La Nostra Stoccolma e non solo

Questo è la prosecuzione del racconto dal titolo LA NOSTRA COPENAGHEN posto nella sezione Danimarca. Lasciamo lo stesso i riferimenti iniziali in modo che sia più chiaro il viaggio. Abbiamo deciso di effettuare un viaggio per le festività natalizie in ...

  • di Sara80
    pubblicato il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Questo è la prosecuzione del racconto dal titolo LA NOSTRA COPENAGHEN posto nella sezione Danimarca.

Lasciamo lo stesso i riferimenti iniziali in modo che sia più chiaro il viaggio.

Abbiamo deciso di effettuare un viaggio per le festività natalizie in completa autonomia, come di solito facciamo, e in 8 giorni fare un tour partendo da Copenaghen e arrivando a Stoccolma.

VOLO : abbiamo prenotato agli inizi di ottobre il volo aereo con Easy Jet (con la quale avevo già viaggiato alcune volte in Europa) che a prezzi più che competitivi rispetto alla compagnia di bandiera scandinava ci assicurava l’arrivo e la partenza sui principali aeroporti delle due città (quindi un bel vantaggio in termini di tempo rispetto all’offerta di altre compagnie low cost). Partenza 26 dicembre e rientro 2 gennaio spesa complessiva 389 €.

ALBERGO : per quanto riguarda invece gli alberghi, dopo aver studiato le locations dei principali punti di interesse che volevamo visitare, come sempre i consigli di tripadvisor senza il quale un albergo varrebbe l’altro, abbiamo prenotato direttamente dai siti degli alberghi stessi, prima contattandoli via mail e poi tramite i loro format di prenotazione approfittando così di loro promozioni (a Copenaghen tre notti al prezzo di due e a Stoccolma 3 notti con uno sconto del 15% perché abbiamo prenotato in anticipo) pagando in entrambi al nostro arrivo e avendo la possibilità di annullare la prenotazione fino a 24 ore prima.

Abbiamo lasciato una notte libera perché non sapendo dove saremmo arrivati con la macchina non ci siamo fidati a fissare la tappa intermedia, così abbiamo avuto più flessibilità e non abbiamo trovato nessun tipo di problema a riservare la stanza arrivando all’albergo alle 16.00. Questo è dovuto principalmente alla bassa stagione, non garantisco che sia lo stesso durante l’estate quando il turismo è più marcato.

CAMBIO: entrambi gli stati non hanno adottato come moneta l’Euro ma in Danimarca c’è la corona danese e in Svezia quella svedese, rispettivamente con un cambio a favore dell’euro di 7 e 10. Noi non abbiamo cambiato soldi in Italia ma solo in Danimarca all’arrivo in aeroporto (con un cambio decente ma spendendo un sacco in commissioni) così che in Svezia non abbiamo né cambiato Euro né prelevato con bancomat agli sportelli ma abbiamo sempre e solo pagato con carta di credito anche una semplice mezza di acqua. La carta è accettata ovunque e per poche corone, tutto al più alcuni esercenti provano a dirti che accettano anche Euro senza la pretesa poi che tu glieli dia al posto della carta.

AUTO: abbiamo prenotato l’auto i primi di dicembre con Europcar, non solo perché la conosciamo visto che l’abbiamo già usata parecchie volte per i viaggi in Europa, ma soprattutto per gli uffici di noleggio molto comodi rispetto alle nostre esigenze. Abbiamo infatti ritirato l’auto a Malmo South, prima città della Svezia venendo da Copenaghen, dopo aver attraversato il ponte sull’Oresund, e l’abbiamo lasciata in centro a Stoccolma vicino all’hotel Sheraton a due passi dal nostro albergo. Sono uffici piccoli dove è possibile solo ritirare l’auto già prenotata in anticipo, senza possibilità alcuna di modifica o aggiunta al pacchetto prepagato. Noi a Malmo abbiamo cercato di estendere l’assicurazione rendendola Casco (visto che fidarsi è bene non fidarsi è meglio delle strade innevate della Svezia) ma abbiamo dovuto parlare con l’ufficio centrale al telefono, scrivere un foglio di nostro pungo dove appunto chiedevamo l’estensione della copertura che poi l’operatore di Malmo avrebbe inoltrato agli uffici centrali le nostre richieste per il successivo addebito. Da Malmo è possibile raggiungere Stoccolma in 5 ore di treno, noi siamo stati un po’ in dubbio se noleggiare la macchina o andare in treno non sapendo come avremmo trovato le strade svedesi, ma poi pensando ai posti che non avremmo potuto visitare con il treno ci siamo fatti “coraggio”

  • 23351 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico