In viaggio con la Mati: MAIORCA e MINORCA

Per l'estate 2019 abbiamo deciso, in base ai prezzi dei voli, di visitare per la prima volta due delle isole Baleari: MAIORCA e MINORCA. Con la nostra Matilde di 20 mesi partiamo alla volta di mare, spiagge e paesini affascinanti!
 
Partenza il: 15/08/2019
Ritorno il: 02/09/2019
Viaggiatori: 3
Spesa: 2000 €

Per prima cosa le info pratiche.

Durata: dal 15 agosto al 2 settembre 2019 (in particolare dal 15 al 25 maiorca, dal 25 all’1 a minorca, dal 1 al 2 soggiorno a Palma di Maiorca per il rientro in italia)

Voli: Compagnia Ryanair Bologna – Maiorca a/r al prezzo di 450 € per due adulti + 1 bambino inf. a 2 anni; 2 bagagli da stiva da 20 kg, priority boarding. Volo interno Maiorca / Minorca a/r al prezzo di 150 € con bagagli da 23 kg e posti prenotati. In aeroporto a Bologna abbiamo prenotato un posto al P4 al prezzo di 82 euro per 17 gg (ci siamo mossi in ritardissimo, probabilmente si poteva risparmiare qualcosa).

Alloggi: A Maiorca soggiorniamo a Canyamel nella parte est dell’isola al residence Simphony; al prezzo di 866 € per 10 notti abbiamo un monolocale con cucina, bagno, camera da letto (letto matrimoniale + 1 singolo) e balconcino attrezzato per stendere e per mangiare. Piscina in comune non grandissima ma bisogna dire che non ci sono mai state moltissime persone e anche noi l’abbiamo utilizzata solo nei momenti morti per portarci la piccola, magari mentre si preparavano le valigie o la cena. Intorno ci sono tantissimi bar e ristoranti e a 100 m la playa de Canyamel, non tra le più famose o le più belle ma un paio di volte quando Matilde si svegliava tardi al pomeriggio ci siamo andati. Nota dolente: non c’è l’ascensore. Quindi valigie e passeggino portati sempre a mano!!! Per l’ultimo giorno che abbiamo passato a Palma abbiamo prenotato una camera a 118 € al…, a 10 minuti a piedi dal centro storico di Palma, confortevole, silenzioso molto pulito. Sul tetto c’è una micro piscina e un’area con lettini e tavolini dove prendere un aperitivo o rilassarsi.

L’alloggio a Minorca invece si chiama Menorca Sea Club, si trova a Cala En Blanes, nella zona ovest ed è ubicato a ridosso di una scogliera a picco sul mare dove ogni sera il tramonto dà spettacolo. Al prezzo di 780 € abbiamo prenotato per 6 notti un piccolo appartamento con zona giorno (divano, tv, cucina con stoviglie a pagamento), bagno e camera da letto con lettino di campeggio (ovviamente mai utilizzato da mia figlia che lo odia). Colazione e cena servite nella struttura principale in modalità buffet e devo dire molta varietà e tutto molto buono per trovarsi comunque in una struttura turistica e all’estero. Nelle aree comuni troviamo, oltre al ristorante, 3 piscine di cui una per i bimi piccolissimi, 1 parco giochi con fontane, diversi campi sportivi, bici, tandem e risciò a disposizione, la saletta animazione per bimbi, la piazzetta per l’animazione serale e la baby dance, bar aperto fino alle 23 più o meno. Tutto ciò premesso, devo dire di essermi trovata molto bene, forse il mobilio della camera è un po’ datato ma comunque nessun problema. L’unica nota negativa è un po’ la posizione dell’hotel in quanto è veramente decentrato e per raggiungere le spiagge più conosciute o i paesini più interessanti occorre sempre prendere l’auto e farsi un po’ di strada.

Noleggio auto: abbiamo noleggiato un auto da casa in entrambe le isole tramite Hipercar, una compagnia locale e ci siamo trovati sempre molto bene. A Maiorca ci hanno consegnato una Nissan Micra nuova di pacca, prezzo per 10 gg con seggiolino auto e assicurazione senza franchigia € 346. A Minorca, una Clio SW enorme, prezzo per 7 gg stesse condizioni dell’altro noleggio € 290. All’inizio del noleggio vengono trattenuti 70 € di cauzione per il rifornimento carburante ma ovviamente se porti lo scontrino con il pieno fatto entro 5 km ti restituiscono i soldi sulla carta.

L’ultimo gg a Palma ci siamo spostati con i taxi (che però non hanno seggiolino auto); per il tragitto dall’aeroporto al centro il prezzo oscilla tra i 15 e i 20 euro a tratta a seconda se sia domenica/festivo e a seconda del traffico. Nel centro storico ci si muove comodamente a piedi.

Durante il nostro soggiorno abbiamo consultato per il vento l’app Windy (credetemi, il vento fa tutta la differenza del mondo per vedere una spiaggia e soprattutto i colori dell’acqua!) e per il meteo AAEMET che ci ha più o meno sempre azzeccato. In questi 17 gg il meteo è stato molto variabile, noi siamo stati fortunati abbiamo preso solo 1 gg e mezzo di brutto (poca pioggia ma comunque nuvoloso) a Minorca. Per esempio nella settimana che noi eravamo a minorca, so che a Maiorca è piovuto molto e ci sono state tante mareggiate che hanno portato a riva tanta posidonia purtroppo.

Passiamo al viaggio vero e proprio.

15 agosto

Ci imbarchiamo alle 18.30 circa sul volo Ryanair che in poco più di un’ora e mezza ci porterà a Palma di Maiorca; ceniamo sull’aereo con panini comprati in aeroporto e il viaggio fila liscio e veloce.

Atterrati, ci vengono subito recapitati i nostri bagagli e raggiungiamo la fermata delle navette che portano al noleggio auto; nel giro di circa 30/40 minuti siamo in macchina e attraversiamo interamente l’isola raggiungendo in circa 50 minuti il nostro alloggio a Canyamel. Matilde è crollata in macchina, quindi la mettiamo direttamente a letto, noi ci facciamo una doccia e andiamo a dormire anche noi molto stanchi.

16 agosto

Giorno 1. nell’isola abbiamo deciso di non stressare troppo Matilde con viaggi troppo lunghi e inoltre abbiamo bisogno di un posto dove poter acquistare un ombrellone, dei giochi per il mare e magari qualcosa da mangiare.

Decidiamo quindi di andare a Cala Millor sulla costa sud est, molto edificata e molto turistica, ma è quello che ci serve oggi. Facciamo colazione nell’unico baretto aperto, muffin confezionati e caffè più un succo di frutta (mannaggia gli spagnoli che mangiano tardi!). I negozi sono già aperti quindi compriamo un ombrellone e giochi per Matilde, secchiello, paletta e formine. UN CONSIGLIO: prima di comprare alcunché chiedete sia al noleggio auto, sia in hotel se hanno queste cose perché la gente che non riesce a metterli in valigia, suole lasciar lì tutto, di fatti poi siamo riusciti ad avere un sacco di cose, a Minorca lo abbiamo fatto e ci hanno rimediato quasi tutto l’occorrente. Il lungomare è pieno di negozi, ristoranti, bar nonché hotel e villaggi megagalattici. Insomma, sembra di stare in Romagna, ma col mare azzurro. A me non ha fatto impazzire però non siamo stati male. La spiaggia è sia libera che attrezzata, passiamo qui tutta la mattina poi quando a Matilde viene sonno, facciamo una passeggiata e ci prendiamo un aperitivo. Oggi il mare è un po’ mosso, Matilde ha un po’ paura, ma poi si lascia andare. A pranzo stiamo in un ristorante italiano del centro , quello che ci sembra meno turistico e mangiamo bene; poi torniamo verso casa e mentre la mati dorme, Alessio va a fare un po’ di spesa. Ci sono diversi supermercati che vendono qualsiasi cosa vicino Canyamel quindi nessun problema. Il pomeriggio essendo un po’ tardi decidiamo di andare in spiaggia a Canyamel; bagno, raccogliamo sassi e conchiglie poi andiamo a casa per la cena poi a nanna.

Guarda la gallery
cultura-4gnng

Mare cristallino a Minorca



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Baleari
    Diari di viaggio
    minorca: l'isola della pace

    Minorca: l’isola della pace

    PRIMO GIORNO: Partiamo da Malpensa il 27 agosto di buon mattino: alle 7:00 il volo Easyjet decolla e alle 8:25 atterriamo puntualissimi...

    Diari di viaggio
    in viaggio con la mati: maiorca e minorca

    In viaggio con la Mati: MAIORCA e MINORCA

    Per prima cosa le info pratiche. Durata: dal 15 agosto al 2 settembre 2019 (in particolare dal 15 al 25 maiorca, dal 25 all'1 a minorca,...

    Diari di viaggio
    minorca e cami de cavalls

    Minorca e Cami de Cavalls

    Quest’anno, io e mio marito, siamo partiti la seconda settimana di giugno per l’isola di Minorca. E’ stata la nostra prima volta...

    Diari di viaggio
    ibiza con una bimba di 4 anni

    Ibiza con una bimba di 4 anni

    Dopo Minorca, Maiorca ora è la volta di Ibiza!VOLI - prenotati a metà febbraio, Partenza 1 giugno e ritorno 8 giugno, con rayanair...

    Diari di viaggio
    ibiza, la isla bonita

    Ibiza, la isla bonita

    Sono partita dall'aeroporto Marconi di Bologna martedì 18 settembre e dopo circa due ore di viaggio sono atterrata ad Ibiza. Da lì,...

    Diari di viaggio
    diario de mallorca

    Diario de Mallorca

    La motivazione principale per cui ho deciso di scrivere questo articolo è stata data dal fatto che, prima di incominciare questa...

    Diari di viaggio
    un tuffo nelle baleari

    Un tuffo nelle Baleari

    LE ISOLE BALEARI Domenica 17 settembre, la sveglia suona molto presto, ma dobbiamo raggiungere l'aeroporto di Bologna da dove...

    Diari di viaggio
    maiorca, un piccolo paradiso a due passi da casa

    Maiorca, un piccolo paradiso a due passi da casa

    mare, vi troverete a Cap Formentor con lo splendido faro da cui mentre vi godrete il giusto ristoro, potrete godere di uno dei panorami...

    Diari di viaggio
    ibiza: mare, divertimento e paesaggi bucolici

    Ibiza: mare, divertimento e paesaggi bucolici

    Ibiza è un'isola dalle mille anime e sfaccettature: meta prediletta di teenagers festaioli, ma anche rifugio per famiglie che cercano...

    Diari di viaggio
    ibiza y formentera: non solo festa

    Ibiza y Formentera: non solo festa

    Ma se si partisse qualche giorno a maggio? Ecco che la mente corre velocemente e una volta trovato 4 giorni liberi da impegni, vado sul...

    Video Itinerari