuali. Consiglio: la funzione di google maps di ricerca del percorso con i mezzi pubblici funziona molto bene in Spagna! Meglio del sito ibizabus.com, che è quello ufficiale. Per cui inserendo la partenza e la destinazione sull’app di google maps e selezionando che vuoi arrivarci con i mezzi, ti darà delle strade ragionevoli.

Il primo giorno ci siamo subito mossi per Cala Conta, che è una baietta sabbiosa a sud di San Antonio, con un mare stupendo. Il problema sorge per mangiare: ci sono infatti solo uno/due locali, che non sono propriamente economici (ma c’è da dire che la posizione sul mare è incredibilmente bella), ma purtroppo non ci sono alternative. Per quanto riguarda l’ashram sunset, un club sandwich o un hot dog ti costerà 12€, una bottiglia da 0,75 di acqua 4€, mentre per un’insalata si è intorno ai 20€. NON ci sono vù cumprà che vendono cibo, ma solo bicchieri di frutta che costano intorno ai 5€, e tutto il cibo e il bere deve essere comprato in quegli unici locali. La sera siamo andate invece a vedere il tramonto in zona Cafè del mar, che si trova proprio al centro di San Antonio. Tramonto spettacolare, peccato per la folla di gente in piedi a fare le foto che non permetteva di vederlo, o degli addii al celibato che urlavano agitando birre, come detto prima, queste cose rovinano un po’ l’atmosfera del tramonto. Ma bellissimo in ogni caso.

Guarda la gallery
mare-r6yvq

Cala Comte

mare-pb7g7

Cala Bassa

mare-8h2rg

Cala Comte



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
rasiglia e orvieto

Rasiglia e Orvieto

È ideale trascorrere un weekend tra questi due borghi così diversi, ma abbastanza...

versailles e le ville lucchesi

Versailles e le Ville Lucchesi

Vi illustro un bell’itinerario di un giorno lontano dai centri affollati, da effettuare...

il castlèt-tour

Il castlèt-tour

Uno slow tour di 4 giorni per gli amanti dei viaggi fuori dalle rotte turistiche...

Leggi i Diari di viaggio su Baleari
Diari di viaggio
minorca: l'isola della pace

Minorca: l’isola della pace

PRIMO GIORNO: Partiamo da Malpensa il 27 agosto di buon mattino: alle 7:00 il volo Easyjet decolla e alle 8:25 atterriamo puntualissimi...

Diari di viaggio
in viaggio con la mati: maiorca e minorca

In viaggio con la Mati: MAIORCA e MINORCA

Per prima cosa le info pratiche. Durata: dal 15 agosto al 2 settembre 2019 (in particolare dal 15 al 25 maiorca, dal 25 all'1 a minorca,...

Diari di viaggio
minorca e cami de cavalls

Minorca e Cami de Cavalls

Quest’anno, io e mio marito, siamo partiti la seconda settimana di giugno per l’isola di Minorca. E’ stata la nostra prima volta...

Diari di viaggio
ibiza con una bimba di 4 anni

Ibiza con una bimba di 4 anni

Dopo Minorca, Maiorca ora è la volta di Ibiza! VOLI - prenotati a metà febbraio, Partenza 1 giugno e ritorno 8 giugno, con rayanair...

Diari di viaggio
ibiza, la isla bonita

Ibiza, la isla bonita

Sono partita dall'aeroporto Marconi di Bologna martedì 18 settembre e dopo circa due ore di viaggio sono atterrata ad Ibiza. Da lì,...

Diari di viaggio
diario de mallorca

Diario de Mallorca

La motivazione principale per cui ho deciso di scrivere questo articolo è stata data dal fatto che, prima di incominciare questa...

Diari di viaggio
un tuffo nelle baleari

Un tuffo nelle Baleari

LE ISOLE BALEARI Domenica 17 settembre, la sveglia suona molto presto, ma dobbiamo raggiungere l'aeroporto di Bologna da dove...

Diari di viaggio
maiorca, un piccolo paradiso a due passi da casa

Maiorca, un piccolo paradiso a due passi da casa

di uno dei panorami più incredibili di tutta Maiorca. Se non siete ancora stanchi di andare in giro e non vi pesa macinare un po' di...

Diari di viaggio
ibiza: mare, divertimento e paesaggi bucolici

Ibiza: mare, divertimento e paesaggi bucolici

Ibiza è un'isola dalle mille anime e sfaccettature: meta prediletta di teenagers festaioli, ma anche rifugio per famiglie che cercano...

Diari di viaggio
ibiza y formentera: non solo festa

Ibiza y Formentera: non solo festa

(poco impegnativo) di goderci appieno il mare (senza però avere il coraggio di fare il bagno dato che l’acqua è fredda) e la soffice...