Ponte di novembre a Istanbul

Ciao a tutti! eccomi qui a raccontare il viaggio fatto a Istanbul durante il ponte di novembre, partenza la sera del 31/10, rientro il 4/11. Pacchetto volo + 4 notti in hotel *** + assicurazione sanitaria e annullamento prenotato su ...

  • di larossy
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Ciao a tutti! eccomi qui a raccontare il viaggio fatto a Istanbul durante il ponte di novembre, partenza la sera del 31/10, rientro il 4/11. Pacchetto volo + 4 notti in hotel *** + assicurazione sanitaria e annullamento prenotato su www.Lastminute.Com a luglio al costo di 390€ a testa circa per me ed Enzo e Dadda e Rosario con partenza da Milano e volo Lufthansa, qualcosina in più per Costy e Francesco con partenza da Firenze e volo Alitalia.

Il nostro volo è andato discretamente bene, a parte il controllo del bagaglio a mano in cui la signorina mi chiede se le faccio vedere il cavalletto e io le rispondo “Della Bici?”... Ero un po’ stanchina ma non so neanche io come mi è venuto...

Alle 2 del mattino del 1/11, grazie alla “puntualità” di Alitalia, ci siamo ritrovati tutti e 6 al controllo passaporto dell’aeroporto Ataturk (gli amici di Firenze dovevano arrivare un’ora prima di noi, invece...), e una volta recuperati i bagagli c’era la navetta dell’hotel che avevamo prenotato via mail (20€ da dividere in 6). Tutti a nanna e ritrovo alle 10 del mattino per la colazione.

Tra gli hotel proposti da lastminute abbiamo scelto il Tashkonak a Sultanamhet, e la scelta non ci ha delusi (http://www.Hoteltashkonak.Com/), la colazione era abbondante (feta turca, salumi vari, olive, pomodori, cetrioli, frutta, e diversi tipi di pane tra cui uno con le olive davvero ottimo) e servita su una terrazza panoramica con vista sul bosforo e sulla moschea blu, le camere erano piccole ma pulite e il personale molto cortese. E’ a 2 passi da Santa Sofia, Moschea Blu e palazzo Topkapi, zona un po’ carente di locali per la sera ma comunque comoda se ci si sposta col tram. Unico neo, per chi non ha il sonno pesante, l’eccessiva vicinanza di una moschea con relativa sveglia per la preghiera delle 5 del mattino... Io sono stata l’unica a non sentirla mai.

1/11/07 Dopo l’abbondante colazione eccoci pronti per scoprire questa insolita città in cui si incontrano oriente e occidente. Vi risparmio le informazioni che troverete facilmente su una guida e mi limito a qualche commento.

Siamo partiti con la visita di Santa Sofia, che francamente ci ha un po’ delusi: l’esterno meriterebbe certo un restauro e gli interni una ripulita perchè allo stato attuale non c’è la luminosità che ci si aspettava. Invece la Moschea Blu, al contrario delle aspettative, è risultata molto più luminosa anche se la struttura vista dall’interno è in effetti un po’ più tozza, cosa che non diresti mai seduto sulle panche del Sultanamhet Park da cui hai di fronte a te l’una e alle spalle l’altra. Siamo poi passati alla Cisterna Basilica, bella e suggestiva: un capolavoro di ingegneria che dimostra ancora una volta la grandiosità dell’Impero Romano.

Abbiamo poi percorso per circa 1km la Divan Yolu Cd (percorso che si potrebbe fare anche in tram), con una tappa per mangiare un Kebab che però ci ha un po’ delusi perchè ci è stato servito con assenza totale di salse (mentre i kebabbari in Italia abbondano sempre...) e l’immancabile assaggio dei baklava... Sono dei dolcetti di sfoglia con noci e pistacchi... Spettacolari! A pancia piena ci siamo diretti al Gran Bazar, per un giro di ricognizione visto che l’intenzione era quella di riservare allo shopping l’ultimo giorno (per la disperazione di Enzo terrorizzato all’idea di più 4000 negozi tutti insieme, è il più grande suk del mondo). Per il primo giorno ci siamo limitati all’acquisto di un carinissimo pouf da mettere in soggiorno (ovviamente lo vendono vuoto)

  • 5430 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social