Natale in Sri Lanka

Due settimane tra mare, colline e piantagioni di tè

  • di vb59
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Raggiungiamo di corsa l’auto nel tentativo di sfuggire ad un improvviso acquazzone: qualche minuto di monsone, che ci seguirà per tutto il pomeriggio, dedicato alla visita dell’antica capitale Polonnaruwa. Grande e maestoso complesso con una varietà di edifici e sculture che ci troviamo a visitare quasi in solitaria, data la pioggia. Da non perdere il museo, ben organizzato. Sulla via del ritorno verso Sigirya un signore, masticando betel, ci intrattiene dando dei pesci a tre varani belli grossi che arrivano da un torrente e che con la coda riescono a prendere il cibo dall’uncino che lo trattiene.

Il giorno successivo partiamo per Dambulla, magnifiche grotte col Budda sdraiato tra decorazioni di fiori di loto e rappresentazioni della sua storia, in mezzo a folle di fedeli che offrono composizioni floreali, incensi ed altri oggetti votivi, da depositare sui tavoli posizionati davanti alle statue.

In serata arriviamo a Kandy, in tempo per assistere, anche se solo in parte, alla cerimonia nel Tempio del dente, reliquia tra le più sacre di tutto lo Sri Lanka. A Kandy visitiamo anche i giardini botanici Peradenlya, che offrono l’opportunità di passeggiare in mezzo a tante varietà di flora, nonché a bellissime orchidee. Interessante anche il Museo del tè, in cui sono conservati vecchi macchinari, parenti stretti di quelli che vengono usati ancora oggi per la lavorazione del tè.

Il mattino dopo ripartiamo diretti a Nuwara Eliya, ridente località circondata da splendide piantagioni di tè e una natura veramente bella e rigogliosa, considerando che è pieno inverno.

Il giorno dopo, tè, poi tè e ancora tè, ovunque ricche piantagioni e donne che raccolgono le foglie in sacchi che poi trasportano sulla testa, fino alla strada, da dove verranno poi inviate alle varie fabbriche per il confezionamento.

Visitiamo la piantagione Pedro Tea Estate, in mezzo alla nebbia che la circonda e che rende ragione del nome con cui è conosciuta questa zona, piccola Inghilterra… il tè viene lavorato con macchinari piuttosto vecchi, che però fanno bene il loro lavoro, certo che lo standard di sicurezza non è il massimo. Alla sera ottima cena a base di kottu, specialità da provare.

Il giorno dopo si parte per Ella, che ci offre l’opportunità di fare belle camminate tra le colline e in mezzo ai binari della ferrovia, molto affollati di gente che convive con il passaggio rado di qualche treno.

I due giorni successivi sono dedicati ai parchi: Udawalava prima e Yala poi. I due parchi sono molto diversi tra loro: con ampie radure e molti elefanti il primo, foresta impenetrabile e spiaggia sull’oceano il secondo, decisamente molto affollato di turisti, forse troppo per apprezzarne a pieno la natura.

Dopo i parchi due giorni di relax al mare: scegliamo Dickwella, meno affollata rispetto ad altre località più famose (come Mirissa o Unawatuna) e ci concediamo sole e bagni in un oceano caldo e relativamente tranquillo. Dopo una deviazione verso Mulkirigala per visitare un complesso di meravigliosi templi rupestri arroccati su una collina, continuiamo lungo la costa e prima di raggiungere Galle ci fermiamo a visitare la Hundungoda Tea Estate: piantagione che è una vera delizia, sia per l’organizzazione dell’accoglienza sia per le qualità di tè molto particolari e pregiate, che per quanto costose non riusciamo a trattenerci dal comprare.

Galle: turisti e poi turisti e poi turisti, il posto è davvero bello, ma per apprezzarlo pienamente è necessario pernottare lì (evitando possibilmente le strutture costosissime gestite da stranieri) e gironzolare la mattina presto, quando negozi e locali sono ancora chiusi e il flusso turistico decisamente ridotto

  • 6618 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social