Camino di Santiago in bicicletta

Il nostro Camino di Santiago di Compostela Partecipanti: Ezio e Tea Distanze: Percorso in bici: 930 km Dislivello in bici: 10.000 m Percorso in auto: 2.200 km Percorso in bus: 850 km Spese: gasolio 152 € autostrada e tunnel 164 ...

  • di teageraci
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Il nostro Camino di Santiago di Compostela Partecipanti: Ezio e Tea Distanze: Percorso in bici: 930 km Dislivello in bici: 10.000 m Percorso in auto: 2.200 km Percorso in bus: 850 km Spese: gasolio 152 € autostrada e tunnel 164 € autobus 120 € pernottamenti, vitto e varie 915 € Totale 1350 €

9/6/07 Partenza Partenza da San Mauro ore 6, arrivo ore 17 a Saint Jean Pied de Port.

Pernottamento all’hotel Rempart (mezza pensione escluso bevande 45 €, stanza piccola, cena e colazione normali).

Lasciamo la macchina al parcheggio del camping LARADOY poco dopo le mura (1,55 € al giorno).

All’accoglienza del pellegrino Les Amis du Chemin d Saint Jaques in Rue de la Cittadelle ci dicono che per il giorno dopo è previsto tempo pessimo con temporali e forte vento, e ci consigliano di percorrere la via del fondovalle anzichè la via Alta. Intanto inizia a piovere, come atteso.

10/6/07 1a tappa Saint Jean – Trinidad de Arre 75 km 1250 m Cielo molto nuvoloso, piove ad intermittenza, alle 8,45 partiamo.

Seguiamo la carretera C135, superando l’alto de Ibaneta arriviamo a Roncisvalle. Timbro alla Collegiata, foto e pausa caffè.

Ripartiamo imboccando il Camino, all’inizio è bello, dopo un po’ diventa fangoso e ci sono degli scalini di legno che ci costringono a portare le bici a mano, con in bagagli non ci si può permettere di superare i salti in bici perchè si rischia di rompere il portapacchi. Lasciamo il cammino appena incontriamo la strada.

Visto il maltempo decidiamo di salire agli Alti di Mezquiriz e Erro percorrendo la carretera, infatti al paese di Erro ci prendiamo la prima lavata. Riusciamo a ripararci presso un bar.

Da Larrasoana, la ricomparsa del sole ci invoglia a riprendere il Camino. Ci fermiamo a Trinidad de Arre presso il monastero dei padri Maristi, (6 €, buono). A cena mangiamo in un ristorante del paese (menù del dia festivo 12 €) con un italiano partito da Bergamo (a piedi!) e un francese proveniente da Bayonne. Piove.

Consigli antipioggia: durante il Camino abbiamo pedalato molte volte sotto la pioggia, ma non eravamo ben attrezzati perché non pensavamo di trovare maltempo continuo. Le giacche antipioggia hanno retto, e il cappuccio tirato su sotto il casco permetteva di tenere la testa asciutta, ma bisogna anche avere copriscarpe, possono andar bene anche i sovrascarpe usa e getta modello camera sterile, pantavento perchè io indossavo i fuseaux sopra i pantaloncini da bici (Ezio preferiva bagnarsi le gambe ma lui non ha mai freddo) ma dopo un po’ erano zuppi, e occore avere anche i copriguanti di nylon per lo stesso motivo.

Per quanto riguarda le borse da bici copriborse o sacchetti neri dell’immondizia per chi, come la sottoscritta non si è procurata i copriborse prima di partire.

Conviene in ogni caso riporre gli indumenti in sacchetti, e per essere più sicuri isolare tutto inserendo un sacchetto dell’immondizia all’interno della borsa. Noi l’abbiamo fatto, dopo aver bagnato il libretto dell’auto nella borsa di Ezio, nonostante fosse già riposto in un suo sacchettino di plastica.

11/6/07 2a tappa Trinidad de Arre – Los Arcos 76 km 1100 m Partenza alle 8. Seguendo le frecce gialle arriviamo a Pamplona, bella cittadina storica. Timbro presso la bella Chiesa di San Saturnino, non cercate il timbro presso gli ostelli del pellegrino perché normalmente alle 8,30 sono già chiusi..

Seguiamo il Camino fino all’alto del Perdon, sconsigliato però l’ultimo tratto di salita dopo il paesino, noi abbiamo spinto le bici lungo un sentiero fangoso, meglio la carretera come hanno fatto un gruppo di 3 ciclisti spagnoli (e loro avevano auto a seguito che portava i bagagli)

  • 6228 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social